Visitare Parigi in estate: eventi e sorprese

Non tutti in estate scelgono mare e/o montagna per le loro vacanze: una nutrita schiera di turisti preferisce spendere qualche giorno delle proprie vacanze per visitare città d’arte o Capitali europee. E quale grande città europea è più intrigante, ricca di iniziative, affascinante e terribilmente coinvolgente di Parigi? Una città che non si ferma mai, nemmeno in estate. Anzi, visitare Parigi in estate è sorprendente perché piena di eventi e di sorprese!
Si può visitare Parigi in estate sia in modo classico – visitando musei (oh, quanto amo il Louvre, l’Orangerie, il Museo d’Orsay!), facendo lunghe passeggiate sui lunghi viali o incursioni nei magazzini più lussuosi – oppure si può scoprire la città in modo diverso, passeggiando lungo la Senna, nel verde dei parchi e partecipando ai tanti festival ed eventi organizzati per celebrare l’estate. Parigi è decisamente una città che invita a sognare!
E per chi ha scelto Parigi come meta di vacanze estive, ecco qualche piccolo suggerimento per viverla in agosto  (e in parte in settembre) in modo diverso e rilassato, perché in fondo siamo in vacanza, no? :) :
parigi 2
  • avete mai pensato di scoprire Parigi sull’acqua? I barconi (detti péniches) ancorati sulla Senna – Le Rosa Bonheur sur Seine, La Concrète, Le Flow, Le Petit Bain – sono particolarmente invitanti in estate, per divertenti serate al fresco sul fiume, in cui si beve e si balla, insieme e in allegria, fino a notte fonda;
  • una sosta dopo le lunghe passeggiate alla scoperta della città ci vuole e può essere molto piacevole se ci si ferma a bere qualcosa in relax in una delle terrazze dei tanti caffè parigini, da quelli più classici e famosi a quelli allestiti nei parchi o in location inedite di vecchie fabbriche dismesse (Parigi fa scuola anche in questo ;));
  • se siete seguaci della Decima Musa, Parigi vi stupirà: in estate il cinema classico, proiettato all’interno delle sale, “va in vacanza” ed esce trasformando in sale di proiezione piazze e giardini: cinema all’aperto ci sono in diversi luoghi della di Parigi, dal Parco della Villette al Domaine de Saint Cloud, ed è sempre un piacere godersi un film seduti sull’erba o comodamente allungati su una sedia sdraio (ma ricordatevi un golfino, che se a Parigi le giornate sono calde, di sera la temperatura rinfresca);
  • nell’ultimo fine settimana di agosto (dal 24 al 26) al Domaine National de Saint-Cloud si terrà “Rock en Seine”, un evento rock tra i più apprezzati con concerti di ospiti internazionali – per sapere chi parteciperà all’evento, leggete il programma di Rock en Seine);
  • il rock vi piace ma preferite la musica classica? Come direbbero a Parigi, pas de problème, nessun problema: fino al 2 settembre al Parco Floreale di Vincennes c’è il Festival “Classique au vert”, mentre dal 1° al 16 settembre, al Giardino botanico di Parigi, al Bois de Boulogne e al Parc de Bagatelle, si terrà il Festival di musica classica con giovani pianisti;
  • sempre bello e romantico è il Canale dell’Ourcq e fino al 26 agosto sulle sue rive si svolge il festival “L’estate al canale” con balli, concerti, attività nautiche, proiezioni di film e crociere sull’acqua;
  • voglia di un’esperienza insolita e da ricordare? Che ne dite di visitare le Caves du Louvre, cantine del ‘700 che si trovano proprio accanto al famoso museo, ben 600 metri quadri da esplorare attraverso un percorso sensoriale  con tanto di degustazione finale o la possibilità di partecipare ad un laboratorio per creare il proprio vino;
Per spostarsi velocemente e senza stress a Parigi, anche in estate è utile munirsi di due carte turistiche capaci di far risparmiare:
  • il Paris Pass Lib’ è una tessera multi-servizi che include crociere sulla Senna, giri sul bus turistico, accessi gratuiti ai musei con ingresso prioritario (tra cui Versailles, Louvre, Arco di Trionfo dove c’è sempre fila!), ingresso alla Tour Eiffel  e tutti i trasporti pubblici – bus, metro, tram, ferrovia leggera RER – illimitati.
  • il Paris Museum Pass garantisce l’accesso illimitato per 3, 4 o 6 giorni a oltre 50 luoghi culturali e a tutti i grandi musei. Il costo varia in base alla durata della carta, che può essere per 2 giorni (48€), 3 giorni (62€)  o 6 giorni (74€);
Trovate tutte le informazioni utili sul sito ufficiale dell’Ente del Turismo francese www.parisinfo.com
 parigi 1
(post in collaborazione con Atout France, Agenzia per lo sviluppo del Turismo Francese)
Claudia Boccini

Curiosa di novità e di tendenze sociali e culturali, il mio karma è il viaggio

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *