L’Acquario Romano di Piazza Manfredo Fanti

Nonostante si trovi a pochi passi dalla Stazione Termini di Roma, l’Acquario Romano di Piazza Manfredo Fanti è uno di quegli edifici – grandi, maestosi, con una storia lunga e complicata oppure portatori di memorie importanti – che difficilmente vengono inseriti  tra gli itinerari turistici più consueti. E, nel caso dell’Acquario Romano, è un vero peccato.

???????????????????????????????

Circondata da quella che è la China Town di Roma, assediata dal traffico e dalle mille botteghine di bigiotteria e gadget da pochi euro che riforniscono i venditori ambulanti del Lazio, Piazza Manfredo Fanti si trova all’Esquilino ed è un’isola felice nel caos etnico di Roma. Tipica piazza della Roma umbertina, con palazzi edificati lungo tutto il perimetro rettangolare destinati alla fine dell’800 a garantire alloggi decorosi agli impiegati del Governatorato e della nuova Capitale d’Italia, è abbellita al centro da un rigoglioso giardino aperto alla cittadinanza e  con piante d’alto fusto, panchine e vialetti ghiaiosi che avvolgono in un candido abbraccio i resti archeologici delle antiche mura serviane.

acquacollage1

Preservato da inferiate e cancelli (e ci sono anche custodi) in questo piccolo Eden nel caotico quartiere Esquilino, è collocato l’edificio ellittico dell’Acquario Romano, sottolineato da colonne sporgenti ,a cui si accede attraverso due maestose scale simmetriche ed il grande ingresso ad arco.

???????????????????????????????

La struttura venne inaugurata più di un secolo fa (nel 1887, su progetto dell’ittiologo comasco Pietro Garganisco e successivamente di Ettore Bernich) per essere destinata a diventare un impianto di pescicoltura ed un acquario divulgativo, tuttavia ben presto l’Acquario Romano assunse il ruolo di centro di aggregazione per gli abitanti del quartiere, che ne utilizzavano il giardino esterno e usufruivano degli spazi interni decorati in stile eclettico, con affreschi mitologici, dipinti e mosaici a tema marino, che ancora lo abbelliscono e lo rendono piacevole alla vista.

???????????????????????????????

Tanti i mutamenti d’uso: per un breve periodo l’Acquario Romano rischiò addirittura di essere trasformato in un complesso di bagni pubblici;  diventò un teatro popolare (e d’altra parte le dimensioni, l’acustica ed anche gli spazi ben si prestavano a questo uso) per spettacoli di varietà ed operetta, poi ancora un cinema, quindi un magazzino del Governatorato di Roma per contenere gli scenari del Teatro dell’Opera, per poi cadere in un lento ma ineludibile lungo abbandono fino al 1984, quasi 100 anni dopo la sua costruzione, quando grazie ad una opportuna opera di restauro l’edificio è stato restituito alla città – ed ai cittadini – di Roma.

???????????????????????????????

Nell’edificio dell’Acquario romano ha oggi sede la Casa dell’Architettura, nata dalla collaborazione tra l’Ordine degli Architetti e il Comune di Roma, in cui vengono presentati progetti, mostre, esposizioni aperte al pubblico (e assai spesso sono ad ingresso gratuito).

???????????????????????????????

All’interno dell’Acquario Romano  si trova anche anche una libreria specializzata in temi di architettura e di arte, una moderna caffetteria mentre il giardino esterno, ora definito “Giardino dell’Architettura”,  viene utilizzato – oltre che per la sua storica destinazione di spazio aperto alla cittadinanza – per esporre opere monumentali di arte contemporanea.

???????????????????????????????

L’Acquario Romano è aperto dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 19.00 mentre il giardino circostante dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 20.30 mentre la domenica solo dalle 9.30 alle 13.30. Dalla Stazione Termini, a piedi, sono poco più di 10 minuti, altrettanto dalla Basilica di Santa Maria Maggiore: se capitate da quelle parti, andate a visitarlo: forse è un monumento semi sconosciuto, ma non ve ne pentirete!

???????????????????????????????

Claudia Boccini

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *