La Pesceria Barberini, ristopescheria di Roma

La pausa pranzo in ufficio deve per forza essere a base di panini, pizzette, insalate e al più insalate di riso? O si può pensare ad un pranzo di lavoro che sia qualcosa di più, che unisca la semplice sosta dalle attività lavorative (il famoso “recupero psico-fisico”) ad una esperienza dove il buon cibo, la qualità ed una preparazione curata vanno a braccetto? Se lavorate (o vi trovate) a Roma dalle parti di Piazza Barberini (in Via di San Basilio, per l’esattezza) ogni tanto potete abbandonare i vostri panini o il porta pranzo da cassa perché avete una possibilità in più: la Pesceria Barberini è un indirizzo da annotare se siete amanti del pesce e se volete dare un twist alle vostre pause pranzo. La Pesceria Barberini (non non mi sono sbagliata a scrivere, è proprio così, senza l’H) è a metà tra una vera e propria pescheria – ed all’ingresso del locale fa bella mostra sul banco il pesce che arriva dritto dai pescherecci del Porto di Anzio o dai mercati ittici laziali o toscani –  ed un ristorante tradizionale specializzato in piatti di pesce.

pesceria1

Potrebbe sembrare solo un ristorante con banco pesce ma non è così: la Pesceria Barberini propone alla folta schiera di impiegati dei vicini uffici – a prezzi inferiori rispetto a quelli del menù del ristorante – dei piatti pronti per essere portati via (il famoso take away, ma in questo caso di grande qualità). Fornisce inoltre il comodissimo servizio “pronto cuoci” (provato da alcune colleghe, con grande soddisfazione), ovvero si passa all’ora della pausa pranzo, si sceglie sul banco il pesce, i frutti di mare o i crostacei, si decide il tipo di cottura o la ricetta ed alla fine della giornata lavorativa, al momento di tornare a casa, si ritira la teglia con la cena bella e pronta, solo da mettere in forno o in padella. Non propriamente economico ma molto comodo e pratico!

pesceria4

Il locale che ospita la Pesceria Barberini non è molto grande ed i tavoli destinati alla zona ristorante non sono tantissimi (è fondamentale prenotare). L’ambiente è fresco e arredato nei toni del blu con decori marinari (a me ricorda nei colori una taverna greca) ed i tavolini sono piuttosto vicini tra loro. A mio parere non è un ristorante adattissimo a cene romantiche – insomma, se vi  chiamate pucci pucci i vicini vi sentono :)  – mentre lo è per cene tra amici o in famiglia. In ogni caso, presso la Pesceria Barberini c’è più sostanza di apparenza e lìasso nella manica è rappresentato dagli antipasti con il sapore di mare, dai crudi di pesce di eccellente qualità e da primi piatti dove la pasta è cotta a puntino (cosa non fda tutti!).

pesceria2

Dietro le quinte della Pesceria Barberini ci sono due pionieri del concept della ristopescheria, Stefano (esperto del mercato ittico) e Fabrizio (che di mestiere gestisce ristoranti ed ha collezionato una lunga serie di successi) mentre ad accudire i clienti c’è uno staff efficiente e gentile. Alla Pesceria Barberini si affianca la Pesceria Re di Roma (zona via Appia), che in un locale dall’arredamento minimal privilegia il take-away, lo street food e gli aperitivi a base di pesce; ovviamente, è ugualmente presente il banco del pesce fresco.

pesceria3

Di recente ho provato la cucina della Pesceria Barberini a cena (e non come altre volte è successo in forma take away per la pausa pranzo) e ho confermato il mio giudizio complessivo sul locale: buona la frittura mista che non risulta pesante e giustamente croccante, apprezzabile il soutè di cozze accompagnato da crostini croccanti da intingere nel saporito sughetto, delicati ma gustosi i paccheri con scampi, mazzancolle, fiori di zucca, pachino e pecorino in scaglie mentre gli spaghetti con le vongole erano semplicemente perfetti, cottura al dente e giusta mantecatura. Unica perplessità – ma non è certo per i dolci che si va alla Pesceria Barberini – sulla torta-tiramisù che per i miei gusti era troppo grassa, come se al posto del mascarpone ci fosse stata una crema al burro. Ad accompagnare la cena, un Traminer dell’Alto Adige, fruttato e leggermente mosso.

pesceria5

Come tutti i locali dove si mangia pesce di qualità, anche la Pesceria Barberini non è economica tuttavia il rapporto qualità prezzo è davvero buono ed anche le porzioni sono adeguate ad un appetito medio. Ad esempio, giusto per fare qualche esempio, i primi piatti oscillano tra i 12,5€ ed i 14,5€, il polpo alla catalana 9,5€, il soutè di cozze 9,5€, la spigola in crosta di patate 16,5€ mentre i dolci hanno un costo di 6€

PESCERIA_Interni-collage

 Informazioni utili:

  • La Pesceria Roma:
    • Pesceria Barberini – Via di S. Nicola da Tolentino, 23, è una via laterale di Piazza Barberini (orario continuato da lunedì a sabato dalle 12:00 alle 24:00, chiuso domenica). Ricordatevi che si trova in zona ZTL (zona a traffico limitato) e quindi vi conviene cercare parcheggio prima dei varchi; in ogni caso è ben collegata dalla metropolitana A e da numerose linee di autobus.
    • Pesceria Re di Roma – Via Appia 234, Roma
(annotazione: per una questione di privacy le foto del locale della Pesceria Barberini sono tratte dal sito ufficiale:  il locale è sempre molto affollato e spesso frequentato da manager dei vicini uffici , che non amano essere ripresi)
Claudia Boccini

Curiosa di novità e di tendenze sociali e culturali, il mio karma è il viaggio

Potresti trovare interessanti anche questi posts!

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *