Torta di mele di Nonna Paolina

Mia nonna Paolina, detta Paola per far prima, era una brava cuoca, ovviamente specializzata in piatti toscani – era nata a Buonconvento, paesino vicino Siena, agli inizi del secolo scorso – ma nel corso della sua vita aveva appreso tante altre ricette, sia dalle amiche che sperimentando le mitiche ricette di Pellegrino Artusi e di Petronilla. Ho ancora i suoi vecchi libri, le pagine cincischiate per il continuo uso e in parte staccate, che io conservo il libreria come tesori di un tempo che fu.
Nonna Paolina era specializzata in arrosti e crostini ma anche i dolci – sempre facili – erano uno dei suoi cavalli di battaglia. In particolare, mi ricordo che per il pranzo della domenica preparava spesso una buonissima torta di mele (appunto, dolci facili, alla portata di tutti e che potevano andare sia nel forno tradizionale che nel ‘fornetto Versilia, la pentola con coperchio in cui è possibile cuocere sui fornelli torte e lieviti pur in assenza di un vero forno, che ho provato a riutilizzare anche io con minor successo, forse a causa dei fornelli della mia cucina non adatti.
Recuperata nel frattempo la ricetta dal suo quaderno personale ed adattate dosi e ingredienti (la ricetta di nonna era per dodici porzioni!),  condivido con voi la ricetta della torta di mele di Nonna Paolina.

Torta di mele di Nonna Paolina

Ingredienti:

  • 250 gr. di farina bianca tipo O setacciata
  • 150 gr. di zucchero bianco semolato
  • 25 gr. di zucchero a velo per la guarnizione
  • 125 gr. di burro fuso a fuoco dolcissimo (meglio ancora se  “a bagno maria”) con due cucchiai di latte e lasciato freddare un poco prima di utilizzarlo
  • 3 uova intere
  • 4 grosse mele sbucciate
  • 3 cucchiai di uvetta lasciata a rinvenire in un bicchierino di rum
  • due cucchiai di pinoli tostati
  • una bustina di lievito per dolci
  • un pizzico di sale, burro e farina per la teglia.

 Come preparare la torta di mele di Nonna Paolina

  • Sbattete i rossi delle uova con lo zucchero finché non diventano ben spumosi, quindi unite la farina mescolando lentamente ma in continuazione per evitare grumi. Aggiungete anche il burro fuso, sempre mescolando. Montate ora a neve ferma gli albumi dell’uovo con un pizzico di sale;
  • tagliate a fettine due mele, mentre le altre due le taglierete a tocchetti;
  • mescolate le mele che avete tagliato a tocchetti all’impasto, unire anche l’uvetta strizzata e un cucchiaio di pinoli, quindi il lievito per dolci setacciato. Mescolate con delicatezza;
  • imburrate la teglia e spolverizzate con la farina per evitare che il dolce si attacchi:
  • versate l’impasto, decorare con le fettine di mela disposte a spirale ed i pinoli.
  • con l’aiuto di un passino, spolverate con poco zucchero a velo sulla torta prima di metterla in forno (deve caramellare);
  • cuocete in forno caldo a 180° per almeno 40 minuti (se il forno è ventilato, dovrebbe essere sufficiente una mezz’ora).
La torta di mele di Nonna Paolina è buona così, semplice, per merenda e colazione oppure assume un ruolo più importante se servita a fine pasto accompagnata da una crema inglese ed un bicchierino di grappa alle pere ;)
Buon appetito!
OFN9UG0

Fotografia di Valeria_aksakova – Freepik.com

Claudia Boccini

Curiosa di novità e di tendenze sociali e culturali, il mio karma è il viaggio

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *