Il ristorante gourmet Osteria La Briciola, inaspettata oasi di lusso

Ci sono momenti in cui bisogna lasciar parlare le immagini, quantomeno perché ancora non possiedo un computer che vi faccia sentire anche i profumi ed i sapori. Ed è infatti alle immagini che mi affido per cercare di condividere con voi la grande esperienza gourmet che abbiamo avuto modo di provare in un ristorante a pochi chilometri da Tivoli, lungo quella via Tiburtina che collega Roma con l’Abruzzo. Davanti alla sobria insegna del ristorante gourmet Osteria La Briciola ci saremo passati davanti così tante volte nel corso delle nostre “gite da roma” in moto da averne perso il conto, ma senza mai fermarci. Come spesso affermo, la casualità è la madre delle scoperte inaspettate ed entusiasmanti ed è stato per un mero caso – cercavano un ristorantino o un agriturismo dove pranzare al ritorno dal fine settimana sul Gran Sasso – che ci siamo fermati, complice l’insegna che indicava ‘Osteria’ ed un cancello aperto che invitava ad entrare.

Il tempo di parcheggiare ed abbiamo immediatamente compreso che no, non si trattava di una Osteria di campagna e men che meno di un agriturismo: le divise formali indossate dagli addetti alla sala, il garbo con cui si viene accolti unita all’attenzione al minimo dettaglio – uno a caso? Il cestino con diversi tipi di pane, prodotto dagli chef nel forno del ristorante viene posto sul tavolo su uno scaldavivande – sono cifra comune ai ristoranti gourmet, in cui un pranzo o una cena non hanno nulla a che vedere con il nutrirsi o, peggio ancora, con il rimpinzarsi ma, semmai, con una vitale celebrazione della competenza dello chef in cui si sposano con entusiasmo il sapore e gusto estetico ed in cui ingredienti diversi si uniscono in una storia gastronomica in cui nulla è mai casuale.

Osteria La Briciola - scorcio della sala

Osteria La Briciola – scorcio della sala

Al ristorante gourmet Osteria La Briciola pongono grandissima l’attenzione alle esigenze degli ospiti e può perfino capitare di chiacchierare a lungo con Enrico Magnanti, patron e chef del ristorante gourmet Osteria La Briciola che – dopo un percorso professionale da geometra, ha scelto di dare ascolto alla sua passione e si è trasformato in cuoco e ristoratore. Spesso il signor Enrico, dopo aver indossato un formale abito da pomeriggio e  aver affidato la gestione della cucina ai più che rodati sous-chef, lo si ritrova in sala dove volentieri risponde alle richieste e alle domande degli ospiti. Il ristorante gourmet Osteria La Briciola è simile ad un salotto curato, con pochi tavoli, tessili di pregio e quadri interessanti alle pareti, piante verdi e su tutto un giusto equilibrio di raffinatezza e di design con un servizio di sala assolutamente impeccabile.

Da segnalare la ricerca quasi maniacale dei prodotti del territorio o di nicchia, la presenza di una ‘carta degli oli’ e, non ultimo, la possibilità di scegliere menù degustazione. Specializzato sia in pietanze a base di carne che di pesce (e non mancano proposte per i vegetariani), è possibile fare un tour nel gusto e nell’arte culinaria del ristorante gourmet Osteria La Briciola sia attraverso il menù alla carta che con alcuni menù degustazione, che possono essere di tre o di cinque portate.

Osteria La Briciola - appetizer

Osteria La Briciola – appetizer

Ed è  proprio su un menù degustazione di carne da cinque portate che è caduta la nostra scelta. Incuriositi dai nomi dei piatti – tra tutti, una rivisitazione della lasagna domenicale che preannunciava grandi cose – ci siamo lasciati immediatamente sedurre da un piccolo sfizio di entrée che rielabora il classico prosciutto e melone: avvolto attorno ad un assaggio di gustosa pizza fritta vi era una fetta di prosciutto tagliato a mano da degustare brindando con un calice di succo di melone. Fresco e innovativo seppur nello stesso tempo il gusto è tradizionale!

Osteria La Briciola - la lasagna scomposta

Osteria La Briciola – “Come domenica, rivisitazione scomposta dell lasagna

A seguire il piatto ” . . . Come domenica. Rivisitazione della lasagna“, ovvero come ti smonto la classica lasagna con le polpettine e la bechamel e te la trasformo in qualcosa che assomiglia ad una opera astratta. Lasagna sbagliata o scomposta, l’hanno anche definita: polpettine di carne succosissima, gocce di bechamel, pomodorini ripieni di carne e un piccolo trancio di lasagna in cui la sfoglia anziché essere lessa, come la ricetta tradizionale vuole, è… fritta!

Osteria La Briciola  - spaghettoni Vicidomini alla Mediterranea

Osteria La Briciola – spaghettoni Vicidomini alla Mediterranea

Il menù degustazione del ristorante gourmet Osteria la Briciola prevede non uno ma ben tre primi piatti e dopo la Rivisitazione della lasagna sono entrati in scena gli spaghettoni ““Vicidomini” alla mediterranea, con un trito finissimo di erbe aromatiche e il sugo fatto con i rari pomodorini del Piennolo D.O.P. Il sapore di casa, la cucina di mamma portata a livelli stellari, i sapori pieni e puliti di un piatto che è solo apparentemente semplice (e indovinare la cottura al dente con gli  spaghettoni – sulla confezione è riportato cottura 18 minuti – non è poi così scontato).

Osteria La Briciola  - agnolotti ripieni di pollo e peperoni

Osteria La Briciola – agnolotti ripieni di pollo e peperoni

Ancora un primo, anche qui un classico dei pranzi domenicali romani proposto con nuove forme: gli agnolotti ripieni di pollo e peperoni con crema di peperone caramellato sono esteticamente belli, incredibilmente leggeri e decisamente buoni. Tre piccoli scudi dorati mantecati (la pasta è rigorosamente fatta in casa) ripieni di pollo arrostito e completati con un condimento a base di peperoni. Nonostante i miei timori, leggerissimi.

Osteria La Briciola  - filetto di vitello alle erbe aromatiche

Osteria La Briciola – filetto di vitello alle erbe aromatiche

Dopo tre piatti innovativi un classico che però riesce ugualmente a distinguersi, nel sapore e nella presentazione: il filetto di vitello con erbette aromatiche e riduzione di marsala assume le forme di un quadro, in cui le creme di verdure ed i fiori eduli creano un paesaggio impressionista. Inutile dire che il sapore e la cottura sono equilibratissimi, il marsala è solo un sentore e perfino per me che non amo troppo mangiare carne è una esperienza piacevolissima.

Osteria La Briciola  - macedonia di verdura e frutta con panna cotta al mango

Osteria La Briciola – macedonia di verdura e frutta con panna cotta al mango

Il menù prevede ora una piccola “macedonia di verdura e frutta con panna cotta al mango“, una proposta del tutto insolita in cui insieme alla frutta tagliata in microscopici cubetti compaiono anche dettagli di carote e zucchine, ugualmente di piccolissime dimensioni, annegate in una salsa a base di agrumi che aiuta a ben disporre per il successivo dessert.

Osteria La Briciola  - cubo di cioccolato bianco, lamponi e cristalli di sale

Osteria La Briciola – cubo di cioccolato bianco, lamponi e cristalli di sale

Qui entriamo nel regno della pasticceria pittorica, dove lo chef pasticcere svela un animo artistico: sia il Cubo di cioccolato bianco, cristalli di sale e mousse di lamponi – il sapore asprigno dei lamponi si esalta nella mousse e l’uso del sale e dello zucchero, della frutta e dei fiori insieme è sperimentazione vincente – che il Dolce incontro: rum, cioccolato fondente Ebène 72% e arancia  sono dolci esteticamente bellissimi ed è davvero un peccato dover ‘distruggere’ le opere di zucchero e cioccolato per poterle assaggiare (anche il gusto è pari all’estetica, va detto).

Osteria La Briciola  - Dolce incontro al cioccolato e rum

Osteria La Briciola – Dolce incontro al cioccolato e rum

Già immagino la domanda: e i costi? Incredibile a dire, ma sono assolutamente alla portata di (quasi) tutti, il menù degustazione da cinque portate prevede una spesa di 38 euro (terra) o 48 euro (mare), quello da tre portate sempre di carne 28 euro, di mare 33 euro. Scegliendo à la carte,  con porzioni più sostanziose, un primo piatto parte da 14 euro a salire. Il caffè viene servito con tre golosità – cubetto di gelato alla nocciola, crema chantilly e creme brulée –  e la cantina ha più di 300 etichette tra cui scegliere (purtroppo non posso dire nulla in proposito perché dovevamo continuare a guidare e abbiamo bevuto solo acqua) e un buon assortimento di birre artigianali e distillati.

Osteria La Briciola  - la frutta

Osteria La Briciola – la frutta

Un ristorante conviviale eppure incredibilmente intimo, addirittura sorprendente per la perfezione della cucina e del servizio di sala, un indirizzo prezioso da tenere di conto dove festeggiare con stile ricorrenze. Lo consiglio se volete regalarvi una esperienza bella, da ricordare.

Informazioni utili:

  • Il ristorante gourmet Osteria La Briciola si trova in Via Tiburtina Valeria, 106 – Km 36.500 – 00019 Tivoli (Roma). Chef Enrico Magnanti.
  • E’ aperto a cena tutte le sere, a pranzo solo sabato, domenica e festivi. Il lunedì osserva il riposo settimanale.
  • Gradita la prenotazione al numero di telefono 0774.418421 – 335 7888007

Claudia Boccini

Curiosa di novità e di tendenze sociali e culturali, il mio karma è il viaggio

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *