Utili accessori da viaggio

Che la meta sia il mare, la montagna, un Paese estero o una delle belle città italiane, state certi che nella mia borsa (o anche nello zaino o nel bagaglio a mano) trovate sempre un pacchetto di caramelle, uno di fazzoletti di carta, una limetta per le unghie ed  un set di utili accessori da viaggio. Non pensate a grandi cose, sono oggetti comuni, che però sono in grado di risolvere momenti di noia, oppure piccoli inconvenienti.

Nel mio bagaglio a mano non manca mai un kit per cucire con forbici dalle dimensioni mignon con un assortimento di fili colorati. Se poi è inserito all’interno di una custodia rigida come quello in foto, meglio! Ricordatevi che i fili che servono di più sono quelli nei colori nero, blu e bianco, quindi controllate che nel vostro kit da cucito ce ne siano in abbondanza. Non dimenticate nemmeno qualche spilla da balia multiuso e se volate in aereo, per evitare problemi rinunciate alle forbici, seppure microscopiche! Sono ugualmente utili i piccoli kit da cucito che talvolta si trovano in hotel, che non manco mai di prendere :) .

Un leggerissimo telo in micro-fibra occupa poco spazio nello zaino o nella borsa da viaggio e sarà proprio tanto, ma tanto utile: è un asciugamano ma è anche un mini plaid da viaggio, imbottito con un maglione si trasforma in un cuscino per sedersi per terra, messo su sedili e divani di dubbia pulizia salvaguardia l’igiene. E per tenerlo pulito, nessun problema: lo lava in poco tempo – in mancanza di altro, anche con una bustina di bagnoschiuma, di quelle regalano come omaggio le profumerie – e si asciuga in un battibaleno!

Con me ho sempre uno o più libri  da leggere nei momenti di insonnia, per far passare più velocemente le ore di viaggio, per rilassarmi dopo giornate intense, per far viaggiare la fantasia e staccarsi dal mondo virtuale degli smartphone (o, anche, per non impazzire quando non c’è rete e la connessione internet non va!). Come L’avvocato canaglia, uno dei legal-thriller di John Grisham, non troppo impegnativi ma sempre avvincente! Un altro libro da leggere in viaggio – meglio, da rileggere – è “Lezioni americane” di Italo Calvino, un libro che nasce dalle sei lezioni sul nuovo millennio e come affrontarlo che lo scrittore avrebbe dovuto tenere all’università di Harvard a metà degli anni ’80 ma che non ebbero mai luogo a causa della sua prematura scomparsa. Un tema sempre attuale, che  offre chiavi di lettura applicabili anche alla nostra epoca, semmai da leggere qualche pagina alla volta, rifletterci su per un po’ e quindi ricominciare.  Per tutti quelli che, come me, in vacanza tornano bambini, ho spesso in borsa una raccolta di fumetti di Disney, vero riposo per la mente :) e sorrisi senza fine. Le più belle storie in vacanza, con zio Paperone & Co,  sembrano fatte apposta per intrigare e divertire grandi e piccoli!

irrinunciabili in viaggio

Una giornata di pioggia? E’ tempo di giocare ed è tempo di Monopoly portatile: tiene impegnati i bambini ed anche gli adulti e riempie ore altrimenti vuote. Occupa poco spazio, le regole del gioco sono semplici, è un classico “da famiglia” e quello della Hasbro non costa nemmeno troppo (7,9o€)!

Un notes nella mia borsa c’è sempre, sebbene alla fine spesso finisca per prendere appunti volanti sull’Iphone o sull’Ipad. Ma avere un quadernino con me, accompagnato da pennarelli blu, verdi e rossi, mi rassicura parecchio perché so che posso scriverci le esperienze di viaggio, le riflessioni, incollarci foto, biglietti e scontrini che una volta a casa mi saranno di aiuto per ricostruire il viaggio. Un notes Moleskine è il top dei top, ovviamente!

Occupano zero spazio ma si rivelano utili come nemmeno immaginate un paio di auricolari dalla linea aerodinamica, che connettocon il cellulare per ascoltare musica o, più astutamente, indosso per isolarmi dal frastuono ambientale e sonnecchiare in santa pace!

Un tubo di crema multiuso, vero cibo per la pelle in caso di freddo o troppo sole da spalmare generosamente al bisogno su mani e guance è un altro elemento fisso della mia “attrezzatura di salvataggio in viaggio”. Ultimamente sto utilizzando la Skin Food di Weledacrema nutriente biologica e biodinamica. Mi piace perché non è troppo untuosa e migliora immediatamente l’idratazione della pelle.

Una borsa nella borsa? Si, certo, sempre! Una borsa morbida ed impermeabile  di emergenza e utile per shopping non previsto, c’è sempre nella mia borsa e/o valigia. Se serve, la uso, altrimenti pesa pochissimo ed occupa comunque poco spazio. State solo attenti, se la usate in aereo, che le misure corrispondano  alla franchigia bagaglio a mano per non avere problemi al momento dell’imbarco. E non dimenticatevi il lucchetto per chiuderla!

Ci sono accessori da viaggio (e non solo) che portate sempre con voi? Quali? Sono sicura che mi darete buone idee per migliorare il mio set standard!

sempre in viaggio con me

Gli accessori da viaggio sono stati selezionati su Amazon, con cui il blog La Bussola e il Diario è affiliato.

Claudia Boccini

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *