I piatti teneri, la ricetta dei finocchi con le prugne

Inverno, freddo, neve… restare in casa è un vero piacere e al caldo della cucina vien voglia di preparare ricette che sanno di affetto, famiglia, tenerezza… e ricordano momenti lieti! Ci sono delle pietanze che più di altre ci coccolano con i loro ingredienti semplici e con i loro sapori, con la loro consistenza morbida e “affettuosa”. I miei “comfort food” preferiti sono il formaggio cremoso (per lo stracchino potrei fare follie), ovviamente la Nutella (come resistere ad un barattolo che ti chiama, ti chiama…), le fragole da mangiare con le mani, la vellutata di porri e patate. Si, va bene, ma allora che c’entrano i finocchi con le prugne con i comfort food ?

Ebbene si, i finocchi con le prugne sono uno dei miei “piatti teneri” preferiti  ed ho “rubato”, con qualche minima variazione, la ricetta al vecchio ristorante “La Foce” di Chianciano (SI), ora riaperto con la nuova gestione della famiglia proprietaria della tenuta (ma non so se questo piatto è ancora in menù).

I finocchi con le prugne sono stati anche i co-protagonisti di un pranzo conviviale tra colleghi che si è tenuto nel mio ufficio in occasione della festa per l’Unità d’Italia (vi ricordate? Sull’argomento 150° anniversario avevo scritto anche un post). Il risultato? Hanno riscosso un grande successo  e innumerevoli richieste di avere la ricetta per replicarla.

E poichè preparare i finocchi con le prugne è facile, gli ingredienti sono pochi, il costo minimo, il risultato positivo assicurato, mi sembra giusto condividerla anche con voi!

Ingredienti per 4-6 porzioni:

  • 3-4 finocchi grandi
  • 200 gr. di prugne secche denocciolate
  • due cucchiai di pancetta affumicata tagliata a dadini sottili (si può anche non mettere, ma ci sta divinamente)
  • due cucchiai di olio extra vergine
  •  1/2 bicchiere di vino
  •  sale
  • pepe
  • abbondante rosmarino (e sennò, che ricetta toscana sarebbe? :) )
  • uno spicchio di aglio “incamiciato”, ovvero lasciato con la pellicina. 

Lavare bene e tagliare a fettine i finocchi. Far rosolare leggermente la pancetta affumicata nella padella senza olio, quindi unire i finocchi, lo spicchio d’aglio incamiciato, i due cucchiai di olio, sale e pepe q.b. ed una abbondante spolverata di foglie di rosmarino. Aggiungere le prugne, il vino ed un bicchiere di acqua e far cuocere coperto finchè i finocchi non diventano morbidi. Scoperchiare e far ritirare il liquido.

Oplà, finito e pronto da portare in tavola!

Claudia Boccini

4 Commenti

  1. Avatar
    Lallabel febbraio 16, 2012

    a parte ovviamente la nutella, neanche da dire che potrei mangiarne un barattolo da 3 kg senza batter ciglio, condividiamo la passione per lo stracchino!
    Sai che io non amo particolarmente i finocchi ma… questa ricetta mi intriga. devo comprare il tutto..

    Reply
  2. Avatar
    Gua-sta Blog febbraio 16, 2012

    Bella ricetta, la provo già stamattina visto che ho tutto in casa…
    Anche a me piace tantissimo la vellutata di porri e patate!

    Reply
  3. Avatar
    Marilu febbraio 15, 2012

    Condivido i tuoi “comfort food” ma non amo le prugne secche… :
    amiche lo stesso, vero?

    Reply

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *