Hotel d’Oude Morsch a Leida: cigni e mulini a vento

Manca ancora una recensione degli hotel che abbiamo utilizzato nel corso del viaggio in Olanda: dopo avervi parlato dello Stenden Hotel a Leeuwarden, del Des Dames Van den Jonge di Giethoorn e dell’hotel Star Lodge di Utrecht, è giunto finalmente il tempo di parlarvi del Boutique Hotel d’Oude Morsch di Leida, dove abbiamo soggiornato per 3 notti.

Perché ho scelto proprio questo hotel e non altri, anche più economici? La scelta non è stata facilissima, lo ammetto, perché a Leida non mancano certo hotel di ottima qualità e con un buon rapporto qualità-prezzo, tuttavia per la città natale del pittore Rembrand, volevo qualcosa di davvero particolare, un albergo con un storia da raccontare e che fosse capace di far sognare. Il Boutique Hotel d’Oude Morsch ha tutto questo e anche più: è stato realizzato in un edificio che era – fino a pochi decenni fa – parte dell’acquartieramento di una compagnia militare di fanteria, successivamente trasformato in centro di formazione per cuochi dell’esercito.

Leida hotel d'Oude Morsch 1

Che caratteristiche ha il Boutique Hotel d’Oude Morsch? La premessa della precedente destinazione dell’edificio del Boutique Hotel d’Oude Morsch è indispensabile per comprendere il percorso alla base della ristrutturazione e delle scelte di design che caratterizzano l’hotel stesso: gli interni richiamano infatti – seppur in modo lussuoso e con arredi esclusivi – l’ambiente militare, senza fronzoli o suppellettili che non siano essenziali. Anche i colori ed i materiali utilizzati per i locali comuni (il corridoio e la grande lounge che serve anche da reception e da sala colazione/bar) e la camere richiamano lo stile militare: palette di tinte con ampio uso di tonalità di grigio con elementi in cui trovano spazio il bianco e il nero; letti in legno industriale, mobili e suppellettili in metallo e rame.

Leida hotel d'Oude Morsch 8

In che zona di Leida si trova il Boutique Hotel d’Oude Morsch? L’hotel, molto bello e particolare, è reso ancora più affascinante dalla particolare posizione in cui si trova l’hotel: proprio accanto alla Morspoort, una delle due porte ancora in piedi della città di Leida (una volta la città ne aveva 8, questa risale al 1611) ed a quello che era un piccolo mulino, il Molen de Put, su cui affacciano alcune delle finestre dell’hotel (anche la nostra camera!), che durante il giorno diventa il ‘parco giochi’ di una numerosa colonia di cigni che approfittano di tanto in tanto del vicino canale per fare un bagnetto rinfrescante. E prendere il sole accanto a loro sul prato verde. con il mulino a vento alle spalle, i rumori del traffico inesistenti, è una sensazione bellissima che ti fa dimenticare che tutto attorno c’è (anche) una grande e bella città!

Molto comoda e centrale anche la posizione del Boutique Hotel d’Oude Morsch: è centrale, a 10 minuti di passeggiata dalla stazione ferroviaria, vicino al ponte (Blauwpoortsbrug) da cui partono i giri turistici in battello dei canali della città, con numerosissimi ristoranti nei paraggi e a poche centinaia di metri dalle principali attrazioni turistiche della città.

Leida hotel d'Oude Morsch 3

A due passi dall’hotel si arriva nella zona dove si trovava la casa di Rembrand (si attraversa un caratteristico ponte di legno) oppure al Museum Volkenkunde (il museo etnologico, molto interessante!), al canale Galgewater dove sono attraccate imbarcazioni storiche e poco distante c’è il grande mulino a vento Molen De Valk. Anche le vie dello shopping, il mercato del sabato, i musei più interessanti della città, il Burcht (il Castello) ed il Giardino Botanico sono a breve distanza.

Leida hotel d'Oude Morsch 6

Allestimenti e servizi, pro e contro: il Boutique Hotel d’Oude Morsch ha solo 18 camere, una diversa dall’altra e dislocate su due piani. Come dicevo, l’arredo è essenziale e con forti richiami alla vita militare. Ad esempio, l’armadietto è un classico armadietto da spogliatoio in metallo, un carrellino multiuso è realizzato in ottone e legno di recupero, il letto usa tavole d legno industriale. Non c’è un vero e proprio armadio in cui riporre i propri indumenti ma solo una staffa metallica su cui sono appese stampelle di rame. Anche il bagno è ‘diverso’ dal solito: la doccia è ‘a vista’ (ma ha vetri acidati, per cui non si vede nulla), il lavabo è parte della stanza e l’unico ambiente separato e chiuso da porta ospita la toilette vera e propria. Manca l’aria condizionata – che immagino in Olanda non sia così fondamentale – e in ogni caso c’è un ventilatore a piantana.

Leida hotel d'Oude Morsch collage

Molto particolare ed interessante l’arredo complessivo della camera tuttavia se in un viaggio itinerante possiamo rinunciare tranquillamente all’armadio (lasciamo tutto in valigia, poco male) onestamente abbiamo sentito tantissimo la mancanza di una vera scrivania (o, almeno, di una mensola di appoggio) sia per lavorare con il computer che per pianificare gli itinerari. In compenso: il wi-fi è velocissimo, a disposizione c’è il bollitore per tè e tisane ed una macchina per caffè Nespresso, la cassaforte ospita tranquillamente un laptop ed il frigorifero è di design, appeso a parete quasi fosse un quadro.

Costi?  Per 3 notti in una camera doppia ‘superior’ abbiamo speso 330€ (aprile 2017). Non abbiamo usufruito della colazione in hotel (costo aggiuntivo 14€), preferendo fare colazione al bar o acquistando tutto il necessario presso il grande e fornitissimo supermercato Jumbo, che si trova uscendo dalla stazione ferroviaria, in Stationsweg.

Informazioni utili:

Boutique Hotel d’Oude Morsch – Park de Put 1, 2312 BM Leiden The Netherlands. Tel. +31(0)71 569 00 90, mail info@hoteldeoudemorsch.nl

Claudia Boccini

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *