Aeroporto Parigi Charles de Gaulle: la lounge Instant Paris gratuita

Non lo sapevo, l’ho scoperta per caso mentre cercavo di combinare i voli Air France per il prossimo viaggio in Giappone (ripartiamo ancora e siamo al quarto!) e so già che farò di tutto per provarla almeno una volta: all’aeroporto parigino Charles de Gaulle è stata inaugurata a novembre 2016 una innovativa e stilosa lounge aeroportuale dedicata ai passeggeri in transito (=che devono sostare in attesa di prendere un altro aereo), in pratica la quintessenza della pariginità e dello charme d’oltralpe. La lounge Instant Paris è il nuovo grande spazio creato dall’Aeroporto Charles de Gaulle in collaborazione con Air France, è – come dice il sito ufficiale – “uno spazio di servizi in libero accesso”, dedicato ai passeggeri che debbono attendere almeno 3 ore prima di imbarcarsi sul volo successivo.

Una vera e propria ‘casa’ di 4.500 mq, arredata e decorata secondo lo stile Haussmann,  più iconico e rappresentativo  stile della città Parigi, in cui dominano i colori tenui, le linee morbide e definite, i tessuti eleganti declinati in colori sobri e ton sur ton, gli arredi di design contemporaneo che ben si sposano con la classicità dell’ambiente. Insomma, la lounge Instant Paris è perfetto per recuperare la stanchezza di un lungo volo intercontinentale o rilassarsi ben bene prima di imbarcarsi, circondati da un’atmosfera che ricorda un palazzo nobile – nella lounge principale c’è perfino la riproduzione di un caminetto – con luci soffuse, appliques in stile o comunque sistemi di illuminotecnica ben distanti dalle fredde luci al neon che siamo abituati a vedere nelle sale d’attesa aeroportuali prive di personalità.

com-p076989-hb

photo credit: Air France

E personalità (e innovazione nel décor la lounge Instant Paris ne ha da vendere: un concetto esclusivo di accoglienza, che viene incontro a tutti quei viaggiatori che devono far trascorrere lunghe e noiose ore di attesa tra un volo e l’altro. Ed il bello è che la lounge Instant Paris è aperta a tutti, non bisogna avere in tasca un biglietto di business class o una carta privilege come normalmente avviene per accedere alle lounge (*) perché qui la chiave che apre la porta ad un mondo tranquillo e rilassante, ben distante dal frastuono di un aeroporto grande come il Charles de Gaulle, è solo il tempo di attesa che separa l’atterraggio di un aereo al decollo del successivo. Come vi dicevo, potete accedere alla lounge Instant Paris solo se siete in transito all’aeroporto Charles De Gaulle e il vostro prossimo volo non decolla prima di 3 ore.

Nella lounge Instant Paris, che si trova nell’aerea transiti internazionale non Schengen (dopo il controllo passaporti, insomma), al terminal 2 – Hall L – dell’aeroporto Charles de Gaulle di Parigi, a disposizione dei viaggiatori in transito ci sono poltrone, divani, tablet per seguire le ultime notizie, wi-fi gratuito, possibilità di avere informazioni sui voli, schermo tv di grandi dimensioni, una grande libreria con volumi e riviste in varie lingue ed una zona per lavorare. Uno spazio apposito è riservato ai bambini, che possono giocare con i blocchetti di legno Kapla per costruire case fantastiche o animali immaginari (se non li conoscete, seguite il link per scoprire questo gioco semplice ed educativo).

instant_paris_adp_entrance

photo credit: Air France

Fanno parte della lounge Instant Paris anche una zona snack (ci sono le macchinette che funzionano con carte di credito), una zona lunch/dinner curata dal brand Naked (specializzato in cucina biologica ed internazionale) e Yotel, un vero e proprio albergo temporaneo, simile nel concept ai capsule hotel giapponesi ma con molto spazio e benefit in più. Le 80 cabine di Yotel – Charles de Gaulle (pods) sono studiate per viaggiatori singoli, in coppia o per gruppi familiari o di amici (max 4 persone per stanza) e a disposizione c’è un divano che si trasforma automaticamente in letto, una scrivania a scomparsa ed una seggiolina pieghevole, un grande schermo tv, l’immancabile wi-fi, prese elettriche e allacci per device informatici. E, soprattutto, c’è una grande zona bagno con toilette e doccia con soffione pioggia, davvero comodissima se si deve attendere il prossimo volo per più ore e si ha bisogno di rinfrescarsi, con spugne e prodotti da bagno a disposizione.

Per quanto tempo si può prenotare una cabina Yotel? Da 4 ore ad una notte, insomma il tempo sufficiente per aspettare il prossimo volo in partenza senza allontanarsi troppo dall’aeroporto e già dentro la zona dei transiti. Il costo delle cabine parte da 75€ ma volendo si può utilizzare per 45 minuti anche solo una delle docce a disposizione nella cosiddetta shower area (20€). Gli Yotel si trovano anche negli aeroporti di Londra Heatrow e Gatwick, Amsterdam Schipol oltre a New York, Boston, San Francisco e Singapore. Insomma, aspettare un aereo allo Charles De Gaulle può essere (anche) molto piacevole!

chambre-yotel

photo credit: Yotel

(*) una differenza con le lounge delle compagnie aeree però c’è: nello spazio Instant Paris la ristorazione è a pagamento, a differenza delle lounge ‘business class’ dove è compresa.

Claudia Boccini

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *