Italo Treno la crew si presenta

Nel corso di questo ultimo anno ho ripreso a viaggiare con il treno: per limitare la spesa di carburante, per non stressarmi con viaggi infiniti lungo autostrade intasate e soprattutto per raggiungere velocemente la destinazione. Sarà stato un caso, ma il “mio” treno è quasi sempre stato ITALO Treno, il treno ad alta velocità di NTV!
Con ITALO sono stata a Milano per partecipare gli incontri di luglio e settembre con le lettrici di Casafacile (la rivista Mondadori dedicata alla casa ed al décor), sempre con ITALO Treno sono stata a Firenze per l’edizione 2012 del Buy Tourist Online – BTO…  Oramai se penso ad ITALO lo associo a tante belle esperienze, cui difficilmente avrei avuto la possibilità di partecipare senza un mezzo di trasporto puntuale ed affidabile. E grazie a tariffe competitive ed a portali di prenotazione intuitivi e funzionali.
Se vi sembra poco…
La filosofia di efficienza di ITALO non sarebbe possibile se, dietro ogni convoglio rosso amaranto che vediamo correre veloce, oltre al motore avveniristico e la potenza, non ci fosse un team giovane e motivato, che è il vero cuore pulsante e la forza di ITALO.

Nel corso del mio ultimo viaggio, di ritorno da Firenze, ho avuto modo di apprezzare molto la professionalità dei train assistant e degli steward di bordo, sempre cordiali e con il sorriso sulle labbra nonostante la comprensibile stanchezza che assale chiunque dopo una dura giornata di lavoro!
E’ grazie a questi ragazzi e ragazze, che dedicano ad ogni singolo passeggero la cura e l’attenzione che si riserva ad un amico fraterno e che quotidianamente fanno “marciare” il treno, che il viaggio si trasforma in un’esperienza che va oltre il semplice spostarsi da una città all’altra.

Volete scoprire qualcosa di più sulla giornata tipo di chi lavora con ITALO? Seguitemi, perché ho avuto la possibilità di parlare con Daniele, uno dei train manager di ITALO e di rivolgergli alcune domande per scoprire quel che è alla base di un format di competenze e di capacità totalmente innovativo per il mercato italiano.
Ciao Daniele, ti va di presentarti ai lettori della Bussola e il Diario e raccontarci la tua esperienza come Train manager di ITALO?
Con     grande piacere! Ho 33 anni, sono uno dei tanti siciliani trapiantati a Milano e prima di approdare sulle rotaie che Italo corre tutti i giorni ho solcato i cieli come assistente di volo.
La mia avventura in NTV inizia nel luglio del 2011 quando ho avuto il privilegio di diventare parte di uno dei progetti più rivoluzionari ed affascinanti nel panorama italiano degli ultimi anni.
Da buon siciliano amo il bello e lo riconosco in Italo, il treno che trasforma un semplice spostamento in un’esperienza multisensoriale.
Cosa ti piace di più del tuo lavoro?
Quali sono le esperienze più interessanti che hai avuto modo di vivere òavorando su unmezzo innovativo come ITALO?
Ciò che ho amato di più fin dal primo momento in cui sono entrato in NTV è stato l’entusiasmo che tutti noi mettiamo nel nostro lavoro, il desiderio pulsante di realizzare qualcosa che sia veramente nuovo e che consenta ai nostri viaggiatori di riconoscersi nella nostra proposta.
Non esistono esperienze più interessanti, bensì esiste l’ESPERIENZA e sto parlando di quella umana!
Parlo dello splendido team con cui lavoro tutti i giorni e parlo soprattutto dei nostri viaggiatori: che viaggino con noi per la prima volta o che siano dei frequent travellers che noi chiamiamo Amici, la certezza che ogni viaggio costituirà un piccolo scambio di emozioni tra me e loro, costituisce la benzina che alimenta costantemente il mio entusiasmo.
Fai parte di un team molto giovane ma siete tutti professionalmente ineccepibili: avete un background specifico o avete partecipato ad attività mirate di formazione?
E’ vero, è un team molto giovane, tanto da farmi sentire vecchio già a 33 anni! Scherzi a parte, costituiamo tutti un perfetto mix fatto di tre soli ingredienti.
Precedenti esperienze di lavoro maturate in diversi campi ma con il comune denominatore del contatto con il pubblico: trasporti, ricettività, benessere ecc…
Una innata propensione nella interazione con il cliente, che si esprime nella capacità di interpretare, anticipare e soddisfare i bisogni dei nostri viaggiatori.
Ed infine ciò che ha dato coesione e stile a tutti noi: la Scuola di Ospitalità di NTV dove abbiamo seguito il nostro percorso formativo.
Più che una scuola, un’ esperienza umana che ci ha uniti come team creando un unico stile, un’identità e fissando il nostro quotidiano obbiettivo: il nostro Viaggiatore!
Il “buongiorno” con cui accogliete i passeggeri è il vostro lelemento caratterizzante, che permette di iniziar bene il viaggio già uin stazione. E’ difficile essere sempre cordiali e sorridenti?
Può sembrare banale ma il detto “l’unione fa la forza” è quanto di più vero possa esistere!
Affrontiamo il nostro impegno lavorativo con grande serietà e professionalità e questo, unito al nostro fantastico gruppo di lavoro, consente di affrontare i momenti di maggiore difficoltà sempre con un atteggiamento positivo.
Sorriso e cordialità fanno parte del nostro DNA e dal momento che viviamo davvero l’incontro con i nostri viaggiatori come uno scambio di esperienze, ciò ci consente di vivere il momento di lavoro come un’occasione per lasciare a casa le nostre tensioni.
Viaggi spesso per l’Italia ed immagino che avrai modo di incontrare tante persone… hai qualche aneddoto divertente da raccontarci?
Più che divertente, gratificante. E vivendo le proprie giornate a bordo se ne raccolgono diverse.
Adesso mi viene da pensare ai viaggiatori che scoprono il piacere di viaggiare su Italo “loro malgrado”: soprattutto durante i primissimi mesi di viaggio, non era infrequente trovare a bordo qualche viaggiatore disperato per aver sbagliato treno, avendo acquistato un biglietto della nostra concorrenza.
Con nostra grande soddisfazione il loro sconforto si è sempre trasformato nella gioia di una felice scoperta.
Penso inoltre al nostro slogan che recitava “Dirai Italo per dire treno”: ed è stato proprio così!
Mi capita infatti sovente di intercettare conversazioni fra persone o di leggere messaggi dei miei amici che dicono “sono su Italo”, “ho preso il biglietto con Italo”, “sto andando a Bologna con Italo”…
Perché Italo non lo consideri semplicemente un treno…ma un Amico, così come Italo considera Amici i suoi viaggiatori.
Ci racconti qual’è la tua giornata tipo? Fai sempre la stessa rotta? Quali sono le attività che un train manager di ITALO deve svolgere a bordo?
Non esiste una giornata tipo dal momento che la nostra giornata è il prodotto dei molteplici incontri differenti che faremo.
Il personale di bordo ad esempio non fa sempre le stesse rotte, questo comporterebbe un impoverimento del nostro bagaglio sia professionale che umano ed è così che sulla base di turni gestiti mensilmente ciascuno di noi riesce a toccare più o meno tutte le città raggiunte dal nostro network.
Ogni nostro viaggio è comunque caratterizzato da una fase iniziale di briefing in cui si costituisce l’equipaggio, ci si coordina sulle attività e sui nostri obbiettivi, poi viene il viaggio vero e proprio e infine vi è un debriefing finale in cui si tirano le somme della giornata.
Il Train Manager altro non è che l’evoluzione moderna del vecchio concetto di Capo Treno.
Infatti non è soltanto il dirigente dell’intero convoglio, il responsabile delle comunicazioni con RFI (l’ente gestisce la rete ferroviaria italiana), ma è anche la chiave di volta dell’equipaggio di Italo, coordinandone le attività e garantendo che l’erogazione dei servizi di bordo ed in generale il comfort di viaggio siano rispondenti alle promesse che facciamo ogni giorno ai nostri viaggiatori.
Insomma non si cura soltanto che Italo vi porti ad esempio da Roma a Firenze, ma si assicura che questo avvenga facendovi vivere un’esperienza di viaggio che renda migliore la vostra giornata!
Colgo dunque l’occasione per fare un appello a nome mio e dei miei colleghi: per favore non chiamateci Controllori!
Grazie a Daniele per aver condiviso con noi la sua esperienza di lavoro con ITALO ed un grande “in bocca al lupo” per il suo lavoro a bordo treno.
E poi un consiglio a voi che leggete: se non lo avete mai fatto, la prossima volta provate anche voi ad utilizzare il treno di NTV per i vostri spostamenti, magari utilizzando le promozioni e le offerte che rendono il viaggio estremamente competitivo. Fatemi poi conoscere il vostro giudizio: scommetto che anche voi sarete piacevolmente colpiti dalla capacità dello staff di bordo…
Da dicembre, oltre alla linea Milano-Bologna-Firenze-Napoli, ITALO viaggia tra Torino e Salerno e raggiunge anche Venezia e Padova. Sia che si viaggi in Club, Smart o Prima, è inclusa la connessione wi-fi (utilissima a chi, come me, ama scrivere e postare sui social media i propri viaggi!) e, volendo, si può anche scegliere di viaggiare nella carrozza Cinema, fare uno spuntino sano e gustoso con i prodotti di Eataly o immergersi nel lavoro (o, perchè no… dormire!) senza paura di essere disturbati nella carrozza Relax.Un ringraziamento speciale alla Direzione Rapporti con i Media di NTV, che ha avuto la cortesia (e la pazienza!) di ascoltare le mie richieste e di fornirmi le necessarie autorizzazione e l’uso delle foto dei treni.
Claudia Boccini

Curiosa di novità e di tendenze sociali e culturali, il mio karma è il viaggio

6 Commenti

  1. Avatar
    CARMELA BOZZI febbraio 15, 2018

    Sento parlare sempre di questo meraviglioso italo , trovandomi in Puglia mi reco spesso a Roma ,purtroppo la linea Bari – Roma non e’ coperta ,spero tanto che al piu’ presto arriva in Puglia. GRAZIE SPERO AL PIU’ PRESTO.

    Reply
  2. Avatar
    Luca Settantanove novembre 04, 2013

    Veramente un articolo professionale e coinvolgente. Anche un bel lavoro (i treni mi sono sempre piaciuti)

    Reply
  3. Avatar
    Nicky Miranda dicembre 27, 2012

    Il treno è stato per moltissimi anni (più di 30)il mio mezzo di trasporto preferito.Viaggiavo spessissimo e anch’io come Laura ,su treni scassatissimi con esperienze incredibili e non sempre in senso positivo.Poi ho avuto un rifiuto,a causa del peggiorare della situazione.Ora il tuo post mi ha fatto venire la voglia di conoscere più da vicino questo Italo!Se e quando accadrà ti farò sapere!:-)

    Reply
  4. Avatar
    TheSweetColours dicembre 27, 2012

    Ancora non ho viaggiato con questo treno, ma credo provvederó presto!

    Reply
  5. Avatar
    Lallabel dicembre 27, 2012

    Credo che Italo si prospetti come un’ottima alternativa per chi viaggia.. non sei la prima che sento così soddisfatta del loro servizio. Io da sempre adoro viaggiare in treno nonostante abbia fatto la pendolare su regionali scassatissimi per molti anni e abbia avuto esperienze poco entusiasmanti. Non vedo l’ora di avere l’occasione di salire su un loro treno!

    Reply
  6. Avatar
    patrickcolgan dicembre 27, 2012

    Bella intervista. Italo merita davvero e lo consiglio anche io. Speriamo spinga anche Trenitalia a migliorarsi!

    Reply

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *