Vacanze sul Lago di Piediluco: relax e sport!

Per una gita da Roma di grande soddisfazione, vi consiglio di spingervi fino alle propaggini del Lazio per dedicare una giornata al relax ed alle passeggiate nella zona della Valle di Rieti e da qui raggiungere poi il bellissimo Lago di Piediluco, un piccolo lago naturale di origine alluvionale che da millenni svolge un ruolo importante nell’idrografia locale, prima come ‘valvola di sfogo’ delle frequenti inondazioni del fiume Velino che impaludavano gran parte della piana di Rieti (è grazie al Console romano Manlio Curio Dentato che nel 271 a.c. che venne scavato un canale che portava le acque in eccesso fino al balzo delle Marmore, dando vita alle famose Cascate) e più di recente, attorno agli anni ’30, come serbatoio adduttore di acqua per le necessità delle industrie siderurgiche di Terni. Ma al di là delle informazioni storiche, decidere di trascorrere le vacanze sul Lago di Piediluco è una scelta vincente: se avete pazienza di leggere fino in fondo, vi spiego il perché.

piediluco 8

Piediluco è una sosta ricorrente, non era la prima volta che ci fermavamo sulle sponde di questo specchio d’acqua che ricorda un laghetto alpino per il colore delle acque e per il paesaggio che lo circonda e in un vecchio post, brevissimo e totalmente emozionale (di quelli che non dicono nulla di utile, insomma!) ne avevo accennato. Ma ogni volta è come se fosse la prima volta ed è sempre davvero piacevole tornarci. Perché il Lago di Piediluco è bello, e non lo dico tanto per zuccherare di aggettivi anche questo post. E’ bello davvero, quella bellezza quieta che avvolge le sponde, che fa riflettere la luce del sole sulle acque increspate e che fa venir voglia di noleggiare una canoa, un pedalò o una barchetta e spingersi fin nel mezzo del bacino. Intorno, montagne, colline verdi, borghi storici arroccati che quasi sembrano esser stati messi proprio lì per farti sentire il cuore battere di gioia. E scegliere di trascorrere le proprie vacanze sul Lago di Piediluco potrebbe essere davvero una scelta vincente.

piediluco 3

Il borgo di Piediluco è un angolo di Paradiso, quieto e accogliente, dove normalmente vivono circa 800 persone e che in estate raddoppia gli abitanti per l’arrivo di villeggianti  innamorati del luogo, senza contare i praticanti a livello agonistico del canottaggio, che trovano nel bacino lacustre il campo di gara più bello di tutta Italia. A Piediluco c’è infatti la sede del Centro Nazionale Federale Italiano di Canottaggio Paolo D’Aloja, con alloggi per le squadre e gli atleti e tribune che permettono agli spettatori di osservare con facilità le gare che si svolgono nel lago lungo il campo di gara, riconoscibilissimo per le centinaia di boe bianche (che diventano rosse nella parte finale del percorso in modo da avvertire il canottiere che sta quasi per arrivare al traguardo) che galleggiano nella parte centrale del lago. Una curiosità: affinché le boe siano stabili e ben distanziate, sono stati fatti passare alcuni cavi di acciaio sottomarini alla profondità di 2 metri e mezzo, sempre tenuti in tensione, su cui sono agganciate le boe. In totale l’estensione del lago è di 13 km. quadrati ed è profondo, al massimo, 20 metri.

piediluco 11

Il paese di Piediluco si gira a piedi facilmente e per chi vuole restare sempre a contatto con il Lago c’è una passeggiata che sfiora le acque passando accanto a canneti, punti ristoro, giardini ombrosi, rimesse per barche. Un suono caratteristico vi darà il benvenuto, un ‘tump tump’ sordo e ritmico: è l’acqua del lago che batte contro le chiglie delle piccole imbarcazioni, utilizzate per lo più dai pescatori locali per le loro battute di pesca.

Vista dall’alto (ma vi basta dare un’occhiata a Google Maps) la forma del Lago di Piediluco assomiglia ad una grande lucertola piegata: oltre ad un corpo centrale, lungo e abbastanza ampio, si sommano bacini laterali e bracci che si perdono nelle campagne, luoghi deputato alla pesca ed alla navigazione tranquilla. E’ la seconda volta che vi parlo di pesca e pescatori, ma d’altra parte il Lago di Piediluco è un bacino ricco di specie e fino a qualche decennio addietro era possibile pescarci anche i pregiati gamberi di lago (questa informazione l’ho avuta dalla cuoca della Trattoria da Marilù di Piediluco, dove ci siamo fermati a pranzo).

piediluco 12

Per puro caso, mentre stavamo passeggiando sul lungo lago, ci si è accostato uno dei battellini a più posti che fanno la spola tra le sponde del lago per far ammirare ai turisti Piediluco dalle acque e non abbiamo saputo dire di no alla proposta di salire a bordo per un giro ‘con informazioni’. Il costo minimo (*) ci ha fatto immediatamente accettare e la nostra grande fortuna è stata quella di essere gli unici passeggeri a bordo, per cui abbiamo potuto fare foto da ogni angolazione possibile mentre solcavamo il lago. Punto di vista privilegiato per comprendere l’estensione del bacino, per vedere i palazzi, le chiese, i campanili e gli edifici del borghetto di Piediluco, per ammirare i diversi hotel disponibili per chi fa vacanze sul Lago di Piediluco, alcuni davvero insoliti come l’Hotel del Lago (ricavato dalla ristrutturazione di una colonia estiva) e l’Hotel Miralago con la curiosa scultura colorata sul tetto e, in cima alla collina che fa da sfondo al paese, i ruderi della Rocca.

piediluco 9

Il nostro barcaiolo ci ha svelato anche una delle caratteristiche ‘segrete’ del Lago di Piediluco, conosciuta solo da chi abita in paese: posizionandosi nel mezzo del lago, con la collina che è dirimpetto al paese alle spalle e gridando in direzione del paese stesso, si crea un curiosissimo effetto eco, che a quanto pare è particolarmente amato dai bambini: se loro lo apprezzano, non lo so ma noi di certo ci siamo divertiti a lanciare all’infinito i nostri nomi aspettando che la montagna ce li restituisse amplificati!

piediluco 13

Meta apprezzata di turismo estivo, le vacanze sul Lago di Piediluco non sono mai noiose (chi ha detto che la vacanza lacustre è solo per pensionati?): il clima è mite, in estate non è mai troppo caldo ed in ogni caso la sera rinfresca, oltre agli hotel ci sono numerosi Bed & Breakfast e case da poter affittare (ho chiesto il costo mensile per un appartamento medio, mi è stato detto sui 400-550€); c’è un’area camper ed un campeggio attrezzato; non mancano bar, ristoranti e trattorie; c’è la possibilità di fare attività sportive e natatorie e apprendere i rudimenti del canottaggio; si organizzano passeggiate e feste; ci sono spiagge che degradano dolcemente nel lago e permettono di fare il bagno anche ai più piccoli; ci sono campi da tennis, parchi giochi per bambini, noleggio pedalò e canoe e poi le Cascate delle Marmore sono a pochissimi chilometri e così i paesi della Valle Santa reatina e se proprio non potete vivere senza shopping e negozi, Rieti è distante circa 25 km. e Terni ancor meno!

piediluco 14

Noi siamo arrivati al Lago di Piediluco in scooter, percorrendo da Roma tutta la via Salaria con una ‘sosta caffè’ a Rieti e quindi imboccando il raccordo Rieti-Terni (all’andata, al ritorno abbiamo preferito seguire la strada statale 79, che passa vicino al borgo di Labro ed al laghetto di Ripa Sottile). Una gita in scooter fattibile (circa 200 km. tra andata e ritorno) e visto che era il sabato di Pasqua, senza nemmeno troppo traffico.

Altrimenti, si può arrivare a Piediluco via autostrada A1, uscita Orte e raccordo fino a Terni, quindi seguire le indicazioni per il paese di Marmore (attenzione, le Cascate delle Marmore sono in basso, il paese di Marmore è invece in alto sul costone) e poi per Piediluco. Se arrivate da Umbria e Marche, potete seguire la Val Nerina fino a Terni e quindi proseguire con lo stesso itinerario di chi usa l’autostrada.

Nota:

(*) il giro in battello turistico costa 5€ a persona, 3€ se si tratta di bambini; le imbarcazioni ci sono nel fine settimana a partire da Pasqua e tutti i giorni nel periodo estivo. La partenza è dal pontile del Baraonda Caffè, nella zona delle spiagge.

piediluco 10

Claudia Boccini

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *