Quali sono le 5 spiagge più belle vicino a Follonica?

Dopo alcuni decenni che vado al mare a Follonica (ebbene sì, ho iniziato che ero un’infante!) a lungo andare restare sempre sulla medesima spiaggia mi resta parecchio noioso. Perché è vero che il litorale è bello – un po’ meno in agosto, troppo affollato –  e permette di fare lunghe passeggiate, la pineta è una certezza in fatto di refrigerio e l’isola d’Elba è così vicina che sembrerebbe di toccarla con una mano, ma è anche bello variare!  Quali son, allora, le 5 spiagge più belle vicino a Follonica?

Intorno a Follonica ci sono tante belle spiagge e calette – che spesso si possono raggiungere in bicicletta o in mountain bike – e sarebbe davvero un peccato non diversificare la propria attività balneare! E’ quindi sufficiente prendere l’auto (o, appunto se siete buoni ciclisti, la bicicletta) per trovare spiagge interessanti e diverse dal lungo litorale che prosegue per chilometri lungo il Golfo, più adatto a famiglie, nonni, bambini ma assai meno per chi ama spiagge più selvagge.

aspiaggie2

  • Sicuramente tra le 5 spiagge più belle vicino a Follonica, la più conosciuta, si trova andando verso sud: Cala Violina è chiamata così chiamata perché – se calpestata –  la sabbia emette un fruscìo simile all’accordo di un violino (sebbene io non sono mai riuscita a sentirlo così nettamente!) e ci si arriva dopo aver parcheggiato la macchina al piazzale a pagamento, con una lunga e piacevole camminata nel bosco seguendo il sentiero ben segnalato. A Cala Violina è bene arrivare la mattina presto perché la spiaggia è piccola e a mezzogiorno è già piena e soprattutto va evitato il periodo di ferragosto, in cui si trasforma in un carnaio e non se ne apprezza la bellezza. Portate con voi anche acqua e vettovaglie, in genere c’è un chioschetto chiringuito ma è caro e non è sempre garantito, quindi meglio una bella borraccia! Se siete sportivi ed avete una mountain bike, potete invece raggiungere Cala Violina con la forza del motore umano seguendo il tracciato che dai Portiglioni di Scarlino (parte dietro il ristorante Il Cantuccio) arriva a Cala Violina costeggia il litorale passando in mezzo al bosco. Prima di arrivare si trova un’altra piccola caletta, Cala Martina, ugualmente molto piacevole e ancor più selvaggia ma con spiaggia per lo più di sassi, che si trovano anche in acqua. Qui siamo all’interno della Riserva Naturale Le Bandite di Scarlino, per cui vietatissimo abbandonare rifiuti ed accedendere fuochi! Una curiosità: a Cala Martina c’è un monunmento commemorativo a Garibaldi (poco più di un masso con un’iscrizione) che qui fece approdo prima di raggiungere la Sicilia. Per portarvi tutta l’attrezzatura da spiaggia, considerato il percorso a piedi, valutate di usare un piccolo zaino come il pratico The Norh Faces Borealis che trovate su Amazon.
  • Un’altra delle 5 spiagge più belle vicino a Follonica è poco più distante:  prendendo lo svincolo che da Piani d’Alma porta a Punta Ala, c’è il lungo litorale immerso nella pineta del Tombolo di Punta Ala, da Capo Civinini a Punta Hidalgo: trovate sia stabilimenti balneari che spiagge libere, il parcheggio è – ahimè –  sempre a pagamento in estate (ed i posti sono pochi, per cui andateci di mattina presto!). Litorale piacevole con la spiaggia che degrada dolcemente in mare, acqua bella e pulita riparata dalle correnti eccessive, sabbia chiara e fine, bella vista  sul golfo di Follonica e sull’isola d’Elba: anche questa è una spiaggia per famiglie. I bar ed i ristoranti di Punta Ala non sono proprio economici, per cui attrezzatevi per fare un pic nic (e magari riponete ogni cosa in un bel borsone pratico ed elegante come il Reisenthel a pois attrezzato con tasche interne e tracolla.

aspiaggie1

  • La mia preferita tra 5 spiagge più belle vicino a Follonica è sempre a sud, nel comune di Castiglione della Pescaia: il litorale delle Rocchette è caratterizzato dalla rena dai granelli grandi, da acqua sempre fresca e limpida anche nelle giornate più afose grazie alle correnti, dalla vista sul promontorio con la Rocca medicea, già torre d’avvistamento, così romantica! Spiaggia adatta alle famiglie, ci si arriva da Follonica  in auto (è a 4 km. da Castiglione della Pescaia, da Follonica trovate la freccia a destra passata la zona agricola denominata Pian di Rocca). Prendete la strada e seguitela pressoché fino alla fine: troverete un parcheggio a pagamento – nel 2015 10€ al giorno, ma se ci state solo qualche ora pagate meno –  dove ci sono anche docce, un bar ristorante ed una rivendita di frutta e verdura. Seguite il sentiero che taglia la pineta costeggiando un fosso e vi ritroverete sul lungo arenile di sabbia chiara, davvero bella. Ed anche la vista lo è altrettanto: nelle belle giornate si scorgono nette le sagome di Monte Argentario, dell’isola del Giglio e di Montecristo. Se non volete portare con voi tutta l’attrezzatura da spiaggia (ombrelloni, sdraio, ecc.) a poca distanza ci sono stabilimenti balneari. Questa è una spiaggia che da più anni viene insignita delle 5 bandiere blu. Bella anche la passeggiata sugli scogli, per arrivare fino al promontorio (quando ero piccola vicino agli scogli delle Rocchette era montato un trabucco, la tipica struttura per la pesca che in genere si trova sulle coste abruzzesi e pugliesi. Fu portato in Maremma da emigrati di San Vito Chietino – la storia l’abbiamo scoperta proprio a San Vito, durante uno dei nostri viaggi! – che successivamente si ritrasferirono in Abruzzo). Per camminare sugli scogli, utili le scarpette da mare e da scoglio della Cressi, disponibili in tanti colori.
  • Andando verso nord, nel territorio della provincia di Livorno ma a pochi chilometri da Follonica (loc. Torre Mozza), troviamo le spiagge di Carbonifera e Torremozza con l’aerea naturalistica della Sterpaia, inserita all’interno dell’omonimo parco costiero: da una parte il litorale con le dune e l’arenile di spiaggia fine, dall’altro la zona umida dove trovano riparo numerose specie di volatili e il bosco di querce secolari. Presenti tratti di arenile libero ed alcuni stabilimenti balneari. Numerose le possibilità di parcheggio, anche per camper (qui trovate la mappa in pdf).
  • Ancora più a nord, superata Piombino, il bel Golfo di Baratti con l’omonima spiaggia ombrosa di pini è a due passi dalle tombe etrusche ed alla rocca di Populonia:  occasione migliore per unire il relax ad un po’ di cultura! Populonia fu una delle più importanti città etrusche, in cui la lavorazione del metallo (le miniere dell’Elba da sempre sono state utilizzate per estrarre ferro e pirite) aveva raggiunti alti livelli e portato ad uno sviluppo economico e sociale di grande portata: le numerose tombe etrusche di epoche diverse ne sono la testimonianza più evidente. La rena della spiaggia del Golfo di Baratti è scura, con tracce di residui ferrosi, mentre il litorale è a misura di bambino. I parcheggi – in comune con quelli del Parco Archeologico – non sono moltissimi e tutti a pagamento. Organizzatevi con vettovaglie e acqua se non volete spendere troppo al chioschetto. Per vedere un tramonto da urlo, dovete salire in cima alla collina di Populonia, dalla cui terrazza si vede – con il cielo limpido e l’aria tersa – il sole immergersi nel mare illuminando le sagome dell’isola d’Elba e della Corsica.

(nel post, alcuni link sono in collaborazione con Amazon)

Claudia Boccini

Curiosa di novità e di tendenze sociali e culturali, il mio karma è il viaggio

2 Commenti

  1. Avatar
    Alessio gennaio 17, 2018

    Sono tutti posti meravigliosi! però penso che la parte più bella sia senza dubbio la costa che va dal Puntone fino a Punta ala. In particolare cala violina la trovo bellissima, l’unica pecca, anche se forse è proprio quello che aiuta a preservarla, è la difficoltà per raggiungerla. quest’anno però ho scoperto un servizio di “escursioni” che porta proprio a cala violina via mare! a parer mio il miglior modo per visitarla.

    Reply

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *