Per la giornata del Bed & Breakfast gratis 1 notte

Torna  anche quest’anno la giornata del Bed & Breakfast e per celebrare la 10^ edizione dell’iniziativa, sono davvero tanti i B&B che il prossimo week end offriranno gratis il pernottamento di sabato 5 marzo a tutti coloro che prenoteranno un minimo di due giorni nel periodo 4-6 marzo 2015. In pratica, con due notti in un B&B che aderisce all’iniziativa, si risparmia il 50% (e se le notti prenotate in questo week end sono 3, 1 notte è comunque gratis): una bella offerta, senza dubbio! Per chi ne vuole approfittare last minute, sul sito di B&B Day ci sono ancora tante disponibilità sparse un po’ in tutta Italia, sia in borghi rurali che in città storiche.

La filosofia del B&B si basa sull’ospitalità più schietta, in cui i gestori del B&B mettono a disposizione dei propri ospiti non solo alcune stanze della propria casa, ma anche la passione per il territorio in cui vivono. Nonostante siamo dei veri appassionati di alberghi sorprendenti, anche noi di tanto in tanto ci rivolgiamo a queste strutture più intime – in cui la gestione familiare e personalizzata è il valore aggiunto  – che talvolta si rivelano più belle, curate, personalizzate e vocate all’accoglienza di tanti hotel stellati.

I gestori di un B&B non si limitano infatti ad ospitare, ma sono loro stessi testimonial del territorio in cui vivono e non sono pochi i B&B che, ad esempio, trasformano il momento della colazione in una vetrina di prodotti di eccellenza del territorio e forniscono indicazioni per l’acquisto di prodotti locali, suggerendo indirizzi esclusivi, conosciuti appunto solo ai “local” (quando siamo stati ospiti di Raffaella, proprietaria del B&B Piccola Sicilia, ci siamo davvero stupiti dell’assortimento di delizie palermitane e siciliane che ci ha fatto trovare al mattino e lo stesso è successo a Tirano, con il B&B Porta Bormina, con una ricca selezione di prodotti della Valtellina!).

BB_Casa_Talia_Modica_RG_3

ph. credit: www.bed&breakfast.it

Nonostante ci siano diverse procedure amministrative  e vincoli normativi da rispettare per aprire un B&B , questo stile di ospitalità è sempre più diffuso nel nostro Paese (addirittura sembra che in Italia ci siano più B&B  che in altri Paesi Europei: ed io che ero convinta che fosse l’Irlanda il Paese più “bedendbrekfestoso“!) ed diventato un vero e proprio strumento di crescita economica ed opportunità lavorativa per tutti coloro che si mettono in gioco aprendo una struttura di micro-ricettività. Inoltre, il sistema dei B&B  contribuisce a rivitalizzare e portare turismo anche in centri abitati poco conosciuti o al di fuori dei consueti circuiti turistici.

Che poi di B&B ce ne sono davvero per tutti i gusti e per tutte le tasche e dimenticate il luogo comune che  vuole un B&B come un alloggio di serie B, una serie di stanze di fortuna ricavate alla meno peggio in una appartamento poco curato e malmesso: ci sono B&B in sontuosi palazzi nobili, che aprono all’ospitalità stanze eleganti ed affrescate; appartamenti centrali con arredi di design che potrebbero ambire a comparire su riviste di interior design, ville con giardini curatissimi oppure casolari  di campagna rustici restaurati con cura e circondati da panorami incontaminati, capaci di far provare – anche solo per un paio di notti – un’esperienza che va oltre il semplice pernottamento.

bbday02

La giornata del Bed & Breakfast, che nasce per far conoscere ad un grande pubblico le peculiarità delle strutture aderenti al portale www.bed&breakfast.it, è oramai diventata un appuntamento fisso ed è un’occasione da cogliere al balzo da chi vuole regalarsi un piccolo viaggio, un fine settimana diverso, uno stacco a basso costo dai ritmi quotidiani  ed entrare a contatto con l’ospitalità – quasi sempre squisita – dei proprietari dei B&B.

Forza, che aspettate? Fate ancora in tempo ad organizzare il prossimo week end, dal 4 al 6 marzo 2016, in un B&B usufruendo di una notte gratis grazie alla giornata del Bed & Breakfast (ed ovviamente, la colazione è sempre inclusa!).

Claudia Boccini

2 Commenti

  1. Avatar
    Alessandro @ Girovagate marzo 01, 2016

    Che fai, vuoi entrare anche tu nel vocabolario con “bedendbrekfestoso”? :D
    Guarda che ti segnalo all’Accademia della Crusca! ^_^

    Reply

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *