Vacanze nei rifugi del Trentino in autunno

Per chi ama la montagna il tempo delle vacanze non finisce di certo con l’arrivo di settembre: a partire dal mese che chiude l’estate si aprono numerose possibilità, addirittura più interessanti e ricche di esperienze. La montagna ritrova i suoi ritmi, le valli tornano silenziose e  i sentieri vengono percorsi con ritmi più lenti ed anche i rifugi del Trentino si preparano ad accogliere i turisti con una serie di iniziative e pacchetti particolarmente interessanti studiati per i prossimi mesi, che rendono ancor più appetibile una destinazione turistica da sempre amata da grandi e bambini che vi trovano tante possibilità di svago e di relax.

Trentino 3

Fototeca Trentino Sviluppo S.p.A. – foto di Daniele Lira – Val di Fassa – Costabella – Rifugio Le Selle

Se avete sempre desiderato vivere l’esperienza di un soggiorno presso un rifugio alpino, quest’anno potrete farlo fino ad ottobre inoltrato o addirittura in alcuni casi – meteo permettendo – ai primi di novembre in uno dei tanti rifugi del Trentino, ben attrezzati ed accoglienti.

In Trentino gli escursionisti esperti potranno trovare proposte di trekking autunnale  della durata di 3 o 6 giorni, che faranno tappa nei più spettacolari rifugi seguendo itinerari scenografici, come il Brenta Trek Expert nel Parco Adamello Brenta ed il “Dolomiti Trek King”  nella Val di Fassa. Tuttavia non è necessario essere escursionisti esperti per godere della gioia di vivere a contatto con la natura, svegliarsi la mattina all’alba per  vedere i picchi montani colorarsi delle mille sfumature del rosa o restare stupefatti dalle infinite gradazioni di rosso che il tramonto del sole regala alle cime montane.

Seguire ritmi fatti di tempi lenti, di gesti antichi ed essenziali, camminare lungo sentieri immersi in boschi che vestono i dai colori accesi dell’autunno aiuta a ritrovare il contatto con il proprio io e spazio per il dialogo e la condivisione con chi arriva da altre Nazioni: cambiano per forza di cosa le abitudini, si è più semplici, aperti all’incontro, capaci di vedere cosa è veramente importante ed essenziale. Ci si ritrova come persone, come coppie e come famiglia.

Se poi, come nel sistema dei rifugi del Trentino (sono 146 quelli che a tutti gli effetti possono essere definiti “case degli alpinisti”), oltre all’esperienza in sé sono stati predisposti pacchetti-vacanza con corsi di astronomia, di pittura, fotografia, attività sportive e laboratori, l’esperienza di una vacanza autunnale in rifugio diventa fonte di arricchimento per affrontare con slancio rinnovato i mesi che verranno.

Trentino 2

Fototeca Trentino Sviluppo S.p.A. – foto di Jonas Bendiksen – Pale di San Martino – Rifugio Velo della Madonna

Qualche esempio?

  • Ai piedi del Cimòn della Pala, dal 20 settembre al 4 ottobre il rifugio Capanna Cervino, propone un menù completo tipico trentino a 22 euro, ma anche due weekend (26-27 settembre, 3-4 ottobre) per scoprire con degli esperti i segreti del cervo, il re della foresta di Paneveggio (Informazioni: 340 0747643 – prezzo del pacchetto a partire da 52 €);
  • in Val di Fassa il rifugio Roda di Vaèl propone dal 26 al 27 settembre “Un rifugio e le sue infinite stelle”, per osservare i corpi celesti in collaborazione con l’Associazione Astrofili Trentini (informazioni: 0462 764450 oppure 335 6750325 – prezzo del pacchetto a partire da 50 €).
  • sul Lagorai fino al 30 settembre ogni lunedì il rifugio Sette Selle propone attività dedicate ai bambini più piccoli con “Ninna nanna al rifugio” (informazioni: 347 1594929 – prezzo del pacchetto a partire da 42 €, gratuito per bambini fino a 8 anni).
  • al rifugio Monte Baldo sopra Avio, dal 15 al 18 ottobre sci sarà un corso di quattro giorni di acquerello “en plein air” in compagnia di un artista naturalista (informazioni: 333 4648829 – prezzo del pacchetto a partire da 255 €).
  • in zona Presanella, il rifugio Val d’Amola “Giovanni Segantini” propone dal 18 al 20 settembre un corso di fotografi adatto a principianti ed esperti, con il fotografo Alberto Bregani (informazioni: 0465 507357 – prezzo del pacchetto a partire da 135 €).
  • in Val di Non la proposta del rifugio Predaia ai Todes-ci è per famiglie con bambini: fino al 30 settembre include attività ricreative e una conveniente formula soggiorno 2 adulti + 2 bambini pagando solo tre quote (informazioni: 0463 463138 – prezzo del pacchetto a partire da 180 €).
Trentino 1

Fototeca Trentino Sviluppo S.p.A.  foto di Carlo Baroni Val di Fassa – Rifugio Roda di Vael di notte

 

Buzzoole

Claudia Boccini

Curiosa di novità e di tendenze sociali e culturali, il mio karma è il viaggio

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *