I Musei del Comune di Roma

A Roma l’offerta museale è divisa tra competenze statali, comunali ed alcune realtà private. Diversi per gestione, per costi, orari e gratuità, tutti insieme costituiscono un bouquet raffinato dove qualsiasi interesse o passione artistica può trovare soddisfazione. Volete un museo specializzato in arti decorative? Ce l’ho! Volete approfondire la storia della fotografia? Ce l’ho anche questo! Vi affascina la vita degli antichi romani? Non avete che l’imbarazzo della scelta!

IMG_3157

Fanno parte del sistema museale statale di Roma, che fa capo al Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, tra gli altri:

  • la Domus Aurea
  • il Colosseo
  • il Foro Romano
  • il Palatino
  • il Museo nazionale etrusco di Villa Giulia
  • il Museo nazionale preistorico etnografico Luigi Pigorini
  • il Museo nazionale romano dell’Aula Ottagona
  • il Museo Nazionale romano della Crypta Balbi
  • il Museo nazionale romano delle Terme di Diocleziano
  • il Museo nazionale di Palazzo Massimo
  • il Museo nazionale romano di Palazzo Altemps
  • la Galleria Borghese
  • la Galleria Nazionale d’arte Antica a Palazzo Barberini
  • la Galleria d’Arte Antica a Palazzo Corsini
  • la Galleria Spada
  • la Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea
  • il Museo Boncompagni-Ludovisi per le arti decorative
  • il Museo degli strumenti musicali
  • il Museo-archivio storico della fotografia
  • il Museo Hendrik Christian Andersen
  • il Museo Mario Praz
  • il Museo Nazionale di Palazzo Venezia
  • il Museo nazionale dell’Alto Medioevo
  • il Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo
  • il Museo Nazionale d’Arte Orientale
  • il Museo ostiense
  • il Vittoriano

Nei musei statali ogni prima domenica del mese l’ingresso è gratuito per tutti, mentre nei restanti giorni del mese accedono senza costi solo per  i cittadini appartenenti all’Unione Europea con età inferiore a 18 anni.

IMG_3071

Fanno invece parte del patrimonio di Musei del Comune di Roma:

  • i Musei Capitolini (museo archeologico, il più antico del mondo!)
  • la Centrale Montemartini (museo archeologico) -
  • i Mercati di Traiano (museo archeologico)
  • il Museo dell’Ara Pacis (museo archeologico)
  • il Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco (museo archeologico)
  • il Museo della Civiltà Romana (museo archeologico)
  • il Museo delle Mura (museo archeologico)
  • la Villa di Massenzio (museo archeologico)
  • il Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina (museo arte e storia moderna)
  • il Museo di Roma (museo arte e storia moderna)
  • il Museo Napoleonico (museo arte e storia moderna)
  • la casa-museo  di Alberto Moravia (museo di arte e storia contemporanea)
  • la Galleria di Arte Moderna (museo di arte e storia contemporanea)
  • il MACRO (museo di arte e storia contemporanea)
  • il Museo Carlo Bilotti (museo di arte e storia contemporanea)
  • il Museo Pietro Canonica (museo di arte e storia contemporanea)
  • il Museo di Roma in Trastevere (museo di arte e storia contemporanea)
  • i Musei di Villa Torlonia (museo di arte e storia contemporanea)
  • il Planetario ed il Museo Astronomico (museo scientifico)
  • il Museo Civico di Zoologia (museo scientifico)

Nel caso dei Musei del Comune di Roma, l’ingresso gratuito è riservato ai soli residenti a Roma durante la prima domenica del mese, presentando la carta d’identità. Negli altri giorni, i residenti in città hanno comunque diritto ad un piccolissimo sconto sui biglietti di ingresso. I musei evidenziati in rosso sono sempre ad ingresso gratuito.

Per i musei del Comune di Roma sono comunque previste numerose gratuità ed esenzioni (sapete, ad esempio, che a differenza dei musei statali nei musei del Comune di Roma gli “over 65″ continuano a non pagare?).

Dal sito web  dei Musei di Roma è possibile accedere allo shop, dove acquistare on line i biglietti, le guide, i cataloghi delle mostre e perfino le foto ad alta risoluzione delle opere esposte. Le tariffe dei biglietti, sia per i Musei statali che per quelli comunali, sono variabili. Per entrambi in occasione della Settimana dei Beni Culturali e durante le Giornate Europee del patrimonio (che però, al momento, non sono state ancora calendarizzate per il 2015) , l’ingresso è gratuito.

Claudia Boccini

3 Commenti

  1. Avatar
    Simonetta Clucher marzo 31, 2015

    Lo sai che da ieri hanno inaugurato un nuovo museo gratuito. È il museo di Casal de’ pazzi

    Reply
  2. Avatar
    Alessandra marzo 05, 2015

    Claudia, mi hai fatto venir voglia di tornare a Roma per visitare i musei che “mi mancano”!

    Reply
    • Avatar
      Claudia Boccini marzo 11, 2015

      Che aspetti? Io son qui e ti faccio da guida (non autorizzata :P ) per le vie meno conosciute di Roma!

      Reply

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *