In Bed&Breakfast senza pagare con la settimana del Baratto

17a

Quanti di voi vorrebbero viaggiare ma non lo fanno perché pensano che i costi degli alberghi siano insostenibili? E quanti di voi possiedono talenti creativi, capacità pratiche e conoscenze da condividere? La vostra libreria ha troppi libri e vorreste fare spazio? Oppure, la vostra collezione di CD è stata soppiantata da pratici MP3? Se avete risposto affermativamente anche una sola volta, ho una bella notizia da darvi: dal 17 al 23 novenbre 2014 ritorna, per il sesto anno, la Settimana del Baratto.

Migliaia di Bed & Breakfast italiani aderenti al portale www.bed-and-breakfast.it offriranno alloggio gratuito in cambio di lavori di ammodernamento, lezioni di informatica, corsi di cucina, cessione di prodotti e materiali utili alle strutture. Insomma, per questa volta per andare in vacanza non servono denari, ma beni e servizi da scambiare anzi, meglio ancora “da barattare”.

Senza l’uso del denaro, anche il raporto tra cliente e gestore del B&B assume una nuova connotazione, improntata ai valori più alti dell’ospitalità, dove lo scambio è reciproco ed ognuno ha qualcosa da guadagnarci, non solo in termini di alloggio gratuito o beni/servizi resi. Perché il soggiorno può tramutarsi in crescita, in amicizia, in condivisione.

Per poter usufruire dell’offerta, individuate il B&B che vi interessa e verificate cosa chiede in cambio: se il baratto vi sembra possibile, scrivete e… incrociate le dita. La “lista dei desideri” è vasta ed ognuno può trovare qualcosa da barattare. La scelta è amplissima, perché ad un B&B può servire di tutto: libri (di arte, di cucina, legati al territorio, romanzi, libri per bambini, fumetti),apparecchiature informatiche ed interventi tecnici (pc, antivirus, tablet, realizzazione di reti wireless, gestione e costruzione di siti web), fotografia (servizi fotigrafici del B&B, corsi di fotografia), manutenzione (imbiancatura, potatura del giardino, lavori idraulici) e molto, molto altro.

La settimana del Baratto si tiene d’abitudine in novembre, ma lo sapete che in Italia ci sono ben 800 strutture che accettano questa forma di pagamento tutto l’anno? Per essere informati sulle strutture che adottano il principio dello scambio potete seguire la pagina Facebook oppure il portale aggregatore BarattoBB.

Claudia Boccini

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *