Il Gargano ed i Cantori di Carpino

Il Gargano è odore di boschi ombrosi e di pane caldo appena sfornato, è il sapore dell’olio che richiama ricordi ancestrali di erba e fieno, è la sensazione unica di tuffarsi in un mare azzurro come il cielo, è il contatto schivo e cordiale ed allo stesso tempo vitale che si instaura con chi in questo monte proteso nel mare ha le sue radici e la sua storia.
Il Gargano ha anche un suono di sottofondo fatto di musica semplice, di canti ritmati dai tamburelli e dalla chitarra battente, di nenie sottolineate dal clangore ritmico delle nacchere, che richiama le armonie che accompagnavano i poemi narrati dagli antichi aedi che di paese in paese si spostavano portando con se storie appassionate ed intense.
Musica tradizionale che trova le radici nelle melodie etniche ed ancestrali, la tarantella del Gargano si sviluppa attraverso testi intensi, di elevato valore poetico e significativo, recuperati dall’oblio grazie all’opera di studiosi ed etnomusicologi appassionati e di cantautori di fama, che nel corso degli anni ne hanno accolto le suggestioni nel loro repertorio (tra tutti, Teresa De Sio, Eugenio Bennato e la Nuova Compagnia di Canto Popolare). La tradizione dei Cantori di Carpino continua attraverso l’annuale Carpino Folk Festival, festival della musica popolare e delle sue contaminazioni giunto oramai alla XIX^ edizione (quest’anno si è svolto dal 1° al 10 agosto).
In occasione della Festa della Transumanza che si è svolta il 25 aprile 2014 a Carpino, piccolo paesino in provincia di Foggia alle pendici della Foresta Umbra dove il contatto con la natura è ancora vitale e le antiche tecniche agricole e di pastorizia vengono tramandate come un bene prezioso, abbiamo avuto modo di ascoltare dal vivo i canti tradizionali eseguiti dai Cantori di Carpino, gruppo musicale costituito da anziani e giovani del posto, musicisti autodidatti i primi, spiriti desiderosi di tramandare la cultura musicale i secondi. E anche se è solo un piccolo assaggio, a voi il video della loro esibizione che abbiamo ripreso in occasione della Festa.
 
 
Claudia Boccini

Curiosa di novità e di tendenze sociali e culturali, il mio karma è il viaggio

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *