La ricetta dei finocchi dell’Unità

Il 17 marzo, festa dei 150 anni dell’Unità d’Italia, ho lavorato. Si, perchè il mio ufficio doveva garantire un presidio in caso di necessità (…avete presente il detto militare “fare la guardia al bidone”?). Comunque, il tempo era orribile, gite fuori porta non erano in programma, anche in Tv non c’era nulla… ho preferito offrirmi volontaria e trascorrere una giornata uguale ma nel contempo diversa: uguale perchè ero al lavoro, diversa perchè nulla era uguale alla quotidianità.
Le stanze vuote, il silenzio dei corridoi rendevano tutto irreale. E per rendere meno pesante la giornata, ho portato il pranzo per tutti: finocchi con le prugne, melanzane alla contadina, arrosto di maiale ed anche una bottiglia di vino… dovevamo festeggiare anche noi, no?
Da allora, la ricetta dei finocchi è stata ribattezzata e quindi vi presento i… “Finocchi dell’Unità“:
  • 4 finocchi lavati e tagliati a fettine
  • 2 spicchi di aglio interi
  • due rametti di rosmarino
  • 250 gr. di prugne secche
  • 1/2 bicchiere di vino
  • sale e pepe
Fate stufare in una padella larga i finocchi con tutti gli altri ingredienti, aggiungendo anche 1/2 bicchiere di acqua e portate a cottura coperti. Solo alla fine scoprite la padella e fate restringere l’intingolo.
Si può anche aggiungere della pancetta affumicata tagliata a dadini, ma a me piacciono semplici…
Tutto qui!
Claudia Boccini

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *