Dove scattare belle foto per Instagram a sud di Siena

Sai dove scattare belle foto per Instagram a sud di Siena? Io posso aiutarti a scegliere dove scattare perché ho la fortuna di essere originaria di uno dei luoghi più belli d’Italia – no, non mi sono montata la testa, ma è proprio l’Unesco a dirlo! – e posso darti suggerimenti per scattare a colpo sicuro! A partire dal 1982 l’Unesco ha infatti iniziato ad inscrivere – tra i patrimoni mondiali dell’umanità alcune città e luoghi della Toscana. Oltre Firenze, Siena, San Gimignano, Pisa e l’insieme delle Ville Medicee, fanno parte della lista Unesco anche Pienza e la Val d’Orcia, zone in cui l’architettura urbana e del paesaggio raggiungono un livello di bellezza straordinario, quasi struggente, comunque senza eguali. Sono troppo di parte? Può darsi, ma sono sicura che se verrai a vedere con i tuoi occhi questa incantevole zona della Toscana, non potrai che darmi ragione! Qui è possibile ammirare panorami e paesaggi senza eguali, particolarmente amati dai fotografi che riescono a trarre immagini di una perfezione assoluta, un po’ grazie al mutare rapido dei colori, alla presenza di nebbie e foschie che rendono morbide le linee, ai piccoli agglomerati urbani ed alle chiome svettanti dei cipressi, protagonisti di tante foto.

IMG_2651

Ma è la luce – come ben sanno i fotografi – a fare la differenza. E nel senese, tra Val d’Orcia, la Val d’Arbia e la zona delle Crete Senesi, di luce ve ne è davvero tanta: è una luce mutevole e ‘fotografica’, in cui le albe ed i tramonti sbalordiscono per la girandola di colori che li accompagna: un’esplosione di mille gradazioni di rosa, rosso, arancio e blu, coltivazioni di girasoli e di mais cpaci di far scattare delle belle foto perfino ad un fotografo dilettante quale sono io! Ora poi va di moda andare alla ricerca di luoghi dove scattare foto particolarmente curate e con soggetti di sicuro interesse da poter pubblicare sul proprio account Instagram. Ecco, nella zona delle crete senesi di zone ad alto tasso di instagrammabilità ce ne sono davvero tante e poiché di tanto in tanto mi viene chiesto dove scattare belle foto per Instagram a sud di Siena, vi riepilogo brevemente i miei luoghi preferiti, quelli in cui torno spesso munita di macchina fotografica (o di Iphone), per fare il pieno di foto belle per conservare la memoria dei luoghi e sì, lo ammetto, anche per usarle su Instagram.

IMG_2648

Dove è possibile scattare belle foto per Instagram a sud di Siena? La scelta è ampia, per cui mi limito a darvi qualche informazioni sui luoghi che conosco meglio e vi invito, se ne conoscete anche voi, a scrivere nei commenti in modo da poter poi aggiornare il post anche con il vostro contributo (citazione assicurata). Importante: molti dei luoghi che nomino si raggiungono solo con un mezzo privato (non sempre i bus ci sono e se ci sono hanno spesso orari improbabili), per cui tenetene conto.

poderi toscani

  1. Una sosta quasi obbligata per tutti coloro che vogliono scattare una foto panoramica della Val d’Orcia è il parcheggio del ristorante La Foce, lungo l’omonima strada che collega Chianciano con l’Amiata e con la via Cassia. Preparatevi a scattare foto panoramiche anche negli immediati dintorni e a cercare l’inquadratura perfetta in cui ritrarre i cipressi che segnano i calanchi grigi, caratteristici della zona.
  2. Nonostante sia una cittadina diventata suo malgrado fin troppo turistica, è ancora generosa di spunti fotografici per cui  per scattare belle foto per Instagram a sud di Siena una sosta a Pienza va fatta: con i suoi vicoli, le botteghe, i palazzi nobili e la cattedrale. Da fotografare il percorso lungo le mura con affaccio sulla Val d’Orcia e le targhe delle strade dai nomi romantici, come la Via del Bacio.
  3. Da non mancare, in una gita fotografica che si rispetti, la piazza d’acqua di Bagno Vignoni: qui tra acque caldissime, vapori e cascatelle naturali avrete di che divertirvi a scattare!
  4. Sulla via Cassia fermatevi all’incirca al 189 km., tra San Quirico d’Orcia e : siete davanti al gruppo di cipressi toscani più famoso d’Italia, la cui immagine è diventata il simbolo della Toscana e della toscanitudine. Non preoccupatevi, vedrete facilmente il luogo perché in genere ci sono sempre un paio di macchine in sosta e fotografi muniti di cavalletto che tentano di scattare foto a prova di esposizione fotografica.
  5. Spostatevi nella zona di Montalcino: in stagione il soggetto più amato sono senza dubbio le vigne cariche di grappoli che daranno il prezioso Brunello ma anche se i vigneti sono a riposo in questa zona non mancano luoghi dove scattare delle belle foto: a partire dallo stesso borgo di Montalcino, dal particolare centro storico a forma di Y e con il Palazzo del Podestà o la Rocca fortificata. Da considerare anche il panorama che si ammira dalla Chiesa dell’Osservanza: colline, boschi fittissimi e, lontano sullo sfondo, la Maremma e il mare.
  6. A proposito di vigneti: le foto più belle le ho scattate lungo la strada provinciale che da Montalcino porta fino a Sant’Angelo in Colle; lungo la strada c’è un punto in cui si è immersi nei vigneti, l’orizzonte celato da ettari ed ettari di pregiati vitigni.
  7. Restiamo ancora nel Comune di Montalcino, per raggiungere l’Abbazia di Sant’Antimo, un esempio chiesa in stile romanico da togliere il fiato per quanto è bella (si dice che qui si sia fermato perfino Carlo Magno). Attorno, gli ulivi che circondano l’Abbazia creando giochi di chiaro-scuro sono un chiaro invito a scattare delle foto!
  8. Che ne dite delle mura medievali di Pienza che affacciano sulla Val d’Orcia oppure – e qui gioco in casa – della cinta muraria che racchiude il paese d Buonconvento?
  9. Non dimenticate i tramonti, le albe e, se vi posizionate in un luogo senza centri abitati, le notte stellate: c’è poco inquinamento e sembrano brillare ancora di più che altrove.

IMG_2650

Claudia Boccini

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *