Bellissimi mercatini di Natale del Garda Trentino da non perdere

Forse lo avrete già capito, sono innamorata del Natale e della sua atmosfera, che comincio a sognare già qualche mese prima del fatidico 25 Dicembre. Anzi, a dirla tutta, mi piace molto più l’attesa che la festa  in sè, perché so bene che con il giorno di Natale termina un lungo, piacevolissimo!, processo di ricerca spasmodica di decorazioni, regali, addobbi, ricette “al sapor di natale”. Il buon Giacomo Leopardi da Recanati aveva proprio ragione: il sabato del villaggio è ben più interessante della domenica! In ogni caso, per chi come me ha il pallino del Natale e già dal due di gennaio sogna slitte di Babbo Natale, visitare almeni uno dei tanti mercatini dell’Avvento in programma tra novembre e dicembre è un pellegrinaggio quasi obbligato! Vi ho già dato qualche indicazione utile per i mercatini di Natale europei  del 2016 (in fondo trovate l’elenco dei post già pubblicati) ed ora vi segnalo alcuni mercatini (ed eventi al sapor di Natale) scelti tra i più intimi e/o ricchi di atmosfera, dove è ancora possibile passeggiare con calma tra un chiosco e l’altro, sorseggiando vin brulè e facendosi avvolgere dalla magnifica atmosfera di Avvento. E’ quindi ora il turno dei bellissimi mercatini di Natale del Garda Trentino, tutti da visitare e da vivere!

149_Natale_Ingarda_2014©RobertoVuilleumier

Natale_Ingarda_2014©RobertoVuilleumier

Arco

Il primo del Mercatini di Natale del Garda Trentino che vi segnalo si svolge ad Arco ed è un mercatino raffinato ed elegante giunto al 20° compleanno, che si svolge il venerdì, il sabato e la domenica dal 18 novembre 2016 e l’8 gennaio 2017 dalle 10.00 alle 19.00 – il sabato fino alle 20.00 e con aperture straordinarie il 5-6-7-8-22-23-24-29-30-31 dicembre e 1-2-3-5-6-7-8 gennaio 2017, con tante casette di legno disposte attorno alla piazza della Collegiata, la “chiesa grande” della cittadina. Arco è davvero una località bellissima – non a caso gli Asburgo e la corte imperiale di Vienna l’avevano scelta tra le destinazioni di villeggiatura –  e nel suo mercatino vengono proposti prodotti di artigiani locali, opere di artisti, buone cose da assaggiare prodotte nei dintorni, decorazioni raffinate. Lo spirito del Natale avvolge Arco e sono davvero tante le attività che vengono organizzate per l’occasione: laboratori per bambini, concerti, fuochi d’artificio, danze e balli, fattorie didattiche mentre il Parco Arciducale di Arco diventa il Parco degli Gnomi, con tante installazioni caratteristiche . Non dimenticate che è poi molto piacevole percorrere, anche in inverno,  il sentiero che porta su in cima fino alla Rocca del Castello di Arco, per l’occasione illuminato da tante lucine. In concomitanza con il mercatino di Natale, ad Arco sono in programma due eventi che rendono omaggio a due cittadini famosi, il pittore Giovanni Segantini e l’ingegnere aeronautico Giovanni Caproni, uno dei pionieri dell’aviazione italiana: per Segantini è stato allestito un percorso nel centro storico di Arco, con gigantografie delle opere dell’artista mentre per Caproni è stata realizzata una installazione che racconta la storia dell’aeronautica italiana. L’ingresso al mercatino di Arco è gratuito.

84_Natale_Ingarda_2014©RobertoVuilleumier

Natale_Ingarda_2014©RobertoVuilleumier

Riva del Garda

Non è un mercatino ma è comunque un distillato di essenza di Natale: ci spostiamo solo di qualche chilometro e da Arco raggiungiamo Riva del Garda, bella città sulla sponda nord del Lago omonimodove dal 2 al 30 dicembre 2016, ogni venerdì, sabato e domenica,  possiamo visitare la casa di Babbo Natale: il buon signore dalla grande barba bianca e la moglie Natalina hanno infatti scelto di abitare per queste feste di Natale niente meno che all’interno della Rocca di Riva del Garda: nel Castello sul lago è stata ricreata la loro abitazione, l’Ufficio Postale con le letterine scritte dai bambini, i laboratori dove realizzare, proprio come gli Elfi, tanti lavoretti e piccoli doni e non manca la grande cucina dove fare una gustosa merenda natalizia mentre Babbo Natale racconta storie che arrivano dritte dritte dal freddo Polo Nord! Il biglietto per entrare nella casa di Babbo Natale a Riva del Garda costa 4€, previste riduzioni (aperture straordinarie l’8 dicembre e dal 27 al 30 Dicembre 2016, mentre il 21 ed il 22 dicembre 2016 l’ingresso è gratuito per tutti!).

Sempre a Riva del Garda, dal 3 dicembre all’8 gennaio (tutti i giorni dalle 11.00 fino alle 19.00/20) e ad eccezione dei giorni dal 12 al 15 dicembre ed i giorni 20 e 25 dicembre in cui resterà chiuso, sarà allestito il villaggio eno-gastronomico Di Gusto in Gusto, festival dei prodotti tipici del territorio, con 23 casette che proporranno ricette e prodotti tipicamente trentini da degustare immersi in una meravigliosa atmosfera natalizia. A Capodanno il villaggio eno-gastronomico resterà aperto fino all’1.00 di notte, per consentire di festeggiare il nuovo anno in allegria e… con gusto! Scoprite di più su Riva del Garda con il post “Cosa vedere a Riva del Garda in un fine settimana“.

Canale di Tenno e Rango

Meritano di essere segnalati anche due mercatini di Natale del Garda Trentino che si svolgono in borghi storici di montagna, il primo è il Mercatino di Canale di Tenno (26-27 novembre, 3-4-8-9-10-11 17 e 18 dicembre) che si svolge all’interno dei caratteristici vicoli e cortili e dove ad esporre sono artigiani, produttori, hobbisti e creativi locali, anziché casette di legno si allestiscono le cantine (e con l’occasione non dimenticatevi di assaggiare la carne salada e fasoi, gustosissima specialità della zona) mentre il secondo è il Mercatino di Rango (26 e 27 novembre 2016; 3-4-8-9-10-11-17-18-26-27 dicembre 2016) un borghetto normalmente abitato da 150 persone che possiede ancora l’atmosfera di un villaggio di altri tempi e che in periodo d’avvento si anima con bancarelle che vendono prodotti tipici mentre alle osterie ai vòlt si possono assaggiare i piatti tipici del Trentino: canederli, zuppa di orzo, polenta con formaggi locali, l’immancabile strudel.

Valle di Ledro – Bezzecca

Ci spostiamo ancora di qualche chilometro e ci ritroviamo in Valle di Ledro (si raggiunge facilmente utilizzando la strada statale 240 che, con una lunga galleria attraversa le Alpi di Ledro e sbuca in questa bellissima valle alpina alle spalle di Riva del Garda), per l’esattezza a Bezzecca, luogo che abbiamo conosciuto sui libri di storia per essere stata lo scenario dell'”obbedisco” di garibaldina memoria e di cui vi ho già parlato per la particolarità della coltivazione di patate viola. In periodo di Natale, nei giorni  26, 30 e 31 dicembre 2016 e nei giorni 1, 5, 6, 7 gennaio 2017, dalle ore 16.00 alle ore 20,00, (6 e 7 gennaio fino alle 21.30), Bezzecca si trasformerà nel Villaggio di Natale del Gigante (*), con chioschi e banchi allestiti nelle vie del centro storico, all’interno di portici, cantine, cortili, spesso illuminati solo da candele e torce, creando una vera atmosfera suggestiva. Anche qui tanti prodotti della tradizione gastronomica, oggetti di artigianato, eventi, musica, decorazioni per la casa (e a Bezzecca di decorazioni ne sanno qualcosa: quasi tutte le case del paese hanno insegne ricavate nel legno con i nomi dei proprietari,  decorate con graziosissimi cuoricini di stoffa!), .

(*) Bernardo Gilli, detto il Gigante buono, era nato a Bezzecca il 1° novembre 1726 ed era alto 2 metri e 60! Girò per le corti reali d’Europa, diventando un ricco benefattore. In occasione del mercato de Gigante è possibile visitare la sua casa (oggi Municipio di Bezzecca).

Maggiori informazioni sugli eventi in programma, su dove alloggiare, su pacchetti turistici li trovate sui siti degli enti del turismo:

Altri post pubblicati sui mercatini di Natale 2016:

  1. Tutti pazzi per i mercatini di Natale (mercatini di Natale in Europa)
  2. I mercatini di Natale svedesi
  3. I migliori mercatini di Natale olandesi
  4. Il mercatino di Natale di Francoforte
Claudia Boccini

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *