Croccante

Un dolce che riporta all’infanzia, alle feste di paese tra giostre e palloncini colorati, un dolce che sa di semplicità.
Solo zucchero e frutta secca.
Un croccante, no?
Era tantissimo che non provavo a farlo ma è talmente semplice che non riuscirci è davvero difficile!
Occorre zucchero semolato, mandorle, nocciole (la mia scelta) o pinoli, oppure un mix di frutta secca, un cucchiaio di olio. 
In un pentolino di alluminio ho messo una decina di cucchiai di zucchero semolato e le nocciole (io le ho messe intere, ma volendo potete sminuzzarle a pezzi).
Ho usato il caramellatore (che mi ha inviato  Casafacile nel kit Tescoma per CF’s family tester) per togliere velocemente la pellicina marrone alle nocciole e per avviare la caramellatura.
 
Cominciate a far sciogliere lentamente lo zucchero, sempre mescolando a fuoco bassissimo, fino a quando non inizierà a caramellare (per verificare, è sufficiente prelevare un po’ di zucchero fuso con una punta di un coltello e farlo cadere in un bicchiere di acqua fredda: se lo zucchero si rassoda, è pronto).
Attenzione a non toccare o a schizzarsi con lo zucchero fuso: ustiona!
Ungete velocemente con poche gocce di olio un piano di marmo (oppure, come ho fatto io, un piatto piano) e versatevi il caramello. Con l’aiuto di un cucchiaio  bagnato date la forma e fate freddare.
Staccate il croccante (basta inserire la punta del coltello tra lo zucchero e la base e fare leva) e servitelo spezzettato. Potete anche sbriciolarlo ed usarlo per guarnire gelati, macedonie, frutta cotta.
Francesco dice che era buono. Fidatevi sulla (sua) parola. Io non sono nemmeno riuscita ad assaggiarlo…

 

Claudia Boccini

Potresti trovare interessanti anche questi posts!

3 Commenti

  1. Avatar
    Anna maggio 14, 2013

    Gnammmmmm… e ho anche il caramellatore!

    Reply
  2. Avatar
    Alessandra maggio 14, 2013

    ha un aspetto troppo invogliante!
    qualche Natale fa ho regalato croccanti per tutti (piccoli pezzi con frutta secca e zuccheri diversi): all’inizio tutto bene, poi… sono riuscita a fare impazzire anche lo zucchero -_-

    Reply

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *