BIT 2013

Stazione Tiburtina, Roma.
Fumo delle caldaie, luci al neon, pavimenti lucidi di umidità…

Non è nemmeno l’alba, il sole è ancora in giro a dispensare i suoi raggi in altri luoghi del pianeta e la città – come me - è ancora sonnolenta.

Il monolite luminoso della Stazione Camilo Benso Conte di Cavour (cui la stazione è stata dedicata in occasione del150° anniversario dell’Unità d’Italia) scavacalca i binari della ferrovia e congiunge vite e storie ed è l’unico ad avere una parvenza di vita.
Mi aspetta il treno Italo (sì, ancora lui…) per accompagnarmi a Milano. Una fuga di poche ore per la BIT Borsa internazionale del Turismo, per immergermi nei miei amati viaggi, progettare nuove destinazioni, trovare informazioni, scoprire novità e magari incontrarmi con altri blogger. Ed assistere ad un paio di seminari ed eventi organizzati dalle rappresentanze turistiche internazionali. Tanto per fare qualche nome, oggi sono previsti appuntamenti con il Sultanato dell’Oman, la Lituania, gli Stati Uniti d’America, la Polinesia… 
Sicuramente farò visita agli stand del Friuli Venezia Giulia (è una delle destinazioni che  vorrei mettere in agenda nei prossimi mesi) e delle Marche (dove vorrei tornare al più presto). Ma ne riparleremo più avanti…
 
La BIT, che si tiene annualmente a Milano presso la Fiera di Rho, è aperta al pubblico il 16 ed il 17 febbraio 2013, mentre nei giorni precedenti è riservata agli operatori turistici, dalle 9.30 alle 18.30 ed il biglietto di ingresso costa 15€.
Claudia Boccini

Curiosa di novità e di tendenze sociali e culturali, il mio karma è il viaggio

1 Commento

  1. Avatar
    Lallabel febbraio 16, 2013

    Sarei curiosa del Sultanato dell’Oman…

    Reply

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *