Taxi culturale

Tornare a casa di sera con il taxi può riservare parecchie sorprese piacevoli ed inaspettate (no, non sono una spendacciona incosciente… è che talvolta è proprio necessario prendere un mezzo rapido causa orario, distanze, necessità improvvise o auto out of order…)!
Soprattutto se:
come taxi-driver c’è una graziosa ragazza che ti accoglie sorridente e ti offre caramelle e dolcetti;
il taxi è una vera e propria galleria d’arte in movimento, con album di foto artistiche che i clienti possono sfogliare a piacimento;
la conversazione con Viviana, la taxista, è piacevole e culturalmente coinvolgente;
la driver è una traduttrice dal greco moderno e gestisce un blog,  Metafrasando,  con contenuti estremamente interessanti, che aprono le porte di un mondo poco noto a causa delle difficoltà di comprenderne la lingua

Riporto dal leaflet di presentazione di Taxy Gallery:

” è un’iniziativa di arte pubblica che realizza esposizioni di opere artistiche a bordo dei taxi cittadini, e “la scelta del taxi come sede espositiva è legata alla sua destinazione di auto pubblica e alla valenza metaforica del suo continuo spastarsi nella città, trovandosi in luoghi sempre diversi e divenendo il taxi stesso un luogo dove l’arte discretamente entra nel quotidiano di occasionali, inconsapevoli passeggeri, turisti, lavoratori
fonte: www.taxigallery.it

 Spero proprio di avere altre occasioni di incontrare Viviana Sebastio e la sua  taxy-galleria… per avere il tempo di approfondire la sua passione per il mondo ellenico e, magari, farle un’intervista!

Claudia Boccini

7 Commenti

  1. Avatar
    TuristadiMestiere aprile 19, 2012

    ma che cosa semplicemente fantastica!!! Corro a dare un’occhiata!!! P.S. anche io prendo il taxi, a volte, quando la sera esco dall’ufficio stremata e l’idea di mettermi in autobus proprio non mi va giù. Con una tassista così…farei l’abbonamento! Vado a leggere!

    Reply
  2. Avatar
    Tulimami aprile 18, 2012

    Ciao Claudia, ho un regalino per te :)

    Reply
  3. Avatar
    Angelo aprile 18, 2012

    A Roma uso di solito i mezzi pubblici, ma se mi capiterà di dover chiamare un taxi voglio Viviana :)

    Reply
  4. Avatar
    Gua-sta Blog aprile 18, 2012

    Che bella cosa! Complimenti a Viviana per l’idea e grazie a te per aver condiviso questa esperienza “metroculturale”.

    Reply
  5. Avatar
    Liz aprile 18, 2012

    Questa si’ che e’ proprio un’idea carina!

    Reply
  6. Avatar
    Lallabel aprile 17, 2012

    Ma dai che bello! Questo è uno degli aspetti che mi affascinano delle grandi città!

    Reply

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *