Sweet sweet sunday

Niente escursioni, report di viaggi o recensioni di ristoranti, oggi.
 
Tempo incerto, un po’ di stanchezza, voglia di godermi casa come non facevo da tanto tempo. E poi… ci sono sabati (e domeniche) che è bello trascorrere a casa, lasciandosi trascinare dalle passioni del momento!
Il mio “Sunday at home” è stato dedicato al Cake Design, ovvero alla tecnica (molto anglosassone…) per decorare le torte fino a farle diventare dei piccoli capolavori.
 
 Completamente a digiuno della materia, grazie ai voucher di Groupon/Groupalia ho recentemente partecipato assieme ad altri curiosi (si, c’erano anche degli  uomini!) a due lezioni di decorazione dove – oltre ad essermi divertita parecchio e ad aver imparato tanti trucchi – ho “creato” due dummies di polistirolo che, secondo me, sono niente male!
 
Essenziale prima di lavorare è preparare il piano di lavoro e gli attrezzi necessari: una tovaglietta plastificata da colazione sarà perfetta per impastare, un mattarello di legno o di silicone (l’importante che sia molto liscio!), un coltello ed un tagliapasta, qualche stecchino, un vassoio dove posare le decorazioni pronte, qualche stampino per biscotti e formine per decorazione.
 
 
Ingredienti indispensabili per decorare: maizena (per non far appiccicare le mani),  pasta di zucchero (io ho usato quella già pronta, ma è possibile farla da soli), qualche goccia di colorante alimentare. Basta, tutto qui.
 
Se avete una buona manualità non troverete molta difficoltà: ad esempio, per fare una rosa, il principio è il medesimo della lavorazione con il Fimo o con la pasta di sale o di mais: si parte da una sfoglia sottile di pasta di zucchero, si tagliano sette cerchi uguali, si crea il pistillo (immaginate di fare una grande goccia) e vi avvolgono i cerchi di pasta, sfalsandoli. 
 
Mentre per fare dei rametti decorativi, sarà sufficiente arrotolare un cordino lungo di pasta attorno ad uno spiedino di legno, che verrà poi sfilato.
Nella foto vedete le diverse parti preparate, in attesa di asciugarsi prima di essere montate sulla torta.
 
Anche preparare un fiocco è molto banale: un rettangolo lungo circa 20 cm x 4 cm di altezza i cui lati vengono  piegati al centro e su cui viene applicato un rettangolo di pasta di zucchero per fare il nodo. Altri due lunghi rettangoli creeranno i nastri.
 
 
I vari pezzi creati andranno “incollati” sulla torta (che potrà essere una Chiffon Cake, una Mud Cake o molto più semplicemente un pan di spagna farcito con panna o crema o una torta al cioccolato farcita di marmellata) spalmata con uno strato leggero di marmellata e quindi rivestita con una sfoglia liscia e sottile di pasta di zucchero, utilizzando un po’ di pasta di zucchero sciolta in poca acqua (insomma, una colla dolce!).
 
 
Man mano la torta prende forma, ed è un piacere poter dire: “l’ho fatta io!”
I corsi sono stati organizzati da:
Le torte di Samanta (torta turchese)
Eat-learn-travel (torta verde e lilla)
Claudia Boccini

4 Commenti

  1. Avatar
    Giorgia novembre 05, 2012

    hai ragione dei piccoli capolavori!

    Reply
  2. Avatar
    Sig.na Silvietta novembre 05, 2012

    Ma che meraviglia!!!! Mi piacerebbe un sacco fare un corso di cake design… il prossimo groupon non me lo faccio scapapre!

    Reply
  3. Avatar
    Marta novembre 05, 2012

    ma che meraviglia Claudia!!!! piacerebbe anche a me frequentarne uno!! un abbraccio

    Reply

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *