Andare in Istria, soggiornare Valamar.

Nel nostro recentissimo viaggio nell’Istria croata, il gruppo di travel blogger italiani di cui ho fatto parte è stato ospitato nelle strutture della Valamar, società leader nell’ospitalità turistico-alberghiera croata.
foto Valamar
Il nostro nostro hotel a Poreč, il Valamar Zagreb 4*, è stata la base perfetta da cui ogni giorno partivamo per andare alla scoperta delle citadine e dei paesini dei dintorni o per partecipare ad attività esperenziali molto interessanti e coinvolgenti.
foto Valamar
Le sue stanze ospitali e moderne ben accessoriate con frigobar, ampi bagni, tv a schermo piatto(l’hotel è stato ristrutturato proprio quest’anno), i mobili chiari che ancora profumavano di buon legno ed i grandi terrazzi, erano inserite in un complesso turistico a misura di famiglia, di coppia e di single.
Ottimo ristorante (nonostante il servizio sia a buffet propone pietanze curate e gustose) e assai gettonata, nonostante il clima ancora freddino, la grandissima piscina che rappresenta un po’ il punto focale dell’hotel, attorno cui sedersi per bere un aperitivo, chiacchierare, ascoltare la musica o leggere un libro.
Intorno all’albergo una bella pineta con tanti sentieri che portano alla spiaggia, al parco giochi per i più piccoli, al tennis, al mini golf e… alla fermata del trenino, che collega l’hotel al centro di Poreč (ma volendo andare a piedi, sono 15 minuti di passeggiata lungomare).
foto Valamar
Con grande piacere, siamo stati anche invitati a scoprire altre “perle” del sistema di accoglienza Valamar (vi ricordo che in totale la società possiede e gestisce 39 strutture, di cui 23 solo a Poreč e dintorni), tra cui la bella struttura di Villa Polesini, dedicata ai grandi eventi ed ai ricevimenti, una splendida villa in stile veneziano affacciata sulla punta estrema della penisola che ospita Poreč.
Il giorno successivo alla nostra visita ci sarebbe stato un ricevimento di matrimonio e vedere le sale, nei colori del rosa e dell’azzurro tenue, allestite con i tavoli andidi e i candelieri… ha fatto brillare gli occhi a molti di noi!
foto Valamar
Il Ristorante Spinnaker, che affaccia sul porto della città e da cui si gode una piacevole vista sull’isolotto di Sveti Nikola è un vero fiore all’occhiello del “sistema Valamar”: nel menù pesce freschissimo e frutti di mare, elaborazioni culinarie che spaziano dalle proposte del territorio, rielaborate fino a renderle uniche, con accenni di cucina molecolare. Sempre, in ogni piatto, grande cura nella presentazione e nell’accostamento cromatico.
Se si sceglie Poreč per la possibilità di unire mare e cultura, per i tanti appunatmenti estivi di musica ed arte, per il piacere di sedersi ai tavolini di uno dei tanti bar che ci sono nella cittadina e rilassarsi, a Rabac, poco più a sud, si va per le attività sportive e marine: qui il mare è azzurro come non mai ed il panorama è mozzafiato, con le isole di Cherso e Lussino sullo sfondo (uso i nomi italiani, in croato sono Cres e Losinj). Anche a Rabac la Valamar ha sue strutture di alta gamma: in totale sono 10 tra villaggi ed hotel.
Foto Valamar
 
Noi abbiamo avuto la possibilità di visitare l’Hotel Valamar Sanfior 4* e Casa Valamar Sanfior 4*, a breve distanza l’uno dall’altro: il primo hotel ha una piscina a sfioro in cui sembra di nuotare direttamente al centro del golfo di Rabac mentre il secondo ricorda nella struttura una residenza spagnola, con il grande giardino centrale circondato dalle ali del palazzo che ospitano le stanze. 
Entrambi indicati alle famiglie con bambini (una costante degli hotel Valamar è l’attenzione per i più piccoli, a cui viene spesso dedicato il Maro Club, un miniclub dove poter giocare con i coetanei) ed entrambi – quasi inutile dirlo – arredati molto bene nel classico stile Valamar: colori chiari, richiami marinari nei decori e nei colori, stanze ampie e bagni generosi.
foto Valamar
Un’altro hotel di Rabac, che a me è piaciuto particolarmente nonostante la posizione forse un po’ meno centrale (il paese è a 1 km. e mezzo, ma c’è il trenino che passa con frequenza e che annulla le distanze) è il Valamar Bellevue Hotel: ambiente tranquillo, un grande parco, calette di ciottoli, mare cristallino, una scenografia naturale entusiasmante. 
Anche qui piscine, possibilità di praticare sport (c’è la scuola sub, dove con una settimana di corso – a costi abbordabili! – si ottiene il brevetto internazionale), animazione, ottima cucina. Un luogo dove rilassarsi e ritrovare energie e da dove muoversi per andare a visitare le vicine isole del Quarnero.
foto Valamar
L’ultima struttura alberghiera che abbiamo visitato (si sa, le cose più belle vengono lasciare sempre per ultime) è… un’intera isola! Mi spiego: come più volte vi ho detto nei post precedenti, davanti a Poreč c’è l’isolotto di Sveti Nikola, che è diventato di proprietà Valamar e dove nel 2015 (i lavori sono in piena attività…) verrà realizzato il Regina Isabella Island Resort: l’attuale hotel a 3* verrà totalmente ristrutturato ed elevato a 4*, il castello presente sull’isola verrà trasformato in centro congressi e location per eventi, sorgeranno ville e studios e verrà ampliato il settore delle piscine e dell’intrattenimento.
foto Valamar
Già ora gli studios sono visitabili e… io lascio parlare le foto: oltre alla veranda che affaccia sulla pineta e sulla costa, alla stanza ariosa e dai colori allegri, hanno addirittura una stanza arredata a misura di bambino!
foto Valamar
 
Per raggiungere l’isola di Sveti Nikola da Porec c’è il battello che parte all’incirca ogni mezz’ora ma a noi c’è stata data la possibilità di arrivarci con una breve crociera, utilizzando il magnifico yacht della Valamar… very very VIP!
Siete convinti che Valamar abbia solo hotel, residence, appartamenti, ville, isole? Sbagliato!
foto Valamar

Fa parte dell’offerta Valamar anche il campeggio Adriatic, collocato sulla penisola di Lanterna, in assoluto uno dei più grandi camping della Croazia (se non il più grande) e uno dei “Leading Campsites of Europe”, in parte adatto anche ai diversamente abili.

foto Valamar
Qui mi sono proprio divertita a girare per il camping: tra piazzole organizzatissime per tende e camper (ciascuna ha la sua brava colonnina per la corrente elettrica e l’acqua e sempre l’irrinunciabile barbecue), un vero villaggio di case mobili moderne e attrezzate per chi non ama troppo la vacanza spartana ma vuole comunque stare a contatto con la natura, la possibilità di connettersi con il wi-fi, un mercato di generi alimentari e negozi fornitissimi, mille attività sportive e ed animazione e poi piscine, campi da tennis, ristoranti, rivendite di pane sparse nel camping, perfino il parrucchiere e l’immancabile trenino per collegare una parte all’altra del campeggio, che si estende per ben 82 ettari lungo 3 km. di costa e può ospitare fino a 9.000 persone!
foto Valamar
Qui la bicicletta è decisamente utile se non indipensabile ed è possibile noleggiarla anche all’interno del camping, così come potete affittare tende già piantate e predisposte per l’alloggio, nel caso non ne possediate una e vogliate a tutti i costi provare l’ebrezza del campeggio!
foto Valamar
Sempre al Camping Adriatic per la prima volta ho visto una glamping tent, una tenda che fuori sembra quelle dei safari africani mentre all’interno ci sono tutte, ma proprio tutte, le comodità di una villa di lusso, inclusa la doccia con l’idromassaggio e la cromoterapia!
*****
Vi ricordo che per consentire ai turisti italiani di apprezzare l’ospitalità istriana ed aiutarvi a programmare le vostre vacanze, il team Valamar ha deciso di offrire uno sconto del 10% a chi prenoterà un soggiorno nei suoi hotel di Poreč e Rabac tramite il sito www.valamar.com. Al momento della prenotazione dovrete inserire il codice “BLOG” nel campo “Enter promo code” e l’importo verrà automaticamente scontato in base alla disponibilità nella struttura prescelta. Potete anche contattare l’ufficio prenotazioni (in alto sulla home page, chiam/contatti). Lo sconto non è cumulabile con altre offerte ma sarà valido per tutto il 2014. Anche il Camping Adriatic ha delle ottime tariffe e delle promozioni in corso (leggete bene l’home page del Camping).
 
Nota: tutte le foto, ove non espressamente indicato, sono di Francesco Iaccio
Claudia Boccini

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *