E’ autunno, tempo di atmosfera Hygge!

Autunno: tempo di casa e tempo di atmosfera Hygge! Hygge (pronuncia: huga) è una parola danese che ha preso piede da qualche tempo e che racchiude alcuni concetti legati allo star bene con se stessi e con i nostri cari, suggerisce atmosfere tranquille e rilassate in cui i piccoli piaceri sono in grado di costruire grandi felicità. Qui in Italia la mania Hygge è esplosa da quando è stato pubblicato il volume di Meik Wiking “Hygge – La via danese alla felicità“, edito da Mondadori, tra l’altro un libro molto carino anche come grafica. Wiking è un esperto di felicità o, meglio, del benessere soggettivo e della qualità della vita e con l’Happiness Research Institute, di cui è Direttore, ha collaborato sia con aziende private che enti ed organizzazioni pubbliche per individuare come – e quanto – il benessere e la felicità umana vadano ad influire su numerosi aspetti della società. E, a quanto pare, i danesi sono specialisti nel conquistarsi la felicità grazie all’atmosfera Hygge (ma forse sarebbe più corretto parlare di filosofia Hygge), che significa non solo convivialità casalinga, senso di comunità e atmosfere accoglienti ma anche trovare il tempo necessario per rilassarsi, leggere un buon libro, condividere una lunga chiacchierata con un amico, cucinare un piatto confortante.

Alla fine, nulla di nuovo sotto il sole danese: il segreto della felicità ancora non l’ha svelato nessuno ma di certo per essere felici bisogna innanzitutto star bene con se stessi, trovare lo spazio per seguire i propri interessi, fermarsi quando è necessario e circondarsi con un ambiente piacevole. Per creare l’atmosfera Hygge non serve quindi rinunciare a carriera e ambizioni, tutt’altro, ma riuscire a trovare un giusto equilibrio in cui far convivere ogni cosa.

Probabilmente il concetto di atmosfera Hygge ha trovato terreno fertile in Danimarca, e nei paesi del Nord Europa in genere, perché è più semplice che altrove godere di un’alta qualità della vita, avere retribuzioni elevate o comunque adeguate, raggiungere un elevato livello di scolarizzazione e poter contare su una parità tra i sessi, che non è cosa sempre scontata. E, non ultimo, le lunghe giornate invernali del nord Europa, quando il sole fa capolino solo per poche ore, invitano a circondarsi di affetti e condividere momenti piacevoli all’interno delle case e dei locali, insomma, a ‘restare nel nido’.

tempo di Hygge

Tuttavia l’atmosfera Hygge non è così difficile da far entraere anche nelle nostre case e nella nostra vita ed in ciò ci aiutano quattro suggerimenti:

  • Hygge è una casa confortevole: è assolutamente Hygge tutto ciò che è morbido e legato alla natura quindi sì a cuscini e coperte di filati naturali, oggetti di legno, ceramica e metallo con linee semplici, mobili vecchiotti meglio se di famiglia e con una storia, tanti libri da leggere. Meglio la luce soffusa, essenziale per rendere accogliente ed intima l’atmosfera e immancabili le candele, da accendere all’imbrunire, anche più di una. La loro simbologia è fortissima, è la luce che sconfigge le tenebre e in qualsiasi città del Nord Europa ne vedrete tantissime accese, spesso accanto alle finestre quasi ad indicare la via ad un ipotetico viandante;
  • Hygge è convivialità: per essere hygge, un menù deve contemplare cibi confortevoli (e non troppo dietetici), nell’aria si deve spandere il profumo del pane e di torte appena sfornate. E’ lecito  concedersi piccoli piaceri, come una bevanda speziata (tipico il Gløgg con uva passa e mandorle), un bicchiere di sciroppo di sambuco oppure una tazza di cioccolata calda o un caffè bollente, da sorseggiare seduti sul divano;
  • Hygge è stare insieme: facciamo nostre le abitudini danesi ed abituiamoci a incontrarci spesso con gli amici o con i nostri familiari, troviamo il tempo per recuperare gli affetti, imponiamoci un giorno di digital detox e lasciamo chiuso lo smartphone e il computer per fare una passeggiata in mezzo alla natura riflettendo su quanto può essere prezioso il tempo completamente dedicato a noi ed ai nostri cari.
  • Hygge è provare sentimenti positivi: gratitudine, accoglienza, armonia, solidarietà, piacere e comfort, verso noi stessi e verso gli altri. Sintetizzando, sentirsi parte di una comunità.

Libri per approfondire la filosofia e l’atmosfera Hygge:

  1. Hygge, la via danese alla felicità (Meik Wiking, Mondadori editore, in italiano)
  2. The Joy of Hygge: How to Bring Everyday Pleasure and Danish Coziness into Your Life (Jhonny Jackson ed Elias Larsen, editore  Skyhorse Pub Co Inc, in inglese);
  3. Il metodo danese per vivere felici (Marie Tourell Söderberg, editore Newton Compton, in italiano)
  4. Il metodo danese per crescere bambini felici ed essere genitori sereni (Jessica Alexander, editore Newton Compton, in italiano)

Hygge book to read

Libri di cucina con ricette Hygge

  1. Scandikitchen. Dolci hygge (Brontë Aurell, Luxury Books editore – in italiano)
  2. Hygge: Comfort & Food For The Soul: A cosy collection of comfort food, drinks & lifestyle recipes for you, your friends & family to enjoy (CookNation – in inglese)

Hygge book to eat

Natale con atmosfera Hygge

  1. Natale hygge. Regali speciali e idee per decorare (Christiane Bellstedt Myers, Logos editore, in italiano)

51oRFeNTTEL

Atmosfera Hygge: esempi di arredi e decori

  1. Candela profumata con note di tè, di torta di fragole, di petali e di menta selvatica, promette circa 45 ore di luce. 
  2. Plaid comfort in lana della Nuova Zelanda, beige e grigio
  3. Teiera in porcellana bianca con filtro interno
  4. Due tazze in porcellana in stile scandinavo, modello Sagaform retro
  5. Due vassoi di legno “I Love my Home”
  6. Scatola tisane Pompadour – Winter collection, 30 filtri

Hygge book for home all

Claudia Boccini

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *