Viaggiare sicuri in treno

Viaggiare in treno è sempre una gran bella esperienza: non c’è lo stress della guida o delle curve che rendono talvolta sgradevole il pullman, si ha modo di leggere un libro in santa pace, rilassarsi e fare due chiacchiere con i vicini di viaggio, lavorare sul pc, schiacciare un pisolino o vedere i paesaggi correre veloci dai finestrini. In più, lo spazio è abbastanza ampio ed i corridoi lunghi permettono di sgranchirsi le gambe – no, se prendete un treno per pendolari questa affermazione il più delle volte purtroppo non vale! Il tempo di percorrenza del treno è in genere minore rispetto al medesimo tragitto in auto, spesso è competitivo con un viaggio in aereo e se si viaggia da soli il costo è il più delle volte inferiore di quello che si sarebbe speso con l’auto. Tuttavia anche in treno bisogna avere mille occhi e tante attenzioni per evitare di finire preda di truffe, furti e illeciti. Non è una novità tant’è che ogni estate – periodo di massimo utilizzo dei treni – le Ferrovie dello Stato, in accordo con la Polizia Ferroviaria,  lanciano una campagna informativa (quest’anno era “Stai attento! Fai la differenza!“) con la distribuzione di volantini informativi oltre a cartelli e avvisi per viaggiare sicuri in treno.

Rimessa_ferroviaria_pistoia_71

“Rimessa ferroviaria pistoia 71″ di Photo by User:Jollyroger – Opera propria. Con licenza CC BY-SA 3.0 tramite Wikimedia Commons

I furti sui treni dall’inizio del 2015 sono stati oltre 1130 mentre superano i 2000 quelli in stazione: è quindi un dato di fatto che – nonostante le stazioni siano presidiate dalle Forze dell’Ordine, costantemente monitorate da telecamere e da sistemi di controllo e sui treni a lunga percorrenza viaggi personale di sicurezza, bisogna stare sempre con gli occhi aperti, adottare alcuni accorgimenti e vigilare sui propri beni, perché i malintenzionati approfittano delle distrazioni per mettere a segno i propri colpi. Da qualche tempo, per consentire di viaggiare sicuri in treno ed impedire l’accesso a chi non è munito di titolo di viaggio valido, in alcune stazioni ferroviarie si stanno predisponendo delle barriere che impediscono di accedere ai binari se non si è in possesso del biglietto ferroviario, che viene verificato dagli addetti alla security (operativo già a Milano per Expo).

Vediamo ora insieme quali sono gli accorgimenti basilari da adottare per viaggiare sicuri in treno e non avere problemi in stazione:

sicuri in stazione:

  • evita di soffermarti nei sottopassaggi che collegano i binari,  soprattutto di sera e se sono deserti;
  • valigie e bagagli devono essere costantemente sotto il tuo controllo: non lasciarli incustoditi per nessun motivo soprattutto nella grandi stazioni in cui l’afflusso dei passeggeri è notevole, ma stai ben attento anche nelle zone limitrofe alla stazione come punti sosta taxi o bus;
  • conserva separatamente denaro, carte di credito e documenti e se sei una donna, abbi l’accortezza di portare la borsa a tracolla per evitare scippi;
  • evita di mostrare  in stazione (o in treno) denaro o il contenuto dei portafogli (è preferibile mettere in una tasca o in un borsellino dedicato pochi euro utili per le piccole spese come un caffè, una rivista, ecc.);
  • non acquistare nulla dai venditori abusivi, per più ragioni: non è garantita la qualità/salubrità della merce, potresti pagarla molto di più, potrebbe essere un mezzo per distrarti e dare modo ad un “compare” di borseggiarti;
  • ugualmente, non utilizzare mai al di fuori delle stazione i taxi abusivi e diffida da chi offre passaggi o sistemazioni alberghiere particolarmente vantaggiose (gli hotel prenotali in anticipo, non importa se in autonomia tramite portali come Booking, Trivago, Venere, ecc. o tramite agenzie!);
  • occhio nei pressi delle stazioni agli innumerevoli ladruncoli: a Roma, ad esempio, ci sono spesso ragazzini nomadi minorenni, vestiti bene e quindi non immediatamente identificabili, che attorniano tutti insieme i turisti per depredarli dei portafogli, cellulari, beni di valore.

viaggiare sicuri in treno:

  • chiudi sempre con un lucchetto i tuoi bagagli, metti una targhetta di riconoscimento e se devi fare viaggi lunghi, su tratte poco sicure o di notte, portati anche una catena ed un lucchetto per bloccare la valigia ad un sostegno. In alcuni treni sono presenti zone dedicate ai bagagli con la possibilità di fissarli con un lucchetto alla rastrelliera;
  • una volta salito a bordo, sistema il tuo bagaglio in modo da poterlo avere sempre sotto controllo; la stessa cosa vale anche per il bagaglio a mano.
  • se devi andare alla carrozza ristorante, alla toilette o a prendere un caffè, non lasciare nello scompartimento gli oggetti di valore ma portali con voi;
  • se viaggi di notte – cuccetta o vagone letto – memorizza la postazione del conduttore a cui rivolgerti per ogni necessità, assicura il bagaglio come appena suggerito e chiuditi bene dentro;
  • non accettare bevande o cibo da estranei: potrebbero contenere sostanze soporifere.

Come sempre, la prevenzione è la migliore arma contro i malintenzionati. Una volta adottate tutte le precauzioni, rilassatevi e… godetevi il viaggio in treno!

(ti ricordo che se devi cercare gli orari dei treni o il percorso più conveniente, puoi utilizzare il motore di ricerca dedicato Virail, che individua l’itinerario meno costoso per ogni tratta).

Claudia Boccini

Curiosa di novità e di tendenze sociali e culturali, il mio karma è il viaggio

1 Commento

  1. Avatar
    Simona Lunardi giugno 23, 2016

    Adoro i treni d’epoca. Ultimamente ho visitato un museo a Berlino dove ci sono molte locomotive antiche. Ne sono rimasta impressionata da quanto materiale usavano a quel tempo per costruire questi mostri. Molto educativo comunque. Oggi viaggiare in treno per me significa rilassarsi. Posso fare tante cose dove á casa spesso non si ha tempo, leggere, dedicarsi ai proprfi hobbies, come lavorare a maglia e riposarsi. Preferisco il treno all’aereo per quanto riguarda la comodità. Un saluto da Valdaora. Simona

    Reply

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *