Le Terme nel borgo… tra santità e sanità!

A circa 6 chilometri di distanza da San Quirico d’Orcia, si trova il piccolo borgo di Bagno Vignoni dove, come dice lo stesso nome del toponimo, ci sono i “bagni”, ovvero le terme di acque solfuree. Sono terme storiche, le cui virtù risanatrici erano conosciute sin dall’antichità e dove anche Santa Caterina da Siena e Enea Silvio Piccolomini (Pio II), il papa che creò Pienza secondo le regole della “città ideale rinascimentale”,  avevano trovato sollievo ai loro malanni.
Il borgo è caratteristico in quanto si affaccia sulla grande vasca termale medievale, da cui sgorga acqua caldissima che viene poi “dirottata” verso le piccole terme, la bellissima piscina Val di Sole – purtroppo a pagamento – e verso le caratteristiche vasche naturali a cui si può invece accedere liberamente. L’effetto “salto nel passato” è assicurato, i muri antichi e le crete fanno da sfondo, il sole tramonta dolcemente verso le colline donando sensazioni di pace e serenità.
Altro punto caratteristicho di Bagno Vignoni è la zona del vecchio mulino e dellle gore, recentemente restaurata, che mostra come sin dall’antichità le acque che sgorgavano dalla terra erano state utilizzate per gli usi agricoli e civili. A Bagno Vignoni si trovano anche un paio di ristoranti ed osterie, oltre a bar e a qualche negozio di artigianato. Il parcheggio è a pagamento quasi ovunque, ed i vigili urbani sono molto “attenti”.
E’ possibile visualizzare la mia recensione anche su  Paesionline:
Claudia Boccini

Curiosa di novità e di tendenze sociali e culturali, il mio karma è il viaggio

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *