Dormire a Giethoorn: hotel Des Dames van Den Jonge

Chi viaggia in modo seriale cerca quasi sempre di economizzare sul costo dei pernottamenti in modo da poter viaggiare di più con la somma risparmiata, tuttavia noi non rinunciamo mai a strutture alberghiere di qualità anche se è necessario sborsare qualche euro in più. Questo perché – come ho già detto infinite volte – anche l’hotel o in generale l’alloggio fanno parte del viaggio e a mio parere è controproducente regalarsi esperienze da sogno se poi alla sera si deve rientrare in una camera priva di personalità, spoglia, non confortevole o peggio. Questo però non significa dover necessariamente rivolgersi ad hotel pluristellati di catene alberghiere internazionali o spendere un’enormità, perché assai spesso la qualità e la singolarità di un alloggio sono garantite dalle piccole imprese alberghiere familiari, che puntano a garantire agli ospiti accoglienza ‘su misura’ in un ambiente curato e dotato di personalità, a costi accettabili. Ad esempio nel viaggio in Olanda per la prima tappa serale a Giethoorn abbiamo scelto di pernottare presso l‘hotel Des Dames van Den Jonge, quella che una volta si sarebbe definita una locanda con cucina a gestione familiare, dove abbiamo scelto di avvalerci del trattamento di mezza pensione spendendo, per due persone, 170€ in totale per una notte, quindi 85€ a testa, colazione e cena comprese, ma è possibile anche solo il pernottamento con colazione. Gestione familiare sì, ma con tanta qualità e capacità di accogliere gli ospiti: all’hotel Des Dames van Den Jonge ancora prima di fare il check-in viene offerta una bevanda fresca, un caffè o un tè e l’ambiente – tradizionale ed allo stesso tempo fresco e accogliente, predispongono da subito ad un buon soggiorno.

des dames 2

Situato ad un paio di chilometri a nord del villaggio storico di Giethoorn, il paesino incantevole che dall’hotel si può raggiungere in auto, con il bus urbano, in bicicletta o noleggiando un’imbarcazioni elettrica direttamente alla reception, l’albergo mette a disposizione dei suoi ospiti un parcheggio privato ed una veranda esterna che si affaccia sul canale. La nostra camera – al primo piano, con il soffitto in legno spiovente e verniciata da poco in un luminoso color bianco – non era molto grande, giusto lo spazio per il letto, l’armadio a muro, una mensola multifunzione e due comodini; anche il bagno era piuttosto piccolo ma funzionale e con belle spugne a disposizione. Se volessi fare la romantica potrei dire che era un nido perfetto per due innamorati, nel nostro caso era soprattutto un porto sicuro dove tirare i remi in barca e riposare dopo una giornata intensissima che era cominciata a notte fonda a Roma con una levataccia per poter prendere il volo per Amsterdam delle 6 e 30. In ogni caso, abbiamo dormito davvero bene!

des dames 1

Unico problema della camera, la scala per raggiungerla: non so se conoscete le scale delle antiche case olandesi, ripidissime tanto da essere una continua sfida all’equilibrio, con scalini stretti e ravvicinati, terribili in discesa ancor più che in salita, ma quella dell’Hotel Des Dames van Den Jonge era proprio così! Che poi, basta prenderci l’abitudine e si capisce come ‘domare la scala’, soprattutto se il personale dell’hotel si incarica di portare sane e salve le vostre valigie fino in camera! In ogni caso, l’hotel ha a disposizione anche camere al piano terra, adatte soprattutto per famiglie con bambini.

des dames 4

Curiosa la storia della locanda: non a caso si chiama Hotel Des Dames van Den Jonge, hotel delle signore Van Den Jonge, in quanto fin dalla sua apertura è sempre stato gestito dalle donne della famiglia De Jonge. Cominciò per prima la signora Geesje de Jonge nei primi anni ’60 del XX° secolo affittando le stanze dei figli ai turisti che iniziavano ad arrivare a Giethoorn da ogni parte del mondo e accogliendoli alla tavola di famiglia. L’attività è stata poi affidata prima alla figlia Roelie de Jonge che ha apportato ampliamenti e diverse innovazioni strutturali ed oggi è diretta dalla giovane e capace Gabriella, figlia di Roelie e nipote di Geesje, che si è formata alla scuola di management alberghiero di Leeuwarden (ho parlato della scuola in occasione del post sullo Stenden Hotel) e con esperienze di rilievo presso hotel internazionali.

des dames 3

La filosofia dell’hotel Des Dames van Den Jonge pone grande rilievo al comfort ed alla cordialità ed esalta la qualità della vita con ritmi lenti, l’uso di prodotti locali, una cucina che è molto curata e attenta. Il Ristorante dell’Hotel è aperto anche agli ospiti esterni e viene servita cucina tradizionale con accenni internazionale, rispettando il ciclo delle stagioni per quanto riguarda gli ingredienti utilizzati, sempre freschi. Nel nostro pacchetto ‘mezza pensione’ era compresa la cena, aperta da un piccolo assaggino di salse e paté in attesa delle tre portate previste, ovvero antipasto, piatto principale con contorni e dessert, tutte di ottimo sapore e ben presentate. A parte, abbiamo preso un calice di vino e una bottiglia di acqua. Altrettanto ottima la colazione, in parte da scegliere a buffet e in parte servita a tavola secondo il menù (insomma, quasi un pranzo!) in ogni caso con tanti prodotti freschissimi ed una spremuta di arancia veramente fatta al momento.

Des Dames Van de Jonge restaurant

Presso la piccola reception dell’Hotel Des Dames van Den Jonge a disposizione degli ospiti ci sono brochure e mappe della zona oltre ad informazioni sul sistema naturalistico del parco nazionale del Weeribben-Wieden. Dimenticavo, cosa importante per me che con il web ci lavoro e immagino anche per voi che leggete il blog ed usate la rete: il wifi funziona bene ed è (ovviamente!) gratuito.

Informazioni utili:

  • Hotel The Dames van de Jonge si trova in Beulakerweg 30, 8355 AH Giethoorn, Olanda (tel. +31.(0)521 36 13 60). Attenzione, perché il navigatore della macchina individua un indirizzo non esatto, in pratica si ferma prima del necessario: superata la zona del villaggio antico di Giethoorn, voi proseguite sulla Beulakerweg passando oltre Gieethorn nord e proseguendo sulla strada N334 fino a che non vedete sulla vostra destra accanto al canale le bandiere dell’hotel. Poco dopo c’è uno svincolo con una strada costeggiata da due fossati, seguitelo e vi trovate davanti alla fermata dell’autobus ed alla destinazione. L’hotel è aperto tutto l’anno.
Claudia Boccini

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *