Da non perdere a Lisbona: il Centro Culturale di Belem

CCB 1

Spesso dimenticato nei consueti circuiti di visita di Lisbona, sebbene sia a pochi passi dal Mosteiro dos Jeronimos, una delle principali mete cittadine del turismo internazionale, il Centro Culturale di Belém o, meglio la Fundação Centro Cultural de Belém (CCB), è un importante centro di diffusione della cultura e dell’arte in tutte le sue declinazioni: danza, musica, cinema, spettacoli. E’ anche un centro di divulgazione delle nuove forme di arte e si propone come punto di incontro tra artisti e spettatori.

belem52

Utilizzato come edificio-emblema in occasione della presidenza portoghese dell’Unione Europea del 1992, la struttura imponente nasce da un progetto del 1988 dell’architetto italiano Vittorio Gregotti e dell’architetto portoghese Manuel Salgado che ipotizzarono un edificio modulare, destinato ad ospitare una biblioteca-sala di lettura, centri espositivi e culturali.

belem63

L’edificio si caratterizza per l’uso massivo della bianca pietra calcarea, che enfatizza la luce  ed il contrasto con il cielo azzurro di Lisbona ed il verde dell’oliveto che guarda verso il fiume Tago e per la purezza delle linee, quasi in stile razionalista. Di grande impatto il grande percorso pedonale centrale affiancato da torri, parallelepipedi e cubi che ospitano le diverse sale, il grande Teatro lirico con i foyer, gli uffici, il ristorante ed i negozi.

belem62

In totale, il Centro Culturale di Belém occupa oltre 97.000 metri quadrati, un vero gigante dell’arte e della cultura ma anche una piccola città con giardini, strade interne, scalinate; in ogni caso, è una struttura totalmente aperta al visitatore ed alla città (sono ovviamente a pagamento le rappresentazioni teatrali e le mostre). Dal giardino, poi, si ha una vista incomparabile sul Padrão do Descobrimentos.

belem61

Noi abbiamo scoperto il Centro Culturale  il giorno in cui abbiamo visitato il quartiere di Belém ed i suoi edifici più famosi, la Torre di Belém ed il Mosteiro dos Jeronimos (e, sì, lo ammetto, siamo entrati al CCB perché stavamo cercando una toilette!) ma, purtroppo, non siamo potuti andare oltre una visita superficiale e ad un caffè per una questione di tempi davvero stretti. Dico purtroppo perché, tra le altre cose, mi sarebbe piaciuto parecchio pranzare nel ristorante-caffetteria EsteoEste, che colpisce per il piacevole lifestyle,  specializzato in cucina fusion ed in atmosfere multiculturali (nel ristorante si servono cucina italiana, pizze e… sushi!).

belem55

Il consiglio che vi diamo è di calcolare almeno due-tre ore per visitare con calma sia la struttura che le diverse esposizioni del Centri Culturale di Belém. Imperdibile – purtroppo per me perdibile, perché non sono riuscita a vederlo – il Museu Coleção Berardo, uno dei più importanti contenitori europei di arte contemporanea con opere di artisti internazionali (Francis Bacon, Andy Warhol, Marcel Duchamp, Pablo Picasso, Salvador Dalí) e portoghesi (alcuni nomi? Maria Helena Vieira da Silva e Helena Almeida) e numerose attività di divulgazione per adulti e bambini. Una bella notizia: il Museu Coleção Berardo è ad ingresso gratuito ed è aperto tutti i giorni della settimana dalle 10.00 alle 19.00.

Centro Culturale di Belém:  un altro luogo di Lisbona che ci è piaciuto davvero tanto!

belem53

Informazioni utili:

  • Fundação Centro Cultural de Belém – Praça do Império
  • l Centro Culturale di Belém è aperto dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 20.00, mentre il sabato, la domenica ed i giorni festivi dalle 10.00 alle 18.00. Chiuso il 25 dicembre.nel Centro Culturale di Belém si trovano alcuni negozi di creativi ed artigiani, gallerie d’arte e di design, perfino un hair stylist e negozi di prelibatezze;
  • è possibile partecipare a visite guidate del Centro Culturale di Belém (sono a tema storico, urbanistico, architettonico). Il costo varia da 2€ a 5€ e sono disponibili in parte anche in inglese;
  • ogni prima domenica del mese nella piazza centrale del Centro Culturale di Belém si tiene il mercato, con vendita di prodotti locali e portoghesi ed è possibile usufruire di uno sconto del 30% sugli spettacoli in programma.

CCB2

Claudia Boccini

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *