L’Arne è mio!

Questa volta vi parlo di un mio acquisto molto particolare: una sveglia da tavolo del signor Arne Jacobsen, designer e architetto danese.
Particolare non è solo l’oggetto (che mi piace tantissimo nella sua essenziale linearità) ma il modo in cui ne sono venuta in possesso.
 
Lo scorso gennaio sono state raccolte le strenne di Natale che erano state inviate ai “boss” del mio ufficio da ditte, enti e società.
 
Bottiglie di vino pregiato, champagne, liquori, cesti gastronomici, cioccolata, libri, apparecchiature elettroniche, penne e oggettistica.
 
Catalogati, valutati e quindi messi in vendita tra il personale della struttura (oltre 1500 persone).
Tutto terminato nell’arco di poche ore!
Qualche “boss” ha anche riacquistato ciò che gli era stato donato… due volte bravo!
 
Si, bravo, perchè con il ricavato della vendita abbiamo potuto sostenere con “sostanziose” donazioni due associazioni onlus e avviare due adozioni a distanza.
Claudia Boccini

4 Commenti

  1. Avatar
    Labisbetica giugno 11, 2012

    Ma è un’idea fantastica! Dovrebbero farlo tutti…
    Serena

    Reply
  2. Avatar
    Lallabel giugno 09, 2012

    E’ davvero bello! Ma scusa nella tua azienda sono fantastici, non è da tutti organizzare una cosa simile!
    Bravi tutti e bell’oggettino che ti sei portata a casa!

    Reply
  3. Avatar
    Gua-sta Blog giugno 08, 2012

    Ma che bravi che siete! Nella multinazionale dove lavora mio marito tutti si tengono ben stretti i regali… Per fortuna che qualcosa arriva anche a lui, ma si tratta sempre di doni eno-gastronomici, altro che design! (certi dolcetti di marzapane di Norimberga che sono una favola…)

    Reply

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *