Oltre Milano Expo 2015: #Come2Italy!

logoExpo1

Ehi, anche tu #Come2Italy per Milano Expo 2015?

L’inaugurazione di Milano Expo 2015 si avvicina a passi da gigante, tra poco  più di un mese, il 1° maggio 2015 – che ne dite se comunque incrociamo le dita? D’accordo che  abbiamo come portafortuna istituzionale “lo stellone” che campeggia sul simbolo della Repubblica. ma si mai… :) – si spalancheranno le porte dei padiglioni partecipanti, costruiti all’insegna dell’ecosostenibilità. Nonostante tutti i retroscena assai poco edificanti che hanno accompagnato l’evento Expo, è comunque una grande vetrina per l’Italia e per il nostro Paese, da cogliere al volo per trasformarlo in volano per la nostra tossicchiante economia. Come giustamente vien fatto notare da più parti, i visitatori stranieri che verranno per Milano Expo 2015 si limiteranno a visitare solo una parte del nostro Paese, Milano, forse Torino, Venezia, al massimo Firenze e Roma se va bene. Ma chi in Italia ci vive, sa bene che è terra di 100 comuni e mille campanili e meriterebbe di essere visitata tutta, perché ovunque un turista può cogliere la cultura millenaria e ammirare le architetture rese celebri da artisti e scrittori. Tanto per fare un esempio circoscritto ad una zona d’Italia che ben conosco – è sufficiente seguire una qualsiasi delle strade consolari che partono da Roma che ben presto ci si trova immersi in paesaggi idilliaci, punteggiati da piccoli borghi antichi che meriterebbero di essere apprezzati anche dai visitatori di Milano Expo 2015.

#come2italy

Partendo da questa riflessione e facendola propria, i super travel blogger Alessandro Bertini di Girovagate (colto e simpatico ingegnere coj il pallino dei viaggi) e Milly Marchioni di Bimbi e viaggi  (specializzata in viaggi “family” con bimbi al seguito) si sono rimboccati le maniche affinché anche i blogger (non solo travel, tutti sono chiamati a partecipare!) possono fare la loro parte per promuovere il territorio italiano, raccontando la loro passione per i luoghi del cuore. Quindi hanno confezionato un hashtag simpatico, facile e con un significato chiaro ( #Come2Italy, provate a digitarlo su twitter, facebook ed instagram, vi compariranno tutti i post pubblicati fino ad oggi) ed hanno lanciato il loro messaggio alla blogosfera: condividere 3 luoghi italiani speciali accompagnati da 3 motivazioni che invoglino i turisti a non limitarsi a visitare solo a Milano Expo 2015. Quel che ne verrà fuori alla fine sarà una sorta di guida turistica informale all’Italia minore creata dai blogger, un compendio di luoghi da visitare e di tappe da trasformare  in autonomia in itinerari per scoprire il nostro Paese. Non solo per i turisti stranieri, aggiungo io: da quel che ho visto finora in rete, molte delle mete suggerite sono sconosciute anche alla maggior parte di noi che in Italia ci viviamo.

Dopo tutta questa premessa (necessaria per comprendere lo spirito positivo e propositivo dell’iniziativa) immagino che siate curiosi di conoscere i miei “3 luoghi del cuore”, quelli in cui accompagnerei senza indugi chi – per la prima volta nel nostro Paese –  vuole andare oltre Milano Expo 2015 e scoprire l’Italia degli italiani, che non è solo (ahimè, purtroppo all’estero ci vedono spesso così…) terra di tangenti e di arruffoni o (sic!) pizza e mandolini.

I miei 3 luoghi da suggerire per #Come2Italy sono nella mia bella Toscana (e poteva essere altrimenti?) e sono tutti e tre all’insegna del bello, dell’arte, della storia e… del buon vino rosso toscano!

La prima meta del mio #Come2Italy ci porta sulle colline del Chianti, per scoprire i castelli circondati dai vigneti carichi di grappoli d’uva, sullo sfondo le colline su cui le nuvole corrono veloci. Castellina in Chianti, Gaiole, Radda… paesi racchiusi da mura medievali, in cui la struttura delle città comunali è ancora viva ed vi si conserva l’orgoglio del passato glorioso. E poi, seduti in piazza, in mano un calice del vino rosso italiano più famoso nel mondo, aspetterei che il sole tramonti tra sfumature di arancio e oro,  lasciando che il palcoscenico alla notte stellata parli al cuore degli amici stranieri.

Le colline del Chianti viste da Castellina in Chianti

Le colline del Chianti viste da Castellina in Chianti

Con la seconda meta di #Come2Italy, invece, andiamo verso la costa, in Val di Cornia, al confine settentrionale della Maremma. Ci fermiamo a Campiglia per visitare il Parco Archeo-minerario di Rocca San Silvestro: vecchie miniere in disuso e antiche cittadelle minerarie medievali abbandonate, da raggiungere con un buffo trenino giallo che attraversa le colline. Gli appassionati di archeologia industriale non potranno non amare questa meta (ed anche qui, a breve distanza, si potrà assaggiare del buon vino: le cantine di Suvereto sono famose per l’omonimo rosso DOCG). Salute!

La Rocca di San Silvestro ed il Parco archeo-minerario

La Rocca di San Silvestro ed il Parco archeo-minerario

La terza meta di #Come2Italy è alla scoperta degli Etruschi: siamo nel sud della Toscana e siamo a Sovana, famosa per le tombe etrusche e le lunghe vie scavate tra due pareti di tufo, le cosiddette vie cave. Se il borgo di Sovana è caratteristico, la necropoli etrusca di Poggio Prisca, Poggio Felceto e  Poggio Stanziale, immersa nel bosco, è un tesoro emozionante della nostra bella Italia, al di fuori degli itinerari turistici. Ed anche qui, il vino ci accompagna nella scoperta di un’Italia minore, meno conosciuta ma altrettanto meravigliosa: siamo a due passi da Scansano, patria del soave e vellutato Morellino.

 A questo punto non resta che suggerirvi di #Come2Italy, per fare cin-cin insieme!

La rocca di Sovana  foto credit

La rocca di Sovana – Wikimedia Commons 
photo: Zyanc

Claudia Boccini

2 Commenti

  1. Avatar
    alessandro @ girovagate marzo 25, 2015

    Claudia, che dire…..grazieeeeeeeeeeeeee!
    Grazie per aver scritto questo post e aver aderito a #Come2Italy
    grazie per aver espresso al meglio l’idea che ci sta sotto
    grazie per i “super travel blogger” (ahahah) e soprattutto per…. il “colto” ingegnere =D
    grazie infine per avermi ricordato che devo andare a vedere Campiglia e il Parco Archeo-minerario di Rocca San Silvestro!!!

    Reply
    • Avatar
      Claudia Boccini marzo 25, 2015

      grazie a voi per avuto l’idea di spronarci a raccontare il nostro Paese!

      Reply

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *