Open House Roma 2016

Open House Roma 2016 è un grande evento di architettura e arte in cui gli appassionati di architettura e decorazione interni potranno avere la possibilità di visitare centinaia di abitazioni, edifici e perfino cantieri  della città che, in via straordinaria, aprono le loro porte. Per un solo week end, sabato 7 e domenica 8 maggio, ci saranno numerosissime visite gratuite guidate da volontari, più di 500: architetti, studenti di architettura, volontari del Touring Club Italiano e in alcuni casi perfino dagli stessi progettisti degli edifici/appartamenti/siti.

Open House Roma

Open House Roma

Qualche esempio di cosa si potrà visitare?

  • il Ministero degli affari esteri
  • il Ministero dello sviluppo economico
  • il Palazzo dell’Aeronautica
  • l’Accademia d’Egitto
  • l’Accademia di costume e moda
  • l’Accademia di Francia – Villa Medici
  • il Tempietto di San Pietro in Montorio
  • l’Agenzia Spaziale Italiana
  • l’area archeologica di Vicus Caprarius
  • la biblioteca Angelica
  • il Centro culturale islamico
  • la Casa di Goethe
  • la Biblioteca Vallicelliana
  • il Chiostro del Convento di Santa Maria Sopra Minerva
  • il complesso della Villa di Massenzio
  • la Direzione generale della RAI di Roma
  • il “castello idraulico” di Fontana di Trevi
  • Istituto di cultura giapponese a Roma
  • il mausoleo delle Fosse Ardeatine
  • eccetera…

per un totale di oltre 170 edifici, 50 eventi e tour guidati, organizzati secondo 5 aree tematiche (abitare, architettura del quotidiano, factory e produzione, attraversare la storia, città della conoscenza).

Per conoscere tutti gli eventi, la cosa migliore da fare è consultare il programma e, se richiesto, prenotarsi velocemente perché  i posti sono limitati e si esauriscono presto.

Con Open House Roma 2016 si scopriranno i diversi volti della storia artistica ed architettonica della Capitale, spesso poco conosciuto e “notato” dagli stessi cittadini ma anche le fabbriche dove si crea arte e innovazione, senza dimenticare il passato, importante ed imponente, che è alla base dell’attuale tessuto urbano di Roma. Non mancano i centri del potere e del sapere, itinerari attraverso le periferie e i complessi destinati all’edilizia popolare. Di grande interesse, la possibilità di entrare in case ed appartamenti progettati da architetti famosi e di accedere a luoghi usualmente preclusi.

Il bello di Open House Roma 2016 – così come delle precedenti edizioni – è che è totalmente gratuita e non c’è nessun biglietto di ingresso da pagare.

Scaricando l’app di Open House Roma si possono avere tutte le informazioni sull’evento a portata di mano ed avere, per il resto dell’anno, una “guida personalizzata” che accompagna alla scoperta della Capitale (App Open House per IOS, App Open House per Android).

Claudia Boccini

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *