Uno stravagante Palazzo thailandese: la reggia estiva Bang Pa-In

Durante la permanenza a Bangkok, oltre a visitare la grande città adagiata lungo le rive del Chao Phraya, abbiamo dedicato una giornata intera per una ‘gita fuori porta’ e raggiungere raggiungere una delle località più belle e interessanti del Regno thailandese: Ayutthaya. Per non avere problemi di spostamenti e non impazzire a prendere bus o treni abbiamo preferito chiedere al concierge dell’hotel Mode Sathorn, dove abbiamo alloggiato, di metterci a disposizione una vettura con autista per tutta la giornata. Ora, sono sicura che i fautori del viaggio ‘nudo e puro‘ storceranno la bocca: come, avete speso un piccolo patrimonio (sì, vero, ben 4.000 bath, circa 110€ tutto incluso per 2, pure il pranzo, gli ingressi, i rinfreschi e le mance) anziché utilizzare i mezzi pubblici e risparmiare? Si, l’abbiamo fatto e lo rifaremmo: abbiamo guadagnato tempo (bene prezioso ancor più del denaro se si hanno solo pochi giorni da dedicare al viaggio) e tranquillità. In più, il nostro autista era anche guida turistica e quindi ci siamo gustati l’escursione tantissimo perché tanti piccoli dettagli che ci ha fatto notare, tante storie e aneddoti che ci ha raccontato molto probabilmente non li avremmo mai scoperti da soli! L’itinerario, concordato in precedenza ma comunque abbastanza standard, prevedeva prima di arrivare ad Ayutthaya una sosta ad una delle residenze reali, forse la più frequentata dai turisti dopo il Grand Palace di Bangkok: la Reggia estiva Bang Pa-In (se vi interessa, il nome in tailandese è พระราชวังบางปะอิน, fonte Wikipedia).

Thailandia Bang Pa Reggia estiva 2

Reggia estiva Bang Pa-In

La Reggia estiva Bang Pa-In è una miscellanea di edifici abbastanza stravaganti considerato che siamo in Thailandia, dove accanto alle (poche) influenze architettoniche orientali si trovano edifici in stile neoclassico che potrebbero agevolmente trovarsi in Francia, in Italia o in Inghilterra. Il tutto inserito in un grande parco verde curatissimo, con laghetti e canali d’acqua, molto amato dai sovrani thailandesi che vi trascorrevano i mesi più caldi dell’anno. All’interno del recinto che ospitala la Reggia estiva Bang Pa-In ci sono anche altri edifici monumentali tra cui un palazzo a forma di tempio cinese, una sorta di grande faro giallo e rosso ed alcune villette in stile vittoriano destinate ad ospitare i numerosi parenti reali.

Thailandia Bang Pa Reggia estiva 1

Reggia estiva Bang Pa-In

Arrivare alla Reggia estiva Bang Pa-In da Bangkok è tutto sommato veloce – dista circa 60 km. – ma significa entrare in una dimensione totalmente diversa in quanto all’interno del complesso non arriva il caos, il traffico, il rumore (e sì, anche gli odori forti che trasudano vita) della capitale thailandese ed una volta superata la biglietteria si entra in un piccolo paradiso dove i prati sono rasati al millimetro, i cespugli sono potati con perizia  fino ad assumere la forma di animali o di forme geometriche, il silenzio è tangibile e tutto è ordinato, organizzato, pulito e luminoso. La sorpresa è grande, perché per quanto si possa aver letto e per quante foto si siano visionate, la realtà è ancora più strabiliante! La Reggia estiva Bang Pa-In è davvero una meta da mettere in programma se andate a Bagkok per capire – anche – i tanti contrasti che caratterizzano il Paese: perfino i due monaci che visitavano il Palazzo estivo sembravano particolarmente stupiti di tanta bellezza!

Thailandia Bang Pa Reggia estiva 5

Il nucleo più antico del complesso di edifici risale al periodo dei Re di Ayutthaya e fu costruito dal re Prasat Thong nel 1632, in una forma totalmente diversa. E’ infatti con l’insediamento al trono di re Rama IV che il complesso viene recuperato dopo un periodo di abbandono ed è solo attorno alla fine del 19° secolo, grazie al re Chulalongkorn – Rama V, che assume l’attuale aspetto in cui si ritrovano influenze neogotiche e neoclassiche: anche il giardino viene realizzato ispirandosi ai giardini europei, con l’introduzione di opere di arte topiaria, grandi fontane, cascatelle.

Thailandia Bang Pa Reggia estiva 7

Reggia estiva Bang Pa-In – arte topiaria

Thailandia Bang Pa Reggia estiva 3

Per organizzare la visita, considerate che per vedere la Reggia estiva Bang Pa-In ed i suoi diversi palazzi ci vorranno almeno un paio di ore (che potrebbero facilmente diventare di più in base al vostro interesse). Dopo aver pagato il biglietto di ingresso (dicembre 2015: 100 bath solo accesso, aggiungendo 400 bath si può noleggiare una vetturetta elettrica per un’ora, ma a mio parere non serve ed è bello passeggiare per il parco), si viene accolti da un lungo il viale alberato costeggiato da un canale – la Reggia è vicina al Chao Phrya e l’acqua non manca – e da alcuni giardini perfettamente curati. Sullo sfondo, in un colpo d’occhio da mozzare il fiato, la luminosa Phra Thinang Phiman Warophat, la residenza reale vera e propria, il cui esterno ricorda un tempio greco (o, anche, una villa palladiana) con un grande portico sostenuto da colonne, uno spazio esterno con terrazze e decori in stucco e un piccolo porto privato. L’interno rafforza la sensazione di essere in una residenza occidentale più che orientale per la presenza di arredi e suppellettili anche di origine europea.

Thailandia Bang Pa Reggia estiva 11

L’accesso alla reggia estiva è soggetto ad alcune rigide norme di comportamento: come anche avviene nel Palazzo Reale di Bangkok, non vi sarà consentito di entrare con le scarpe indosso o vestiti in modo non consono – no pantaloncini, no magliette, canotte e vestiti sbracciati e nel caso delle donne, no minigonne – tuttavia anche se indossate pantaloni corti o bermuda non c’è un vero problema perché accanto all’ingresso vi sono a disposizione dei sarong unisex da poter prendere in prestito. La reggia estiva viene ancora utilizzata dai Reali per eventi particolari ed in quel caso tutto il complesso è chiuso al pubblico quindi prima di recarvi sul posto fate in modo da informavi (chiedete alla reception del vostro hotel/guesthouse di fare una verifica su internet).

Thailandia Bang Pa Reggia estiva 8

Reggia estiva Bang Pa-In

Un altro edificio notevole, costeggiato da un corso d’acqua,  è il Phra Thinang Wehat Chamrun, che riprende nelle forme e nei decori un tempio cinese, con tanto di dorature, lacche e statue di dragoni, particolarmente apprezzato dai numerosi e onnipresenti turisti cinesi. Accanto, un’altro edificio parecchio curioso è l’Ho Withun Thasana, che esternamente ricorda un faro e  in realtà svolge la funzione di osservatorio astronomico e di torretta di osservazione.

Thailandia Bang Pa Reggia estiva 6

Reggia estiva Bang Pa-In

Tuttavia l’elemento più scenografico, quello che vi resterà negli occhi a lungo anche dopo essere andati via, è il leggiadro padiglione dorato Phra Thinang Aisawan Thiphya-Art, un tipico tempio thai costruito al centro dello specchio d’acqua antistante la residenza reale: la sua forma tradizionale, l’eleganza delle dorature, i giochi prospettici creati dai tetti aguzzi che si intersecano l’uno nell’altro ne fanno forse il monumento più bello dell’intero complesso di edifici che formano la reggia estiva.

Thailandia Bang Pa Reggia estiva 10

Reggia estiva Bang Pa-In – il padiglione cinese

Lungo il perimetro del complesso di edifici, quasi accostate alle mura che separano la reggia estiva Bang Pa-In ed in mezzo ad un boschetto verde dall’atmosfera ovattata ben diversa dalla vita reale, alcune case in stile europeo (ricordano villette coloniali, con patio e tetti con grondaie elaborate) destinate a ospitare familiari e figli del Re.

Thailandia Bang Pa Reggia estiva 9

Informazioni utili:

  • Gli orari di ingresso della reggia estiva: dalle 8.30 alle 16 (la biglietteria chiude alle 15.30)
  • Per informazioni sulla Thailandia:
Thailandia Bang Pa Reggia estiva 4

Reggia estiva Bang Pa-In

Claudia Boccini

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *