Il teatro sannitico di Pietrabbondante

molise 12

Pietrabbondante

Tra i tanti motivi per visitare il Molise che ho elencato nel precedente post “Un itinerario per visitare il Molise“, ho segnalato il teatro sannitico di Pietrabbondante. Solo per questo sito archeologico, vale senz’altro la pena di prendere l’auto e partire! Siamo generalmente abituati a pensare agli anfiteatri antichi collocandoli in città legate alla civiltà greca o romana (il teatro greco di Taormina, il teatro romano di Ostia, l’anfiteatro di Benevento, tanto per citarne alcuni) dimenticando che altri popoli, contemporanei o preesistenti agli antichi romani, avevano sviluppato capacità costruttive e abitudini sociale che hanno lasciato tracce importantissime sul territorio.

molise2

E’ il caso del popolo Sannita che, ancor prima di cedere ai conquistatori romani, aveva realizzato nell’Alto Sannio – per la precisione negli immediati dintorni di Pietrabbondante – non solo fortificazioni con mura poligonali ma anche complesso di edifici di grande valore, un sistema laico-religioso in cui era preminente la presenza del tempio con i due porticati laterali posto in posizione elevata e misticamente allineato alla parabola del corso solare, a cui era associato un emiciclo elegante, perfettamente in asse con l’altare maggiore e strutturato in forma di teatro ma che in realtà doveva servire, almeno inizialmente, come luogo di riunione e di assemblea dei notabili sanniti. Una posizione eccellente: dal teatro-tempio si dominano per decine e decine di chilometri le vallate sottostanti e nelle giornate di tempo terso e sereno lo sguardo riesce ad arrivare fino al mare Adriatico.

molise16

Lo ammetto: quando siamo stati in Alto Molise per il nostro breve tour artistico-naturalistico tutto mi aspettavo tranne di trovare un sito archeologico di questa importanza, ben organizzato e fruibile, in una parola bello, una sorpresa in più che va ad aggiungersi alle altre mille che questa Regione “che non c’è” ci ha regalato. Per raggiungere il sito del Teatro Sannitico di Pietrabbondante bisogna seguire le indicazioni per Pietrabbondante, percorrendo da Isernia la strada che porta ad Agnone. Ad un paio di chilometri dal paese, in località Calcatello, un parcheggio sulla destra ed un cartello poco appariscente fanno intuire la presenza del sito archeologico. Lasciata la macchina, si prosegue in discesa per cento metri, dove si trova la biglietteria.

molise18

Il biglietto di ingresso al sito archeologico del teatro sannitico di Pietrabbondante è alla portata di tutti e costa pochissimo: 2€ a persona. Nel sito si trovano diversi cartelli con spiegazioni e mappe, quindi è possibile una visita in autonomia sebbene aggiungendo al biglietto 5€ sia possibile partecipare ad una “passeggiata archeologica” in compagnia di un archeologo dell’Associazione Mo.Ma, che vi accompagnerà a visitare il sito arricchendo la vostra esperienza di visita con informazioni dettagliate e specialistiche e vi darà modo di  saperne di più sui Sanniti. Noi abbiamo scelto questa opzione, che consigliamo caldamente.

molise17

il tempio maggiore – si intravede uno degli altari (are) alla base della scalinata

Il complesso del teatro sannitico di Pietrabbondante (ma, forse, sarebbe meglio definirlo Teatro-Tempio) include anche un tempio piccolo più antico e, recente scoperta, una Domus Publica oltre a botteghe e piccoli edifici a servizio del Tempio. Il teatro riprende le strutture ellenistiche: ancora visibili la cavèa, il proscenio, le gradinate in pietra e posti per 2500 spettatori. All’epoca del suo massimo splendore, oltre ai sedili scolpiti in un unico blocco di marmo e dalle forme “ergonomiche”, con finali a forma di zampa di grifone e le statue di Atlante che sostiene il Mondo messe a sostenere il terrapieno, con ogni probabilità vi erano ordini di sedili temporanei realizzati in legno destinati ai personaggi di minor rilievo e quasi certamente vi erano delle vele per riparare dal sole.

L’acustica del teatro sannitico di Pietrabbondante è  perfetta e la struttura archeologica viene ancora utilizzata – in genere in estate – per ospitare rappresentazioni teatrali e concerti. Qui si sono esibiti artisti famosi, attori, musicisti, piccole e grandi compagnie teatrali ed è bello sapere che un sito con oltre 2.000 anni è ancora vivo, utilizzato per promuovere cultura e arte.

molise3

Il teatro sannitico di Pietrabbondante

Dietro al teatro si eleva il tempio maggiore, retrostante ma dominante l’intero complesso, dedicato a tre divinità locali connesse con la guerra e il ciclo dell’agricoltura  i cui altari, secondo l’uso sannita in cui le divinità partecipavano alla vita degli uomini, erano esterni all’edificio; nel caso di Pietrabbondante, una delle tre divinità era quasi certamente la dea Vittoria e probabilmente era il sito stesso ad essere meta di pellegrinaggi di militi (sono state ritrovate armi).  Un ulteriore tempio, che si andrebbe quindi ad aggiungere al tempio maggiore ed al piccolo tempio laterale, è stato rinvenuto in un’area ancora non esplorata del sito archeologico.

Il teatro sannitico di Pietrabbondante è tornato alla luce grazie alle attività di scavo dell’Istituto nazionale di archeologia e storia dell’arte – INASA ed anche in virtù del lavoro volontario di giovani archeologi, coordinati dal prof. Adriano La Regina e dalla Sovrintendenza archeologica del Molise. Al momento, è stato riportato alla luce solo il 25% del sito archeologico esteso per oltre 40 ettari complessivi ma gli scavi e le ricerche continuano ma con difficoltà: per finanziare la prosecuzione delle attività di indagine sul campo e lo studio dei reperti già rinvenuti,  gli archeologi volontari hanno perfino lanciato una campagna di crowfunding con Indiegogo, “Rock Samnium”, con l’obiettivo di raccogliere 30.000€.

molise14

statua di Atlante

Informazioni utili:

  • Il Teatro Sannitico di Pietrabbondante (Isernia) si trova in Località Calcatello. Per contatti: tel. 0865/76129
  • In inverno (periodo dal 1° settembre al 31 marzo) il sito archeologico è aperto dalle 10.00 alle 15.30 (chiuso lunedì) mentre in estate (1° aprile – 31 agosto) è aperto dalle 10.00 alle 19.30 (sempre chiuso il lunedì).
  • Biglietti 2€
Claudia Boccini

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *