Feste di Carnevale: dove si festeggia in Italia?

Archiviate le feste di Natale, di Capodanno e pure quella dell’Epifania,riposti tutti i decori sbrilluccicanti e dato fondo ai panettoni ed ai pandori (ah, no, quelli in genere girano per casa fino a Pasqua!)  apriamo la stagione delle Feste di Carnevale: che nel 2016 inizia ufficialmente domenica 24 gennaio (come da calendario ecclesiastico, è la Domenica di Settuagesima, che nonostante il nome – che significa settanta –  cade esattamente 9 settimane prima di Pasqua) e termina il 10 febbraio con il Mercoledì delle ceneri.

Venice_2008_il_Carnevale

“Venice 2008 il Carnevale” di Roberto Vicario – R. Vicario. Con licenza CC BY-SA 3.0 tramite Wikimedia Commons -

In realtà, scommetto che già parecchi giorni prima le pasticcerie si riempiranno di frappe (dette anche chiacchiere, cenci o galani, in base alle diverse zone d’Italia), qualche coriandolo smarrito rallegrerà le strade e inizieranno a comparire annunci e promozioni per veglioni mascherati o passa-parola tra mamme per piccole festicciole domestiche, dove per un pomeriggio i bambini possono far finta di essere pirati, principesse, fatine, streghette o personaggi dei cartoni animati (non so perché, ma per quest’anno prevedo una grande sovrabbondanza di Masha e Orso, che è sempre meglio che vedere bambini mascherati da porcellini Pig-Peppeschi). A proposito: se fate una festa di Carnevale in casa, ricordatevi di abolire i coriandoli piccoli se non volete trovarne ancora in giro a Ferragosto (ma le stelle filanti sono ok!).

Prima di rivolgere lo sguardo a come (e dove) si festeggia il Carnevale all’estero – famoso è il Carnevale brasiliano ma altrettanto allegri e divertenti  sono quello di Nizza o quello meno conosciuto del Baden Wüttermberg – diamo un’occhiata a casa nostra e vediamo dove si svolgono in Italia i festeggiamenti popolari di Carnevale più famosi, curiosi o interessanti (e se ne avete altri da suggerire, mille grazie in anticipo!), così se volete partecipare avete tempo per organizzarvi:

  1. Carnevale di Venezia: dal 23 gennaio 2016 al 9 febbraio 2016 si celebra l’apoteosi del Carnevale con feste, balli mascherati. costumi barocchi, concerti. Gli hotel della città subiscono una repentina impennata dei prezzi e non sempre si trova disponibilità di alloggio, per cui se volete partecipare muovetevi per tempo oppure valutate di fermarvi fuori Venezia (Mestre, Marghera, Padova sono a breve distanza e collegate con la città lagunare con il treno o i bus). Utile per approfondire il sito ufficiale del Carnevale di Venezia.
  2. Carnevale di Ivrea: qui si comincia dal 6 gennaio e si continua fino al 9 febbraio, ma d’altronde questo è un Carnevale davvero speciale, in pratica è un vero e proprio gioco di ruolo in proporzioni gigantesche a cui partecipa gran parte della città ed in cui si rievoca un momento buio del medioevo quando, per farla proprio breve, una giovane e bella mugnaia si oppone alla pretesa di un barone tiranno di esercitare lo jus primae noctis e scatena una rivolta popolare. Il Carnevale di Ivrea mescola epica medievale, elementi storici ottocenteschi, tradizione e orgoglio cittadino e culmina nella famosa battaglia delle arance, che quest’anno ci sarà nei giorni 7 ed 8 febbraio. Per saperne di più, vi invito a leggere il programma del Carnevale di Ivrea.
  3. Carnevale di Sauris: sabato 6 febbraio 1016 nel piccolo comune friulano, conosciuto per il suo pregiatissimo prosciutto, si svolge Der zahrar Voschankh, con cortei di maschere che accompagno il  Rölar ed il Kheirar, figure mitologiche con grandi sonagli. Conclude i festeggiamenti un percorso notturno nel bosco, alla luce delle fiaccole (maggiori dettagli sulla pagina dedicata al  Carnevale di Sauris). Curiosità: a Sauris si parla un antico idioma germanofono e gli abitanti chiamano in dialetto il loro paese Zahre.
  4. Carnevale di Cento: questa del 2016 è davvero un’edizione speciale perché, dopo il terremoto che ha scosso l’Emilia nel 2012, finalmente si torna a festeggiare, con cortei ed allegria, il Carnevale di Cento. Anche qui i carri realizzati con la sapiente lavorazione della cartapesta sono l’attrazione principale: nelle domeniche dal 31 gennaio al 28 febbraio 2016, Corso Guercino e la sua piazza si riempiono dalle 14.00 alle 18.30 di maschere, musiche, spettacoli (più informazioni sul programma del Carnevale di Cento).
  5. Carnevale di  Viareggio: qui i protagonisti sono i grandi carri in cartapesta che mettono alla berlina, con allestimenti ironici, buffi o strafottenti, i vizi italici e non solo. Cinque le domeniche in cui si terranno i corsi mascherati (ben oltre l’avvio della Quaresima): 4-14-21-28 febbraio e 5 marzo 2016, in cui si potranno ammirare, tra maschere tradizionali e festeggiamenti, le mastodontiche strutture percorrere il lungomare. Ulteriori informazioni (incluso il costo dei biglietti per vedere i corsi) le trovate sul sito del Carnevale di Viareggio.
  6. Carnevale di Fano: le sfilate di Carnevale 2016 ci saranno nelle domeniche 24 e 31 gennaio e 7 febbraio e saranno sfilate dolcissime: è infatti tradizione che durante i corsi mascherati, dai carri allegorici vengano gettati a piene mani quintali di caramelle, dolciumi, cioccolatini, quasi una tempesta di golosità dolci. Anche qui, per approfondire, avere maggiori informazioni e scaricare il programma (e verificare se vi sono possibilità di alloggio e soggiorno), viene in aiuto il sito ufficiale sul Carnevale di Fano. In più, quest’anno collegato alla festa c’è anche un concorso fotografico su “Riti, costumi e immaginario”.
  7. Carnevale di Ronciglione: ci sarà dal 31 gennaio 2016 al 9 febbraio 2016 ed è piuttosto famoso, non solo nel Lazio. Il Carnevale di Ronciglione ruota attorno alla figura di Re Carnevale, festeggiato da ussari a cavallo e da buffi omini dai nasi rossi che bevono ed offrono vino da vasi da notte. Non mancano corsi mascherati e momenti eno-gastronomici a base di legumi e piatti genuini.
  8. Carnevale di Putignano: la città pugliese ospita le feste di Carnevale e le sfilate dei carri allegorici, creati dai maestri cartapestai, dal 24 al 30 gennaio e al 9 al 7 febbraio 2016, ed il suo motto, che è anche il manifesto dello spirito con cui si svolge la manifestazione, afferma che “Ride bene chi ride sempre”  Al momento non è stato ancora pubblicato il programma dettagliato del 2016, in ogni caso, maggiori informazioni le trovate sul sito del Carnevale di Putignano.
  9. Carnevale di Acireale:  da sabato 30 a domenica 31 gennaio e dal 4 al 9 febbraio 2016 (con esclusione di lunedì 5 febbraio), le sfilate dei carri allegorici percorrono le vie del centro storico di Acireale, accompagnati da cortei, gruppi folkloristici, bande e figuranti mascherati. La particolarità di questo Carnevale è che oltre alla cartapesta, i carri utilizzano quale materiale da decorazione migliaia di fiori freschi. Sul sito Carnevale di Acireale trovate tutte le informazioni utili.
  10. Carnevale di Oristano: si svolge quest’anno il 7 ed il 9 febbraio ed anche se cade nel periodo di Carnevale e l’appuntamento è legato a qualcosa di molto più potente, radicato nella tradizione. La Sartiglia, questo è il nome dello spettacolare evento, è una rievocazione molto sentita dagli Oristanesi in cui trovano spazio cavalieri, antiche corporazioni (i Gremi), uomini mascherati, esibizioni acrobatiche ed una corsa a cavallo sfrenata che ha come obiettivo quello di infilzare con le spade una stella di metallo. Non è quindi il classico Carnevale con mascherine, coriandoli e stelle filanti, ma una vera festa di popolo antica, con ruoli e cerimoniali codificati nei secoli. Altre informazioni le trovate sul sito della Fondazione Sa Sartiglia.
Sartiglia_02

“Sartiglia 02″ di Vincenzo_1949 – http://www.flickr.com/photos/studio_fileccia/4391004621/. Con licenza CC BY-SA 2.0 tramite Wikimedia Commons

Claudia Boccini

2 Commenti

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *