Ricetta per risotto con i piselli: la carbonara sbagliata

Si può partire da una ricetta tradizionale per poi stravolgerla quasi completamente per per dare vita ad un ‘qualcosa’ che è altrettanto piacevole al gusto? Io sono quella delle sperimentazioni creative, lo sapete, difficilmente ciò che esce dalla mia cucina è identico alla ricetta originaria ma credo davvero che questa volte ho superato me stessa. Ero alla ricerca di un piatto veloce da preparare, senza dover utilizzare mille mila pentole, che apportasse la giusta dose di carboidrati e proteine e che avesse il pregio ulteriore di essere un ‘piatto unico’. In più, che avesse tra gli ingredienti i piselli surgelati perché per un errore di comunicazione ne abbiamo comprate più confezioni sia io che Francesco con il risultato di aver riempito il freezer. Anche perché dovevo smaltire una busta. Francesco è un patito della carbonara (e dell’amatriciana, della cacio e pepe, della genovese, dell’aglio, olio e peperoncino…) e la chiedeva a gran voce, io dei risotti (e come surplus avevo appena letto la ricetta del bibimbap coreano, dall’aspetto così gustoso con quel tuorlo d’uovo crudo che si cuoce amalgamandosi al riso caldo!). Quindi, che fare per mettere insieme tutte le diverse voglie ed esigenze? L’idea balenata al momento è stata: e se provassi a fare un risotto con i piselli in modalità ‘carbonara’ sbagliata?

findus2

A dir la verità della carbonara ha solo alcuni ingredienti e modalità di preparazione mentre del risotto con i piselli (il ‘risi e bisi’ di tradizionale origine veneta) conserva la bontà. In più, di pentole ne servono solo un paio (io ho usato il wok ed un padellino) e dal fornello alla tavola non passano più di 20 minuti, sufficienti a contenere appetiti insaziabili!

Cosa occorre per preparare il risotto con i piselli in modalità ‘carbonara’ sbagliata?

(tutti gli ingredienti x 2 porzioni, moltiplicate se siete di più!)

  • riso carnaroli o vialone nano: 200 gr.
  • pisellini finissimi (io ho usato i Findus): circa 300 gr.
  • guanciale affettato molto sottile: 80 gr.
  • 2 uova
  • 1 cipolla
  • 1 dado vegetale o 1 dado per soffritto (io ho usato quest’ultimo)
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • olio extra vergine di oliva
  • sale, pepe
  • poco prezzemolo per guarnire

findus3

findus4

Ed ecco come preparare, passo per passo, il risotto con i piselli in modalità ‘carbonara’ sbagliata:

  1. pulire ed affettare sottilissima la cipolla, metterla nel wok con il dado ed aggiungere circa 4 cucchiai di olio extravergine di oliva;
  2. far imbiondire ed aggiungere i piselli surgelati, far cuocere 5 minuti mescolando di tanto in tanto;
  3. aggiungere il riso e mescolare;
  4. aggiungere poco alla volta acqua calda per aiutare la cottura;
  5. nel frattempo mettere in un padellino il guanciale tagliato sottile, senza aggiunta di olio e cuocetelo fino a renderlo molto croccante (se vi piace il sapore affumicato, al posto del guanciale potete usare lo speck);
  6. 5 minuti prima che il riso sia cotto, versate il vino, controllate se occorre sale e completate la cottura;
  7. chiudete il fornello e versate nel risotto con i piselli le uova che avrete già sbattuto con un pizzico di sale e mescolatevelocemente. L’uovo dovrà rapprendersi solo con il calore del riso;
  8. disponete il risotto con i piselli in modalità ‘carbonara sbagliata’ nel piatti, aggiungete – se vi piace – una macinata di pepe, il guanciale croccante e poco prezzemolo tritato finissimo;
  9. io non ho aggiunto altro ed ho portato in tavola, ma a mio parere una spolverata di pecorino ci sta bene!

A questo piatto unico, sostanzioso, aggiungerei solo una piccola insalata ed un po’ di frutta. E  accompagnerei i risottocon i piselli ‘carbonara sbagliata’ con del buon vino rosato, ben fresco.

   findus5

Claudia Boccini

Curiosa di novità e di tendenze sociali e culturali, il mio karma è il viaggio

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *