Quaderno di viaggio, blogger & masking tape

Il mio “kit da blogger” prevedeva fino a poco tempo fa  un piccolo quaderno di viaggio dove prendere appunti, segnare indirizzi, raccogliere biglietti da visita e appuntare ritagli di depliant da cui trarre spunti di riflessione. Nel quaderno di viaggio – ve lo ricordate? Era questo rosa con i decori un po’ jap –  confluivano annotazioni riferite a più viaggi o eventi, in una raccolta caotica che giorno dopo giorno è diventata sempre più disorganizzata e scomoda da portare in borsa.

Ma da oggi, si cambia metodo!

ridotto5

Ho acquistato da Muji (a Roma è in Via del Tritone, a distanza di “pausa pranzo” dal mio ufficio) una decina di mini quaderni con la copertina in cartoncino  – al costo di 1 € l’uno –  e li ho decorati utilizzando i masking-tape, i pratici nastri in carta di riso adesivi venduti in tanti colori e fantasie che si possono impiegare per tanti usi creativi (non li conoscete ancora? Andate su My Washi Tape, il blog di Anabella Veronesi, per trovare un mondo fatto di nastri colorati!).

ridotto4

Ora ad ogni quaderno di viaggio corrisponde un evento ed ognuno è diverso da tutti gli altri. Così è anche più facile “archiviare” mnemonicamente i ricordi e contenere i danni da perdita di annotazioni in caso di smarrimento! In più,  tirar fuori dalla borsa  un quaderno di viaggio così piacevole fa molto “blogger creativa e colorata“, non pare anche a voi?

collage1

La realizzazione è di una banalità assoluta, quasi mi imbarazzo a raccontare come fare. Servono almeno 4 rotoli di masking-tape per ogni copertina, possibilmente in colori assortiti, da cui tagliare tante strisce da applicare con un po’ di attenzione sulla copertina del quaderno, leggermente sovrapposte. Io ho scelto di alternare le fantasie ed i motivi uniformandoli con delle strisce di nastro tinta unita e di mantenere un “mood” cromatico ben distinto per ogni quaderno di viaggio (rosa, azzurro, verde, grigio). In più, per personalizzarli, ho aggiunto del pizzo adesivo di cotone (di Tiger). Con delle forbici ben affilate, ho tagliato le eccedenze dei nastri e… finito!

Provate un po’ ad indovinare con quale viaggio inauguro il primo quaderno?

ridotto2

Claudia Boccini

3 Commenti

  1. Avatar
    Marta febbraio 06, 2015

    Belli i tuoi quaderni così colorati e che si possono ben archiviare.

    Reply
    • Avatar
      Claudia Boccini febbraio 06, 2015

      Grazie Marta, infatti credo che sia la formula migliore, sia per portarli in giro che per conservarli. Ho anche pensato che – considerato che sono piccoli – posso riporli anche in una scatola!

      Reply
  2. Avatar
    Claudia Landoni febbraio 06, 2015

    approvo il cambiamento (tanti quaderni monografici) e approvo la decorazione allegra come te :) posso suggerirti di incollare una busta sulla terza di copertina per inserirci biglietti volanti che non meritano di essere incollati sulle pagine del quaderno?

    Reply

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *