Una sosta davvero sorprendente

Nel corso degli itinerari domenicali, ci capita spesso di fermarci a pranzo lungo la strada. In genere privilegiamo osterie, agriturismi e locali “alla buona”, che tramandano nel tempo le ricette tipiche del posto o, comunque, della tradizione.
Nell’ultima escursione ci siamo fermati a Sant’Oreste, in provincia di  Roma, ed abbiamo avuto la fortuna di scovare un ristorante davvero diverso dal consueto.
Per trovarlo bisogna essere piuttosto intraprendenti… entrare nel borgo vecchio di Sant’Oreste e percorrere gli acciottolati più remoti… solo qualche indicazione appesa qua e là… poi, svoltato a destra, improvvisamente ci si trova in un vicolo. Una porta rossa su un ballatoio …suoniamo, ci aprono e… si accede al ristorante più particolare in cui sia mai stata!
Perché non è un ristorante, ma una casa aperta agli ospiti. Si salgono delle minuscole scalette che portano a stanze piene di ricordi e di cimeli, ogni angolo è curato fin nei più piccoli dettagli, foto, libri, collezioni… dalla terrazza la vista spazia sulla campagna circostante, un angolo fiorito invita a sedersi per fare quattro chiacchiere sorseggiando il caffè, balocchi antichi distraggono lo sguardo in un susseguirsi continuo di stimoli sensoriali. Una casa piena di oggetti di antiquariato e bric a brac, allietata da Alessandro e Stefania, gestori attenti al benessere degli ospiti.
Per concludere il pranzo (un ottimo e abbondantissimo antipasto, due primi gustosi, grigliata saporita e tante verdure di contorno), un tiramisù “in barattolo” , una bottiglia monodose di limoncello e caffè fatto con la moka, servito in tazzine scompagnate che fanno tanto “casa della nonna”…per di più con un conto finale che non fa assolutamente piangere (22€ a testa, con acqua e vino inclusi)
Per chi interessa, questo è il link per visitare il sito di  Alessandro al campanile , dove ci sono anche le foto “professionali” e i menù.
Claudia Boccini

Curiosa di novità e di tendenze sociali e culturali, il mio karma è il viaggio

8 Commenti

  1. Avatar
    Viviana Sebastio aprile 13, 2012

    Mi piace il tuo sguardo sul mondo, curioso e appassionato, da vera viaggiatrice! Ci si vede… on the road…

    Reply
  2. Avatar
    I SOGNI DI CLAUDETTE aprile 12, 2012

    Forte….mi piace. Grazie x la dritta e grazie x la visita.
    ciao da claudette
    ps. i miei servizi li conservo in un grande mobile molto capiente!!

    Reply
  3. Avatar
    Patrizia aprile 10, 2012

    Bello il tuo blog…….e belli i posti che racconti, verrò ogni tanto a passeggiare con te!!!!
    Bentrovata
    Un bacio
    Patty

    Reply
  4. Avatar
    Nicky Miranda aprile 10, 2012

    Questi posticini sono quelli che più ti rimangono nel cuore,quando poi ripensi alla gita…questo poi era davvero curioso!

    Reply
  5. Avatar
    Lallabel aprile 10, 2012

    Che belli questi posti così famigliari, “alla buona” ma con grande soddisfazione e unici!

    Reply
  6. Avatar
    Gua-sta Blog aprile 10, 2012

    Che divertente! Mi piace l’idea. Peccato come sempre che sia fuori mano per me…

    Reply

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *