Perché dovresti prenotare Casale Giancesare a Paestum

Per la nostra breve trasferta in terra di Campania, trascorsa tra magnifici templi greci, stupende mozzarelle di bufale e l’interessante Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, in cui l’Associazione Italiana Travel Blogger aveva un proprio stand espositivo, abbiamo scelto come base per il soggiorno a Capaccio-Paestum il Casale Giancesare, un tipico casale agricolo del XIX secolo  che è stato ristrutturato con grande attenzione per trasformarlo in un resort, molto apprezzato per la sua favorevole posizione che permette di ammirare un panorama che corre da Agropoli e dalla Baia di Trentova fino alla Costiera Amalfitana ed ai Monti Lattari, con il plus di poter vedere  nelle giornate nitide persino l’isola di Capri.

Casale Giancesare 6

Casale Giancesare si trova a pochi chilometri dalla stazione, dal mare e dall’aerea archeologica di Paestum – è comunque indispensabile poter disporre di una vettura per spostarsi – e quasi sotto il costone roccioso su cui si trova il piccolo centro abitato di Capaccio. Il casale è davvero molto bello, ci sono più stanze che vengono proposte in modalità B&B ed anche appartamenti ed è molto ben gestito direttamente dai proprietari, la famiglia Voza, molto accoglienti e cordiali con gli ospiti che vengono immediatamente messi a loro agio.

Casale Giancesare 7

Nella ristrutturazione di Casale Giancesare – che fino a qualche decennio fa era poco più di un rudere in cui crescevano rovi e alberi, nella sala adibita a soggiorno c’è una fotografia in bianco e nero che mostra lo stato dell’edificio prima del recupero – si è tenuto conto degli elementi tipici di un casale agricolo in pietra viva e sia nei materiali che negli arredi si è cercato di mantenere uno stile rustico ma al tempo stesso elegante. Molto bello il portico coperto da tettoia sotto cui si trovano tavoli conviviali dove, in stagione e su richiesta, vengono serviti pranzi leggeri, aperitivi o anche cene con prodotti dell’orto privato e del territorio.

Casale Giancesare 1

La strutta turistica dispone di diverse stanze doppie e triple e di alcuni appartamenti, dislocati su due piani: sono disponibili anche camere esterne al Casale, con ingresso indipendente. Noi eravamo al secondo piano della struttura centrale, in una camera mansardata dalle cui finestre riuscivo a vedere chiaramente il cielo stellato, bellissimo. Una camera super romantica, arredata con cura con mobili antichi o comunque classici e con tanti piccoli dettagli – lampade particolari, quadri e stampe bucoliche, tessuti ricamati e trapunte di ottimo gusto – rendevano tutto molto, molto romantico! Fanno parte della dotazione delle stanze un bollitore elettrico con qualche bustina di tè e tisane, gli asciugamani, il phon ed il set di cortesia a base dei raffinati prodotti a base di latte di bufala Biancamore, una delle innovative produzioni del Caseificio Barlotti di Capaccio-Paestum. Il wi-fi è gratuito, ma non so dirvi come funziona perché sia io che Francesco abbiamo sempre utilizzato i nostri gestori (posso dirvi che la ricezione del segnale di 3 e di Vodafone è eccellente).

L’agriturismo Casale Giancesare  mette a disposizione dei suoi ospiti una grande piscina panoramica con vista sul mare e sulla Piana del Sele, inserita in quello che si può tranquillamente definire come un piccolo giardino botanico con essenze mediterranee, ulivi, melagrani, cactacee, cipressi, piccole palme e fichi d’india. Sempre nell’ottica di rendere piacevole il soggiorno, ci sono dei barbecue per grigliate, mentre sotto una tettoia sono ospitati biliardini e tavoli per giocare. Una costruzione staccata dal Casale, moderna, ospita la saletta ristorante che può essere convertita in sala per eventi e meeting.

Casale Giancesare 2

Non esagero quando definisco Casale Giancesare come una struttura turistica di alto livello, consigliata alle coppie in cerca di un alloggio romantico ma allo stesso tempo indicata anche per le famiglie con bambini (in questo caso sono sicuramente più indicati gli appartamenti con angolo di cottura, che lasciano maggiore libertà ed indipendenza nella gestione). Vi sembrerà di essere in paradiso, e non esagero (sapete quanto sono difficile nella scelta degli hotel e degli alloggi quando sono in viaggio): una perfezione complessiva di dettagli e piccole attenzioni, come la colazione della mattina che viene servita nel living, arredato con mobili di famiglia e pieno di quadri, fotografie, stampe e una piccola biblioteca. Noi avevamo chiesto una colazione ridotta, quindi ci siamo limitati alla classica colazione “all’italiana” con cappuccino, biscotti, fette biscottate, marmellate fatte in casa (ottime sia quella con le pere e vaniglia che la gelatina di melagrana), frutta e cereali, ma normalmente non mancano lo yogurt e i dolci casalinghi.

Casale Giancesare 4

Il Casale Giancesare ha un proprio orto, da cui si ricavano le verdure che vengono utilizzate in cucina ed è immerso tra olivi e vigneti. Potete lasciare la vostra vettura nel piccolo parcheggio interno oppure sul piazzale esterno al Casale. Dimenticavo: a darvi il bevenuto, oltre ai proprietari, ci pensano due adorabili setter irlandesi  ed un gattone fulvo, vere star della casa, che accettano molto volentieri grattatine e coccole.

Perché consiglio Casale Giancesare? I miei 10 motivi

  1. esempio di edificio rurale ottimamente ristrutturato
  2. caldo benvenuto e presenza costante dei proprietari
  3. pulizia scrupolosa e servizio discreto
  4. grande panorama, tramonti indimenticabili
  5. costi non eccessivi (a fine ottobre, 70€ per una camera)
  6. possibilità di parcheggio interno
  7. wi-fi
  8. piscina panoramica
  9. spazi verdi e zone relax
  10. colazione curata

Casale Giancesare 8

Informazioni utili:

  • Casale Giancesare –  Via Gian Cesare, 8 – 84047 Paestum (Sa). Tel. 0828 728061 – 333.1897737
  • Noi abbiamo prenotato il nostro soggiorno tramite Booking, ma ho visto che la struttura è presente anche su altre piattaforme di intermediazione alberghiera, con Airbnb. In ogni caso, il metodo migliore per prenotare è chiamare direttamente, in modo da avere indicazioni e suggerimenti sulla camera più adatta in base alle esigenze.
  • Per un soggiorno di 3 notti, con colazione, abbiamo speso 210€ in totale.
Claudia Boccini

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *