Il Mercatino del Natale dei Popoli di Rovereto

Se non ve ne siete accorti, il periodo di Avvento si avvicina a passi da gigante (se pensate che Natale sia ancora lontano, fate un respiro, un battito di ciglia e… è già dietro l’angolo!) ed è tempo di pensare ai piccoli viaggi che – in attesa delle più lunghe vacanze natalizie – rendono lieve il trascorrere dell’autunno. Mete classiche di questo periodo, amati ed apprezzati anche da chi il Natale lo cancellerebbe dal calendario nemmeno fosse il Grinch in carne ed ossa, sono i Mercatini di Natale: ricchi di atmosfera fiabesca che ci riporta indietro al tempo dell’infanzia, sono tipici dei paesi dell’arco alpino o delle città del Nord Europa. Già ora mentre scrivo sento prepotente l’aroma delle spezie e il profumo di vin brulè, il suono dei canti natalizi e gli occhi, anziché di parole, si riempiono di luci brillanti! Se i Mercatini di Natale italiani più noti e affollati sono quelli di Trento, Bolzano, Merano, Brunico, Bressanone, Vipiteno, il Mercatino del Natale dei Popoli di Rovereto è forse più intimo ed oltre a regalare la classica atmosfera di festa e di gioia, ha un plus in più che lo rende davvero speciale, perché l’aspetto più prettamente commerciale è inserito in un insieme di appuntamenti ed eventi in cui trovano ampio rilievo i valori di pace, dialogo, accoglienza.

La pace a Rovereto non è solo un’idea priva di valore perché da sempre a Rovereto ci si incontra da zone diverse del Mondo, si prova ad aprire un dialogo, si condivide: in questo caso l’occasione specifica è l’Avvento con le sue luci ed i suoi canti, richiamo ineludibile per tutti coloro che apprezzano la magia del Natale, tuttavia la bella città in provincia di Trento è anche nota come Città della Pace e proprio a Rovereto si trova la Maria Dolens, la Campana dei Caduti realizzata con il bronzo dei cannoni utilizzati nel primo conflitto mondiale, i cui cento rintocchi risuonano tutte le sere a perenne ricordo dei caduti di tutte le guerre e come monito contro gli orrori dei conflitti presenti e futuri.

In programma dal 21 novembre al 6 gennaio 2015 (mi raccomando: prenotate per tempo il vostro viaggio ed il vostro alloggio a Rovereto: per la specificità dell’evento nelle date in cui si svolge, la città diventa meta particolarmente apprezzata dai turisti, se volete cercare un alloggio (dal camping all’hotel stellato) può essere utile cercare sull’apposita pagina del sito dell’APT Rovereto e Vallagarina), anche nel 2015 il Mercatino del Natale dei Popoli di Rovereto è l’appuntamento per chi vuole dare un senso diverso al proprio Avvento, in un’atmosfera di festa gioiosa ed in una città che si raggiunge facilmente con il treno (linea del Brennero), l’auto (ci scorre accanto l’Autostrada A22) e perfino con l’aereo, atterrando a Verona.

Una visita al Mercatino del Natale dei Popoli è  l’ottima occasione per scoprire il centro storico rinascimentale di Rovereto, salotto elegante e colto della città; pianificare passeggiate sul Monte Baldo o sul Pasubio, escursioni sul poco distante Lago di Garda, scoprire un’offerta artistica di altissimo livello, quasi inaspettata in un città di piccole dimensioni (Rovereto conta circa 39.000 abitanti) e regalarsi esperienze gourmet con i prodotti del territorio.

Si trova a Rovereto il Museo storico italiano della Guerra (è all’interno del Castello di Rovereto, visitabile), così come il MART, l’innovativo Museo di arte contemporanea dall’architettura sorprendente – fantastica la cupola in vetro e acciaio! – uno dei più belli e importanti d’Italia tra quelli dedicati all’arte del Novecento, che ospita mostre di respiro internazionale ed ha una collezione di oltre 20.000 opere (da segnalare in particolare il BabyMart, il programma di visite e attività dedicato ai più piccoli); ancora, nel centro di Rovereto si può visitare la Casa d’arte futurista Depero, in cui è conservata la collezione di opere donate alla città dall’artista futurista, il Museo civico di Rovereto, dove accanto all’esposizione museale si affiancano laboratori ed esperienze che rendono vive e comprensibili le collezioni esposte.

Quest’anno il Mercatino del Natale dei Popoli di Rovereto ha come sottotitolo “Verso un orizzonte di Pace” e sottolinea – in un anno in cui flussi inarrestabili di migranti stanno cambiando prospettive e sicurezze  e mettono in discussione il concetto stesso di accoglienza – che solo attraverso la conoscenza dell’ “altro” e delle diverse culture di cui è portatore, è possibile porre le basi per una condivisione ed una convivenza serena e pacifica.

Il Mercatino del Natale dei Popoli di Rovereto è sì un tradizionale mercatino natalizio, ma qui si incontrano artigiani che arrivano dalle terre di confine più lontane, le musiche tradizionali del Natale si mescolano ai suoni ed ai ritmi dell’Asia, dell’Africa, del Medio Oriente, dell’america Latina, gli stand ospitano artisti locali, trentini e della Vallagarina, accanto a esponenti dell’artigianato austriaco, ungherese, belga, bielorusso, palestinese. Il Mercatino del Natale dei Popoli di Rovereto ama la tradizione ed ha un’anima bio, su cui innestano elementi di contemporaneità grazie ai giovani creativi che espongono la loro produzione e oggetti di tendenza esclusivi.

Ovviamente, come in ogni mercatino di Natale che si rispetti, non mancano casette dedicate alla più schietta tradizione gastronomica trentina (non vorrete mica perdervi la polenta, i canederli, il tortello di patate, le zuppe di orzo ed il buonissimo strudel, vero? :) ) ed internazionale.

600x339_Newsletter_apt_2015_aggiornato2

Il Mercatino Tradizionale si tiene in Via Roma, in Piazza Loreto è aperta la Bottega dell’artigianato artistico  Made in Italy di alta qualità ed in Piazzetta Giovanna Maria della Croce il Take Hawaii, mercatino di oggetti unici e originali prodotti da artisti e giovani creativi.

Informazioni utili

  • Mercatino di Natale di Rovereto: aperto dal 21 novembre 2015 al 6 gennaio 2015 (tutti i giorni dalle 10.00 alle 19.00, gli stand della ristorazione fino alle 20.00; in alcuni giorni l’orario è ridotto – verificare sul sito ).
  • Utile acquistare la Trento Rovereto Card, che include ingresso gratuito a Musei e castelli, visite guidate, utilizzo dei mezzi pubblici in Trentino (inclusi i treni regionali), noleggio biciclette, degustazioni, ingressi ridotti a spettacoli ed eventi.
  • Per chi arriva in camper, l’area attrezzata è in Via Palestrina, con sosta massima di 48 ore. In ogni caso, è preferibile lasciare la macchina in garage/parcheggio e muoversi con i mezzi pubblici.
Claudia Boccini

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *