A good Key to visit Vicenza

Voglio presentarvi l’hotel dove abbiamo soggiornato a Vicenza: il Key Hotel, proprio di fronte  stadio e a circa 20 minuti a piedi dal centro storico della città.
Classificato con tre stelle, visto da fuori non cattura particolarmente l’attenzione e non sembra molto attraente  ma… una volta varcata la soglia… un piccolo mondo di colore ci ha accolto e coccolato per tre giorni!
La hall assomiglia più ad un negozio di design che ad una fredda reception: il desk del concierge è una postazione-installazione verde brillante, sulle pareti opere d’arte contemporanea, un totem-albero con libri a disposizione degli ospiti, citazioni colte o divertenti, cuscini  e poi lampade, tavolini e colore, colore ed ancora  colore!
La libreria Wintertree bianca sullo sfondo della parete azzurra… wow!
Alcune pareti sono dipinte  in vernice lavagna e accolgono frasi letterarie e commenti degli ospiti… 
…mentre  in una nicchia del bar-caffetteria è tutto pronto per servire aperitivi (e già…qui va molto lo spritz!).



Tuttavia la sorpresa più grande l’abbiamo avuta quando abbiamo aperto la porta della stanza: avevo visto le foto sul sito, ma… non immaginavo che avremmo avuto a disposizione una suite enorme!

 

Una grande matrimoniale doppia con salottino separato, luminosa e confortevole, dove predominano l’azzurro e il verde mescolati al bianco e al marrone. 
Verde rilassante ovunque e molto gradevole e stilosa la carta da parati a grandi fiorelloni anni ’70, che focalizzava l’attenzione e riassumeva i colori base della stanza. 
Il salottino, dotato di scrivania con free wi-fi e di un comodo divano, riprende i colori dell’ambiente e permette di lavorare, leggere o scrivere senza dar noia a chi invece desidera dormire. 
Anche il bagno non era da meno: doppio lavabo, mega doccia, tanto spazio a disposizione, una quantità incredibile di spugne morbidissime ed un beauty kit adeguato
In ottima posizione per visitare le Ville palladiane e la Basilica di Monte Berico, il Key ha vicino alcuni bar ed un supermarket e non molto distanti negozi, servizi postali e bancari.
La fermata del bus 1, che porta anche alla  stazione ferroviaria, è a non più di 10 minuti di strada a piedi ed è comunque possibile raggiungere il centro città con una piacevole passeggiata.

L’hotel Key (che fino a non molto tempo fa si chiamava Continental) si differenzia anche per la cordialità del suo staff e per accogliere i suoi ospiti all’arrivo con un aperitivo di benvenuto. Mette a disposizione dei suoi ospiti diverse modalità di soggiorno, ciascuno con dei benefit inclusi.Noi avevamo scelto la tipologia Energy che, oltre a mettere a disposizione Sky, il wi-fi, la possibilità di scegliere il cuscino preferito, la colazione a buffet con un buon assortimento di prodotti dolci e salati, includeva una chiave elettronica pre-caricata con 10 euro per prelevare bevande e snack dal frigo bar al piano!

http://www.key-hotel.it/
Viale G.G. Trissino, 89 – Vicenza (Italy)
Tel. +39 0444 505476
+39 0444 505478
Fax +39 0444 513319
info@key-hotel.it

Claudia Boccini

7 Commenti

  1. Avatar
    TestadiC ottobre 28, 2012

    Che bello!!! Vorrei giusto andare a Vicenza qualche giorno a Novembre per vedere la mostra in Basilica Palladiana “Da Raffaello verso Picasso” (ci sei stata?) di sicuro cercherò posto in questo albergo. La disponibilità dello staff è una dote rara e un grande valore aggiunto secondo me!! Inoltre un po’ di modernità e design non guastano ;D

    Reply
  2. Avatar
    shanta ottobre 24, 2012

    Comicio a pensare di avere fiuto per gli alberghi… trovato tramite internet dopo attenta comparazione costi-benefici e recensioni…
    Anna, in 10 minuti non arrivo nemmeno al ponte sul Bacchiglione, figuriamoci in centro…!
    Laura, adoro le colazioni con torte fatte in casa!Aiutano a trasformare un albergo in una casa ospitale… Mi ricordi come si chiama l’hotel dove siete stati?
    Giusi, mi spiace davvero per la vostra esperienza non positiva…voi più di tutti avreste avuto diritto ad un albergo accogliente per ritemprarvi dalle fatiche di Abilmente…

    Reply
  3. Avatar
    Liz ottobre 24, 2012

    che meraviglia! Me lo segno subito!

    Reply
  4. Avatar
    Anonymous ottobre 24, 2012

    Dissento dal comunque bello. Noi eravamo in un hotel pessimo, personale lento e inefficiente, ai limiti della maleducazione qualche caso , persino la colazione di qualità appena sufficiente… Il wi-fi nessuno di noi è riuscito a farlo funzionare, camere piccole senza neanche 1 cassetto né un gancio per appendere. Frigo vuoto e acceso (!) al cui posto poteva esserci allora un mobiletto più funzionale… al checkout hanno sbagliato i conti e dimenticato di consegnare i documenti… Insomma, un disastro… Si chiama hotel Europa… Giusi

    Reply
  5. Avatar
    Lallabel ottobre 24, 2012

    Allora.. decisamente qualche differenza col nostro che invece era un due stelle tipo… tipo che noi avevamo un microbagno delle dimensioni più o meno di quelli dei treni e niente salottino in camera hehe!
    Però una cosa la devo dire: anche noi gestori e addetti gentilissimi, colazione a buffet abbondante e con torte fatte da loro (apprezzo tantissimo) e chiavetta precaricata per servirsi le bibite alle macchinette sparse in albergo. La stanza era comunque pulita e ho apprezzato dei mobiletti vintage di recupero. certo che quel bel verde della vostra camera…
    A quanto pare a Vicenza sono molto cordiali ed ospitali, indipendentemente dalla categoria dell’hotel!

    Reply
  6. Avatar
    Tulimami ottobre 24, 2012

    Ammappete che bell’alberghetto non lontano da casa mia! Linka a quelli dell’hotel il tuo post, saran contenti. Io però direi che il centro è a una decina di minuti…dici che dipende dal passo?

    Reply

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *