Museo di Roma Palazzo Braschi: i vestiti del cinema

braschi17

A Roma, presso Palazzo Braschi, ancora per poco più di un mese (fino al 22 marzo 2015) ci sarà una bella mostra che mette d’accordo appassionati di cinema, curiosi di moda e artigianato ed appassionati di arte classica.

Avete  mai pensato a quanto influiscono gli abiti indossati dagli attori  nel successo di un film? E quanto lavoro, impegno e capacità artigianale c’è dietro un abito di scena? Scommetto che anche voi, come me, nei vostri giochi di bambine (e di bambini) avreste voluto indossarne uno e sentirvi, per un giorno, come Claudia Cardinale nel Gattopardo di Visconti o la Marie Antoinette di Sofie Coppola! Il valore della sartoria cinematrografica italiana è apprezzata in tutto il mondo e non a caso il talento di alcuni valenti artigiani è stato riconosciuto addirittura con il premio Oscar (qualche nome? Piero Tosi, Danilo Donati, Milena Canonero e Gabriella Pescucci ). Uno spazio apposito è riservato alla sartoria Tirelli, che quest’anno festeggia i 50 annidi attività.

braschi18

collage 1

Se quindi anche voi impazzite per gli abiti belli e apprezzate il talento di chi riesce a trasformare in sogno un semplice taglio di stoffa, dovete correre al Museo di Roma di Palazzo Braschi, nei pressi di Piazza Navona. Fino al 22 marzo 2015 ci sarà la mostra “I vestiti dei sogni. La scuola italiana dei costumisti per il cinema”.

braschi28

braschi33

collage 4

Attraverso un percorso tematico che parte dagli abiti indossati dalle dive del cinema muto (ci sono anche i costumi di scena indossati da Lyda Borelli e Francesca Bertini) fio ad arrivare al film premio Oscar “La Grande Bellezza” , oltre 100 abiti sono stati inseriti in un allestimento che esalta i colori dei velluti, delle sete e dei broccati con un sapiente utilizzo della luce. Gli abiti in mostra non si sovrappongono alla collezione di arte clssica ospitata nel MUseo di Palazzo Braschi ma, anzi, la esaltano. I costumi formano tableaux che giocano ed in alcuni casi ironizzano con le opere d’arte esposte (i costumi di Habemus Papam, di Nanni Moretti, sono esposti in mezzo ai busti degli austeri cardinali romani!).

braschi32

Fa strano vedere i vestiti indossati da miti del cinema italiano ed internazionale, vedere le loro forme attraverso i vestiti cuciti su misura. Ce li rende più umani, più simili a noi che stiamo dall’altra parte dello schermo. E attraverso il vestito indossato da Alain Delon nel Gattopardo ci perviene l’immagine di un uomo non troppo alto, esile, dalle spalle piccole, gli abiti indossati da Gina Lollobrigida e da Sofia Loren… bè, ho capito perché negli anni ’50 erano definite “maggiorate”!

collage3

collage 2

Vestiti che sono diventati icone dei film, come il cappotto rosso con il collo di pelliccia indossato dalla Gradisca in Amarcord di Fellini o i piviali incrostati di pietre, specchi e passamanerie che Fellini ha fatto indossare ai suoi “cardinaloni” nel film Roma,.

braschi29

Tra gli abiti in mostra,  quelli utilizati da Vittorio De Sica in Matrimonio all’italiana, da Alberto Sordi nel Marchese del Grillo di Mario Monicelli, da Gina Lollobrigida in Pane, amore e fantasia di Comencini, e poi ancora gli abiti di scena di Il Casanova di Federico Fellini, di Uccellacci e uccellini di Pier Paolo Pasolini, La decima vittima di Elio Petri; Giù la testa di Sergio Leone, il recentissimo Il Giovane favoloso di Mario Martone, tanto per citarne alcuni. Non mancano decine e decine di bozzetti (avete idea di quanti costumi ed abiti di scena siano necessari per un film ambientato nel medioevo o nell’antica Roma?), in cui ogni singolo costume è studiato in dettaglio.

Accanto ai vestiti di scena, uno spazio è giustamente riservato ai complementi ed agli accessori: parrucche, cappelli, scarpe.

braschi15

La mostra “I vestiti dei sogni. La scuola italiana dei costumisti per il cinema” e’ l’occasione per una passeggiata nel bello e nella raffinatezza, in cui l’arte sartoriale è esaltata dalla cornice monumentale di Palazzo Braschi, dal suo scenografico scalone e dalla vista privilegiata su Piazza Navona.

Informazioni utili:

I vestiti dei sogni. La scuola italiana dei costumisti per il cinema

Museo di Roma in Palazzo Braschi, dal martedì alla domenica, dalle 10.00 alle 19.00

Piazza San Pantaleo, 10 – 00186 Roma

Biglietto di ingresso €11,oo (previste riduzioni).

    braschi25

Claudia Boccini

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *