Open House Roma 2016

Open House Roma 2016 è un grande evento di architettura e arte in cui gli appassionati di architettura e decorazione interni potranno avere la possibilità di visitare centinaia di abitazioni, edifici e perfino cantieri  della città che, in via straordinaria, aprono le loro porte. Per un solo week end, sabato 7 e domenica 8 maggio, ci saranno numerosissime visite gratuite guidate da volontari, più di 500: architetti, studenti di architettura, volontari del Touring Club Italiano e in alcuni casi perfino dagli stessi progettisti degli edifici/appartamenti/siti.

Open House Roma

Open House Roma

Qualche esempio di cosa si potrà visitare?

  • il Ministero degli affari esteri
  • il Ministero dello sviluppo economico
  • il Palazzo dell’Aeronautica
  • l’Accademia d’Egitto
  • l’Accademia di costume e moda
  • l’Accademia di Francia – Villa Medici
  • il Tempietto di San Pietro in Montorio
  • l’Agenzia Spaziale Italiana
  • l’area archeologica di Vicus Caprarius
  • la biblioteca Angelica
  • il Centro culturale islamico
  • la Casa di Goethe
  • la Biblioteca Vallicelliana
  • il Chiostro del Convento di Santa Maria Sopra Minerva
  • il complesso della Villa di Massenzio
  • la Direzione generale della RAI di Roma
  • il “castello idraulico” di Fontana di Trevi
  • Istituto di cultura giapponese a Roma
  • il mausoleo delle Fosse Ardeatine
  • eccetera…

per un totale di oltre 170 edifici, 50 eventi e tour guidati, organizzati secondo 5 aree tematiche (abitare, architettura del quotidiano, factory e produzione, attraversare la storia, città della conoscenza).

Per conoscere tutti gli eventi, la cosa migliore da fare è consultare il programma e, se richiesto, prenotarsi velocemente perché  i posti sono limitati e si esauriscono presto.

Con Open House Roma 2016 si scopriranno i diversi volti della storia artistica ed architettonica della Capitale, spesso poco conosciuto e “notato” dagli stessi cittadini ma anche le fabbriche dove si crea arte e innovazione, senza dimenticare il passato, importante ed imponente, che è alla base dell’attuale tessuto urbano di Roma. Non mancano i centri del potere e del sapere, itinerari attraverso le periferie e i complessi destinati all’edilizia popolare. Di grande interesse, la possibilità di entrare in case ed appartamenti progettati da architetti famosi e di accedere a luoghi usualmente preclusi.

Il bello di Open House Roma 2016 – così come delle precedenti edizioni – è che è totalmente gratuita e non c’è nessun biglietto di ingresso da pagare.

Scaricando l’app di Open House Roma si possono avere tutte le informazioni sull’evento a portata di mano ed avere, per il resto dell’anno, una “guida personalizzata” che accompagna alla scoperta della Capitale (App Open House per IOS, App Open House per Android).

Claudia Boccini

Curiosa di novità e di tendenze sociali e culturali, il mio karma è il viaggio

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *