Andare a Valles per sciare nel Gitschberg Jochtal

Ancora qualche curva in mezzo agli abeti, salendo sul costone della montagna e accarezzando il torrente spumeggiante che scorre impetuoso tra massi pieni di muschio trascinando l’acqua gelida dei ghiacciai giù fino a valle e ci siamo: in mezzo ad un paesaggio da fiaba, con i pascoli che in inverno si coprono di un candido manto di neve, il paesino di Valles (Vals in tedesco), ci accoglie anche in inverno con le sue casette linde e vezzose. Per chi sta già pensando alle vacanze invernali e cerca un luogo perfetto dove trascorrere la settimana bianca tra sci, ciaspole e slittini, l’Alto Adige è sempre una sicurezza ed il comprensorio sciistico Gitschberg Jochtal, di cui Valles fa parte, sebbene meno famoso di tante altre blasonate (e iper affollate) località montane, è davvero molto accogliente e ben organizzato per garantire una splendida vacanza circondati dai fantastici panorami delle montagne alpine sudtirolesi.

skifahren-gitschberg-04

ph. credit www.gitschberg-jochtal.com

 Il fulcro di Valles, il faro che svetta da lontano, è il campanile della chiesa di Sant’Andrea, proprio accanto al piccolo centro commerciale ed amministrativo di Valles: la chiesa, appunto, e poi la biblioteca, la banca popolare (Volksbank), un coiffeur e il Market Oberhofer, negozio tuttofare dove si acquistano generi alimentari, souvenir, giornali, sigarette e beni di prima necessità. Non ci sono molti altri negozi a Valles, giusto un paio di negozi di articoli sportivi e noleggio attrezzatura da sci, per tutte le altre necessità – incluso far rifornimento di carburante – bisogna scendere a valle fino a Rio Pusteria, a 8 km. di distanza. Perché a Valles ci si va per riposare, per staccare la spina da automatismi casa-ufficio-casa, per recuperare benessere ed energia e per ritrovare il piacere di camminare, sciare, ciaspolare, slittare e praticare sport. Ed in questo, giocano un importante ruolo i diversi alberghi e pensioni di Valles, tutti molto curati ed attenti alle esigenze degli ospiti (noi proprio a Valles abbiamo il nostro “hotel preferito”, il Valserhof, dove non ci stanchiamo mai di tornare).

-bsc6943

ph. credit www.gitschberg-jochtal.com

Le famiglie sono particolarmente benvenute a Valles, dove trovano hotel specializzati per bambini, che offrono stanze comunicanti o suite con camerette adatte per le famiglie. Anche gli appassionati del buon mangiare troveranno a Valles di che essere (molto) felici: molti hotel e strutture turistiche propongono prodotti locali (a Valles c’è un caseificio e numerose stalle con mucche che producono latte pannoso e saporito) e nel piccolo negozio di alimentari si acquistano lo speck, la polenta, i dolci tipici da portare a casa come gustoso souvenir.

Le piste

In inverno Valles, che insieme a Maranza (altro paesino alpino poco distante) è parte del comprensorio sciistico Gitschberg Jochtal, mette a disposizione degli appassionati di sci un circuito con 51 chilometri di piste e ben 16 impianti di risalita. Le piste sono di diverse difficoltà, adatte ai principianti (piste azzurre), a chi sa muoversi abbastanza bene sugli sci (piste rosse) e alcune destinate ai veri campioni (piste nere).

Se invece non avete mai messo ai piedi gli sci o volete migliorarvi, nessuna paura: il comprensorio sciistico Gitschberg Jochtal vi propone due scuole sci (una a Maranza ed una a Valles) dove potete anche imparare a dominare lo snowboard o affidare i vostri bambini affinché imparino a sciare, giocando, fin da piccoli. Per chi invece è proprio spericolato e vuole sentire l’adrenalina scorrere nelle vene, sulle piste di Valles c’è anche uno snowpark, un tracciato organizzato con trampolini ed ostacoli dove esibirsi in discese mozzafiato.

winterwandern-gitschberg-jo

ph. credit www.gitschberg-jochtal.com

Sempre nel comprensorio del Gitschberg Jochtal ci sono anelli per lo sci di fondo (a Valles – 7 km, all’Alpe di Rodengo – 15 km, in Val di Fundres – 3 km, e in Valle Altafossa – 8 km) e 8 piste per slittini, di cui una di 4, 5 km che scende dal rifugio Moser alla Valle d’Altafossa).

Ma se non dovesse esserci la neve, cosa succede? E’ un evento che può accadere, il clima sta cambiando un po’ dappertutto ed anche nella zona del Gitschberg-Jochtal può senz’altro capitare un’annata in cui le precipitazioni nevose sono meno abbondanti – in ogni caso, difficile: le piste sono ad un’altezza elevata, tra i 1.300 metri ed i 2.500 metri –  ma qui sono pronti ad intervenire i cannoni spara neve.

le piste del Gitschberg Jochtal

ph. credit www.gitschberg-jochtal.com

Attività per i non sciatori

Ma chi non scia, cosa fa, si annoia? No, nessun pericolo di annoiarsi! Intanto, si possono fare delle belle passeggiate, si può raggiungere il borghetto alpino della Malga Fane (in pieno inverno il sentiero è innevato ma generalmente praticabile), si può ciaspolare, salire in vetta da Valles con la cabinovia Jochtal fino ai 2.000 metri o arrivare a Maranza e fare una gita sulla slitta trainata dai cavalli, partecipare a visite guidate nei paesi a valle oppure – se l’hotel possiede una piscina e/o la SPA – dedicarsi al proprio benessere. Una gita piacevole è andare da Valles a Maranza con le nuove cabinovie Schillingbahn e Gaisjochbahn, passando sopra la bella Valle d’Altafossa: alcune delle cabine hanno il pavimento trasparente per cui la vista è assicurata!

La stagione invernale 2016

La stagione invernale 2016 del Gitschberg Jochtal apre il 3 dicembre 2016 e chiude il 17 aprile 2017. Generalmente, gli impianti di risalita sono aperti dalle 8.30 alle 16.30 in base alla stagione.

Il costo dello skipass

Lo skipass per l’area Gitschberg Jochtal ha un costo variabile in base ai giorni ed alla stagione; in media stagione il costo di uno skipass per una giornata sulle piste è di 40€ per gli adulti, 36€ per i senior con età superiore a 65 anni, 28€ per i ragazzi con età inferiore a 16 anni; il settimanale costa 225€ per gli adulti, 203€ per i senior, 158€ per i ragazzi.

-bsc7099

ph. credit www.gitschberg-jochtal.com

Come raggiungere il comprensorio Gitschberg Jochtal

  • in auto: autostrada del Brennero A22 fino a Bressanone Nord quindi prendere la statale della Val Pusteria in direzione Brunico. Uscire a Rio di Pusteria e proseguire verso Valles – Maranza;
  • in treno: scendere a Bressanone e prendere il bus di linea diretto a Brunico; scendere a Rio Pusteria e prendere il bus che arriva fino a Valles oppure la funivia che porta a Maranza.

Maggiori informazioni le trovate sul sito del comprensorio turistico Gitschberg Jochtal.

Claudia Boccini

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *