Le nuove divise Alitalia di Alberta Ferretti celebrano il Made in Italy

Ho già la valigia pronta e la macchina fotografica al collo e non vedo l’ora di raggiungere l’aeroporto di Fiumicino per quella che è a tutti gli effetti una breve fuga che sa un po’ di follia ed è capace di far scorrere l’adrenalina come non mai: insieme ad altri blogger dell’Associazione italiana travel blogger, tra poche ore mi imbarcherò su un volo Alitalia per raggiungere Londra e raccontarvi tramite i social – prima e dopo il volo – alcune novità che riguardano l’immagine della compagnia aerea italiana, che per rafforzare il suo ruolo di ambasciatrice del Made in Italy ha scelto di innovare alcuni segmenti della ristorazione di bordo per i voli in partenza dall’Italia, affidando a Gambero Rosso il compito di creare nuovi menù in cui siano ben presenti i buoni sapori italiani ed ha chiesto alla stilista Alberta Ferretti di realizzare le nuove divise del personale di terra e di volo.

Le nuove divise Alitalia disegnate da Alberta Ferretti sono outfit sobri e sofisticati e hanno più di un richiamo sia alla Compagnia aerea che al tricolore italiano; soprattutto, assicurano comfort e praticità. Realizzate in un pregiato tessuto fresco lana, i tagli sono sartoriali con linee asciutte e contemporanee mentre il colore dei tessuti, un blu notte reso brillante da dettagli preziosi come i bottoni color oro satinato su cui è riportato il logo Alitalia o le fibbie che stringono in vita le ampiezze degli eleganti impermeabili, riprende la tradizione delle divise aeronautiche. Nei completi delle assistenti di volo e delle assistenti di terra i polsi delle giacche e degli abiti vengono poi enfatizzati tramite un nastro in gros-grain nei colori rosso-blu-verde (un chiaro richiamo ai colori Alitalia) che nelle giacche diventa anche una cintura che ricorda un obi giapponese, Gli stessi colori sono ripresi nei foulard e nelle cravatte che completano le divise.

Le nuove divise Alitalia vogliono rispondere a concetti come praticità, stile, eleganza ed esaltazione del Made in Italy (i materiali sono tutti italiani) e il set di capi di abbigliamento che compongono la nuova dotazione prevede, per le donne, una giacca da abbinare a gonna o pantaloni, un elegante abito a tubino con maniche a tre quarti lungo al ginocchio, estremamente femminile ma comunque facile da portare, un impermeabile con una calda imbottitura trapuntata staccabile oltre a guanti, borsa e scarpe decolleté mentre per l’equipaggio e gli assistenti di volo l’eleganza del completo blu scuro diventa moderna con le colorate cravatte regimental, sempre con i colori della Compagnia, e con le sottili sottolineature in tessuto verde che compaiono sui bordi delle tasche della giacca. Pensando alle diverse attività degli equipaggi di volo, la stilista ha disegnato anche un comodo grembiule ed un gilet, che riprendono i colori base delle divise.

I tessuti utilizzati per le nuove divise Alitalia disegnate da Alberta Ferretti sono di grande qualità ed al già citato fresco lana si affianca il twill di seta per foulard e cravatte, filati di pura lana per gilet e maglioni, cuoio per le calzature, le borse ed i guanti. E’ interessante segnalare che Alberta Ferretti ha disegnato la collezione Alitalia in stretto contatto con il personale della compagnia, di cui ha accolto esigenze e richieste: il risultato è una divisa pratica che è un vero e proprio ‘comodo abito da lavoro’ che riesce ad assecondare i movimenti in un ambiente ristretto come quello di bordo, pur non abdicando allo stile.

Vi accennavo poi alle innovazioni nel menù di bordo, che migliora una volta di più la qualità del catering e diventa una vetrina dei sapori italiani grazie alla collaborazione con Gambero Rosso. Il nuovo menù valorizza prodotti territoriali e produzioni regionali per esaltare la ricchezza gastronomica del nostro Paese e verrà proposto in tutti i voli intercontinentali in partenza dall’Italia nella Classe Magnifica (la business di Alitalia per il lungo raggio) e innovazioni nel menù di bordo ci saranno anche in economy ed economy premium (solo sui voli intercontinentali), ad esempio si potrà scegliere tra Ravioloni di Mare preparati con pasta fresca all’uovo farcita con cappesante e gamberi e quindi condita con salsa al salmone, gamberi e rucola e il Filetto di Manzo brasato con salsa al pepe verde mentre su alcuni voli internazionali di durata maggiore di 3 ore (es: Mosca) al posto del semplice snack verrà offerto un vero pasto servito su vassoio, con più pietanze da assaggiare.

Scusate, ora devo proprio andare… mi stanno chiamando per l’imbarco! :)

Per seguirmi sui social:

  • Twitter – @ClaudiaShanta
  • Facebook – La Bussola e il Diario
  • Instagram e Instagram Stories: @claudiaboccini

L’hashtag ufficiale dell’evento è #WEAREALITALIA

IMG_7753

Claudia Boccini

Curiosa di novità e di tendenze sociali e culturali, il mio karma è il viaggio

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *