Le belle bufale del caseificio Barlotti a Paestum

Non si può andare a Paestum e non assaggiare la mozzarella di bufala. Impossibile non farsi tentare dagli innumerevoli caseifici che si affollano nella piana di Capaccio (il Comune di cui il sito archeologico di Paestum fa parte). Piccole aziende oppure grandi e ben strutturate, più o meno attrezzate per fornire ai clienti degustazioni ed assaggi, alcune affiancate da veri e propri ristoranti dove fare colazione, pranzo o merenda (difficilmente sono aperti di sera) con piatti a base del saporitissimo latticino, opalescente come una piccola luna piena. E noi, a Capaccio-Paestum, ci siamo fermati ad assaggiare alcuni prodotti di bufala al Caseificio Barlotti.

Barlotti 1

Per chi, dopo aver ammirato il magnifico Tempio di Hera, aver scattato foto al Tempio di Nettuno ed aver fatto una passeggiata lungo il Decumano dell’area archeologica volesse assaggiare mozzarella e prodotti di bufala di altissima qualità, suggerisco di uscire da l sito archeologico e raggiungere il caseificio Barlotti, un caseificio storico fondato agli inizi del ‘900 che si trova a distanza di passeggiata da Paestum, in una traversa di via Nettuno, la strada che da Porta Giustizia arriva fino al mare. Noi ci siamo arrivati  seguendo il suggerimento del proprietario dell’agriturismo Casale Giancesare, dove abbiamo pernottato durante nostra breve permanenza in Cilento per partecipare alla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico.

Barlotti 3

In realtà, ancor prima di visitare il punto vendita del caseificio Barlotti, avevamo già avuto un incontro con i prodotti dell’azienda proprio nell’agriturismo, dove il courtesy kit (shampoo, bagnoschiuma, sapone) che viene messo a disposizione degli ospiti è a base di prodotti cosmetici Biancamore, una linea che utilizza proprio il latte delle bufale del caseificio Barlotti. Perché il latte di bufala non solo è buono e saporito, ma fa anche bene, in quanto l’acido lactobiotico che contiene aiuta a contrastare i radicali liberi, nutre, idrata e cura la pelle.

Una volta entrati nella proprietà del Caseificio Biancamore, a darvi il benvenuto sarà una superba mandria di bufale: sono animali curati, amati e coccolati, dal pelo scuro e lucido e sebbene abbiano a a disposizione per rinfrescarsi un piccolo laghetto fangoso (che a quanto pare è un benefit particolarmente gradito a questi animali) sono piuttosto pulite e ‘lustrate’. Lo ammetto, avrei avuto tanta voglia di accarezzarne una, ma erano tutte impegnate a fare il loro spuntino giornaliero a base di fieno, mais e foraggio, per cui  non me la sono sentita di disturbarle!

barlotti 6

Oltre alla zona riservata all’allevamento ed allo spaccio dei prodotti di produzione propria – ma in vendita ci sono anche prodotti tipici cilentani, come vino, miele, pasta, dolci – vi è una zona dedicata alle degustazioni dei prodotti a base di latte di bufala. E se a pranzo è anche possibile fare pranzi veloci, nel pomeriggio il piccolo ristorante – tavoli informali e sedie colarate – si trasforma in sala da tè dove vengono serviti dolci a base di ricotta di bufala – crostate ricotta e cioccolato, ricotta e pere, cheese cake – e yogurt freschissimo. Noi al Caseificio Barloti abbiamo fatto merenda ed assaggiato lo yogurt di bufala con miele di castagno ed una ottima torta a base di ricotta (con una spesa di 4,50€ a persona in totale). Inutile dirvi che era tutto freschissimo e molto, molto buono.

barlotti 4

Al Caseificio Barlotti la  parte da leone la fa, però, la Mozzarella di Bufala Campana DOP, che viene prodotta con latte intero di bufala e che una volta prodotta può essere conservata fino ad 8 giorni dalla data di produzione, purché ad una temperatura compresa tra i 4 ed i 10 gradi. Usualmente le mozzarelle di bufala vengono vendute in buste di plastica piene di siero di conservazione, ma nel caso siano destinate a lunghi viaggi vengono inserite all’interno di scatole di polistirolo bianco: difficilmente vedrete qualcuno che è stato nella zona di Capaccio tornare a casa senza il suo bravo chilo (almeno) di mozzarelle!

Le zone di produzione della Mozzarella di Bufala, che possono fregiarsi della Denominazione di Origine Protetta – DOP sono in 4 Regioni: soprattutto in Campania, in Puglia, nel Lazio e il Comune di Venafro in Molise. Con il latte di bufala non si producono solo mozzarelle di bufala, provole e caciocavalli, prodotti tradizionali che hanno ormai conquistato i mercati internazionali – ma la produzione si è specializzata e – passatemi il termine – raffinata ed ecco allora i gelati, le ricotte, il burro, gli yogurt, le torte. Tutte con il sapore dolcemente intenso del latte bufalino, ben diverso da quello vaccino anche nella composizione chimica e nutrizionale: decisamente più grasso e proteico il latte di bufala, che ha materia grassa in una percentuale media dell’8,3% e proteine pari al 4,3% ed un resa superiore di circa 1,8 volte rispetto al latte di mucca. Il latte di bufala è un prodotto tutto Made in Italy, una vera miniera di elementi nutritivi e non per nulla spesso viene definito come “l’oro bianco”.

Informazioni utili:

Caseificio Barlotti – Via Torre di Paestum 1, Capaccio Paestum (Salerno). Telefono 0828.811146

Barlotti 2

Claudia Boccini

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *