Lago Maggiore: Casa Vacanze Ca’ Vegia (Isola dei Pescatori)

4231827_orig

Condividere i piccoli grandi traguardi di chi apprezzi per il suo impegno è sempre un piacere ed ancor più se il traguardo si concretizza – dopo un lungo impegno e tanta fatica – nella Casa Vacanze Ca’ Vegia (in dialetto, Casa Vecchia), un’affascinante casa d’epoca sull’Isola Superiore del Lago Maggiore che i miei amici Stefania e Marco hanno ristrutturato con tanta cura ed amore ed è ora pronta per ospitare – per periodi più o meno lunghi – turisti in cerca di bello e di relax in quella che, non a caso, viene definita una delle isole lacustri più belle e caratteristiche

Sull’Isola Superiore – detta anche Isola dei Pescatori –  si resta affascinati dai colori del cielo che si riflette sulle acque del lago, dagli edifici caratteristici e dalle piccole corti verdi che paiono sospese tra terra e infinito. Il toponimo Isola dei Pescatori viene attribuito all’Isola Superiore per il mestiere che qui vi veniva svolto dai suoi abitanti; l’isola è votata al turismo ma è ancora un ambiente “vivo”, un borghetto fitto di case abitato durante tutto l’anno da alcune decine di isolani. Lungo il perimetro dell’isola ed abbarbicate attorno alla piazza principale dominata dalla Chiesa parrocchiale di San Vittore, sorgono le caratteristiche case dotate di balconi lunghi ed esposti alle correnti fredde, ideali per far essiccare i misultin (pesci caratteristici di lago, ne ho già parlato qui) che venivano pescati. Altra caratteristica delle abitazioni, che ritroviamo anche nella Ca’ Vegia, è l’essere disposte su più piani, per utilizzare quanto più possibile il poco spazio edificabile dell’isola.

5825808_orig

Le Isole Borromee, di cui l’Isola dei Pescatori fa parte, sono tra i luoghi più belli d’Italia in quel Lago Maggiore diviso tra Piemonte, Lombardia e Svizzera ed è una destinazione esclusiva che i visitatori non mancano di apprezzare. Ed è ora possibile soggiornarvi nella Casa Vacanze Ca’ Vegia, in un ambiente raffinato fatto di muri spessi, gradini di granito rosa di Baveno, assi di castagno spesse una mano per soffitto. La parte più antica della Casa vacanze Ca’ Vegia risale al 1640 e sarà oggetto di una futura ristrutturazione mentre per il momento è stato restaurato ed aperto agli ospiti  il blocco dell’edificio che risale al 1733 (data certa perché incisa da uno scalpellino su un gradino ed un muro).

Nella ristrutturazione dell’appartamento è stato effettuato un restauro conservativo, utilizzando per quanto possibile i materiali tipici dell’epoca e quindi piode come pavimento della cucina, architravi e gradini in granito, balconata in beole. La casa appartiene da generazioni alla famiglia di Marco ed è stata abitata per lungo tempo da pescatori: qui ancora si ritrovano tracce ed elementi che parlano di passato e di storie fatte di uomini e di barche tant’è che all’entrata c’è ancora un torchio per misoltini e nella parte più antica c’è un camino per la tintura delle reti. Ma la Ca’ Vegia ha tante storie da raccontare: nell’ottocento divenne abitazione prediletta da Celestino e Giuseppe Ruffoni musicisti ed insegnati di musica e ben saldo nel piccolo giardino affonda le radici un grande gelso con almeno 150 anni di età.

5571781_orig

La struttura della Casa Vacanze Ca’ Vegia è tipicamente isolana, con un piano terra collegato al primo piano da una scala esterna. Al piano terreno si trova la cucina con il grande camino e la sala, impreziosita dal pavimento a mosaico veneziano, da cui si accede direttamente al terrazzo.   Al primo piano, che si raggiunge tramite una scala esterna, una balconata collega le tre camere: la “padronale” con le finestre che si affacciano sul lago, la camera interna (che serviva per per ripararsi quando il vento Maggiore soffiava incessante) ed una piccola, ricavata da un piccolo magazzino. Due bagni nuovi hanno sostituito il vecchio bagnetto, che era stato costruito  in fondo al balcone.

Elegante ed allo stesso tempo funzionale l’arredo: nelle stanze letti in ferro battuto, mobili d’epoca in stile lombardo, quadri con cornici importanti, fregi che si rincorrono sulle pareti; la cucina è attrezzata con tutto ciò che può servire per preparare in autonomia i pasti, incluse piastre ad induzione ed è caratterizzata dall’antico focolare a parete – purtroppo non utilizzabile – decorato in azzurro e crema, davanti al quale la cucina moderna assume il ruolo di ancella servizievole. In tutta la Casa Vacanze Ca’ Vegia i dettagli sono curati in modo attento, per rendere il soggiorno piacevole e rilassante (non mancano sdraio e tavoli sul terrazzo, con magnifica vista lago assicurata!). Per tutti coloro che non posso restare al di fuori dalla Rete, nella Casa Vacanze Ca’ Vegia è presente il wi-fi.

4197776_orig

Proprio accanto alla Casa Vacanze Ca’ Vegia, gli ospiti trovano un ristorante ed una piccola bottega dove fare la spesa (ed ordinare pane fresco appena sfornato o croissant per la colazione) ed in ogni caso sull’Isola dei Pescatori sono numerose le trattorie specializzate in pesce di lago.

Per arrivare all’Isola dei Pescatori (e quindi alla Ca’ Vegia), si può prendere il battello da Stresa (+/- 15 minuti) o da altre cittadine che si affacciano sul Lago Maggiore (per conoscere tutti gli orari, consultate il sito della Società gestione navigazione laghi (sezione Lago Maggiore).

2287374_orig

L’Isola dei Pescatori è una buona base per visitare le altre Isole Borromee (l’Isola Bella, con il palazzo ed il curatissimo giardino dei Borromeo e l’Isola Madre con il giardino botanico), per fare una passeggiata nella caratteristica Stresa dove  comunque dovrete necessariamente lasciare l’auto,  non permessa sull’Isola dei pescatori (e sarebbe del tutto inutile!), per costeggiare il Lago Maggiore scendendo fino ad Arona o raggiungere Locarno, il Ticino e la Svizzera. E poi: si può curiosare nel caratteristico mercatino dell’Isola dei Pescatori che propone artigianato locale, fare un bagno nel lago (balneabile, c’è una piccola spiaggia nella zona alberata dell’isola definita “la coda”), dedicarsi al bird watching (c’è una nutrita presenza di fauna avicola), diventare estremamente romantici quando la notte scende sul lago e le mille luci dell’isola riverberano nella notte,  vascello fantastico pronto ad approdare in regni fantastici.

Informazioni utili:

La Casa vacanze Ca’ Vegia si trova presso l’Isola dei Pescatori. Per contatti, prenotazioni ed informazioni, sul sito trovate i telefoni di riferimento. Potete anche prenotare direttamente su Airbnb.

Lago Maggiore

 

Claudia Boccini

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *