In vacanza a Vila Nova de Milfontes, tra oceano, fiume e entroterra

Nel progettare l’itinerario del viaggio in Portogallo, abbiamo tenuto conto dei luoghi che avremmo voluto visitare nonché di quelli migliori per pernottare, possibilmente in cittadine in posizione chiave per sfruttare al massimo il poco tempo a disposizione e, se necessario, proseguire con le ‘esplorazioni‘ locali anche nel tardo pomeriggio. Nasce così la scelta di fermarsi a dormire a Vila Nova de Milfontes, una località turistica e balneare portoghese posta alla foce del fiume Mira e vicino ad alcune delle spiagge più belle e conosciute della zona. Andare in vacanza a Vila Nova de Milfontes è una scelta che fanno innanzitutto molti portoghesi, in quanto è una destinazione ancora relativamente poco conosciuta dal turismo internazionale – un po’ come tutto l’Alentejo, che (fortunatamente) è ancora in gran parte poco turistico. Prima di arrivare a Vila Nova de Milfontes, dopo essere atterrati la mattina a Lisbona e aver avuto un primo assaggio del Portogallo rurale e marittimo prima a Setúbal e quindi ad Alcacer do Sal (una  località capace di far innamorare totalmente e che abbiamo raggiunto con un viaggio lento, seguendo le infinite strade provinciali immerse nei boschi dove prevalgono le querce da sughero e i pini marittimi), abbiamo avuto un meraviglioso assaggio di panorami oceanici lungo la strada che da Sines – una grossa città industriale da cui siamo scappati quasi subito – passa accanto alla costa vicentina, in un susseguirsi di spiagge deserte e bellissime, scogli che emergono aguzzi (e un po’ inquietanti) dall’acqua e di coste che scendono a strapiombo sul mare, schiaffeggiate dalle onde impetuose.

vilanova de milfontes 7

La strada panoramica da percorrere è la M1109, che arriva fino alla località balneare di Porto Covo e consente numerose deviazioni per fare soste panoramiche, a partire da Praia de São Torpe, che sarebbe una spiaggia spettacolare se alle spalle non ci fosse l’incombente ed orribile struttura della Centrale Elettrica di Sines (però il chiringuito Trinca Espinhas vale la sosta!) e proseguendo con la Praia de Morgavel, dove il parcheggio si trova alla sommità di un costone di roccia che scende a capofitto fino alla spiaggia e poi ancora la Praia Samoqueira e, quasi alla fine della strada, la Praia Grande de Porto Covo, che si trova già nel comune della località marittima. Proseguendo da Porto Covo per raggiungere Vila Nova de Milfontes, vi consiglio poi di fare una breve deviazione per raggiungere la Praia da Ilha de Pressegueiro, con un vecchio forte a dominare l’omonima isoletta che si trova a breve distanza dalla costa (dove c’è il rudere di un altro  insediamento militare). Sono pochi chilometri ma da percorrere a velocità lenta (meglio, lentissima!) per cogliere ogni dettaglio e respirare aria che sa di campagna, di mare, di libertà.

vilanova de milfontes 9

Dopo aver attraversato campi coltivati, boschetti radi a causa del forte vento che arriva dall’Oceano ed aver apprezzato panorami bellissimi e quasi privi della presenza dell’uomo, l’arrivo a Vila Nova de Milfontes riporta alla realtà urbana: per quanto sia una cittadina piccola che in inverno a malapena raggiunge i 5.000 abitanti stanziali (ma in estate decuplicano con l’arrivo dei villeggianti, perché andare in vacanza a Vila Nova del Milfontes è davvero una buona scelta) è molto organizzata ed ha tanti servizi turistici tra cui alberghi, campeggi, un ostello, numerosi negozi e supermercati, tanti bar e ristoranti e agenzie che organizzano escursioni. Vila Nova de Milfontes è, insomma, la meta perfetta per chi vuole trascorrere le sue vacanze al mare in Portogallo, godere di clima caldo ma ventilato, fare attività sportive e balneari senza timore di annoiarsi, perché i giorni (e le serate) sono allietati da feste ed eventi. Inserita nel territorio protetto e ancora selvaggio del Parque Natural do Sudoeste Alentejano e Costa Vicentina, i turisti e i visitatori hanno la possibilità di fare escursioni, trekking, cicloturismo e dedicarsi ad attività naturalistiche in un ambiente naturale ancora incontaminato e con un ecosistema unico in cui si uniscono le specificità del mare e del fiume.

vilanova de milfontes 19

Ma non pensate che Vila Nova de Milfontes sia una città nata per il turismo: la sua storia è antica, risale addirittura al 1485 quando venne fondata dal re Giovanni II con funzioni di avamposto di difesa e centro di scambi mercantili con l’entroterra dell’Alentejo. Il suo porto (ricavato nell’estuario del fiume) era particolarmente sicuro e utilizzato come rifugio in caso di tempeste ma nulla poteva nel caso di attacchi di pirati che facevano razzia e che nel 1590 arrivarono perfino a distruggere la città. Solo con la costruzione del piccolo ma possente Forte de São Clemente ad inizio 1600 (oggi trasformato in un resort privato, si visita solo all’esterno), la città inizia ad avere un ruolo consolidato come punto di approvvigionamento per tutti coloro che da Lisbona dovevano raggiungere le città del sud o i diversi forti militari dislocati lungo le coste del Portogallo.

vilanova de milfontes 10

Andare in vacanza a Vila Nova de Milfontes: cosa vedere

Sebbene Vila Nova de Milfontes sia una cittadina piccola, non è per nulla priva di attrattive! Oltre a visitare gli esterni medievali del Forte de São Clemente ed entrare nella Chiesa de Nossa Senhora da Graça, si può passeggiare tra le caratteristiche stradine acciottolate del centro storico dove si incontrano le tipiche abitazioni portoghesi bianche con gli infissi dipinti in blu o giallo zafferano e le semplici abitazioni tradizionali dei pescatori, in pratica una casetta disegnata da bambini con una porta, due finestre ed i tetti realizzati con incannucciate e tegole (alcuni tra i più vecchi e trascurati mostrano preoccupanti avvallamenti o crolli) oppure passeggiare costeggiando l’estuario pwer arrivare fino al faro, da cui si ha una bellissima vista sulla costa e sulle spiagge.

vilanova de milfontes 3

Uno dei monumenti curiosi di Vila Nova de Milfontes si trova in Praça da Barbacã, proprio davanti all’ingresso del Forte. E’ un modellino di un vecchio aeroplano che sembra protendersi verso l’infinito e che celebra il primo volo transcontinentale dal Portogallo a Macao, ad opera degli aviatori Brito Paes, Manuel Gouveia e Sarmento Beires, che il 7 aprile 1924 partirono dal campo di volo di Campo dos Coitos, vicino a Milfonte, con il loro aereo Patria fino a raggiungere il territorio asiatico.

vilanova de milfontes 21

Per chi ama la buona tavola, andare in vacanza a Vila Nova de Milfontes sarà fonte di gran belle sorprese perché ci sono ottimi ristoranti sia nel centro della cittadina che nelle immediate vicinanze ed anche nei bar con cucina (spesso più economici) non si resterà delusi. Il pesce dell’Atlantico, l’immancabile bacalhao (buonissimo, io ne vado matta e non c’è stato giorno del viaggio in Portogallo che non ne abbia assaggiato almeno un po’) e la carne e le verdure che provengono dall’entroterra alentejano, con formaggi saporitissimi e vino corposo. Non mancano nemmeno i classici dolci conventuali del Portogallo e uno dei classici della cucina lusitana – ma conosciuto bene anche in Italia, almeno mia nonna lo preparava spesso – il budino di latte o ‘latte alla portoghese’.

vilanova de milfontes 20

Gli sportivi non resteranno delusi: attorno alla città di Vila Nova di Milfontes si diramano diversi sentieri ben tracciati e segnalati, il più famoso è forse il sentiero dei pescatori che arriva fino a Porto Covo passando a ridosso della linea costiera; altrettanto non mancano tracciati da percorrere in mountain bike oltre a campi da tennis e campi di calcio e calcetto. Uno dei vantaggi a favore di Vila Nova de Milfontes è rappresentato dal suo estuario dalle acque calme, che permette di praticare kayak e sup (semplificando, è la tavola da surf che si usa con le pagaie, stando in piedi); le spiagge che vi si affacciano, di sabbia fine e dorata, sono adatte per famiglie e bambini. E rispetto alla gelida acqua dell’Oceano l’acqua dell’estuario è leggermente più calda per fare il bagno, anche se bisogna sempre stare attenti al gioco delle correnti.

vilanova de milfontes 22

Andare in vacanza a Vila Nova de Milfontes: le spiagge

Il mare è la ragione di essere di Vila Nova de Milfontes e con il mare, le spiagge. Ed è un mare bello, in alcuni tratti sconvolgente per la grande potenza delle onde impetuose che noi, abituati al placido Mediterraneo, difficilmente immaginiamo. Per quel che ci riguarda, siamo riusciti a fare una capatina solo alla spiaggia di Praia di Farol (sull’estrema propaggine di Vila Nova de Milfontes) e alla Praia de Franquia, a due passi dal nostro hotel mentre poco distante dalle ultime case della città, raggiungibile con una passeggiata a piedi in mezzo alla dune, c’è la Praia do Carreiro das Fazendas. Dall’altro lato dell’estuario rispetto alla città c’è invece la Praia das Furnas, che si raggiunge o con il traghetto che attraversa l’estuario del Mira  (costo 3€ per viaggio di a/r, solo nel periodo di alta stagione) oppure con la macchina, superando il ponte sul fiume e prendendo dopo circa un chilometro sulla nazionale la strada sterrata a destra che porta fino al punto di ristoro Oásis. Si tratta di spiagge che, per la loro vicinanza al centro abitato, in piena estate sono particolarmente affollate. Ovviamente in febbraio c’eravamo solo noi insieme a qualche pescatore! Per chi cerca spiagge (relativamente) meno affollate, in albergo mi hanno segnalato la spiaggia di Malhão, in direzione di Porto Covo (che però richiede la macchina per arrivarci).

vilanova de milfontes 30

Andare in vacanza a Vila Nova de Milfontes: informazioni generali

  • Meteo: inverno mite, primavera ed autunno piacevoli (con forte escursione termica tra giorno e notte), estate con punte di caldo elevate (35-40 gradi) ed afose durante le ore centrali della giornata, mitigate dalla brezza oceanica. Noi ci siamo stati nella seconda metà di febbraio ed abbiamo trovato giornate tiepide.
  • Turismo: scelta come meta di vacanze prevalentemente dai portoghesi, è una destinazione adatta ad ogni età, con un occhio di riguardo alle famiglie ed agli sportivi. Per la qualità dei servizi, è uno dei luoghi scelti dai pensionati che scelgono il Portogallo come ‘buen retiro’. Molto cordiali gli abitanti ed i commercianti sebbene in febbraio qualche esercizio commerciale era chiuso.
  • Sport: in città sono presenti noleggi di kayak, di sup e di surf. I non esperti dovrebbero evitare di avventurarsi nell acque dell’Oceano, sia per la forza delle correnti che per i numerosi (ed inquietanti) scogli che emergono lungo il litorale.

vilanova de milfontes 27

  • Hotel e strutture di soggiorno: diversi alberghi, numerosi B&B, alcuni campeggi e case private in affitto. Da quel che ho visto, ci sono anche spazi per parcheggiare i camper. Noi abbiamo scelto di alloggiare in un hotel poco distante dal Forte, dal centro e a distanza di passeggiata dal Faro, praticamente sopra la Praia de Franquia. L’hotel, il 4 stelle HS Milfontes Beach, ha un buon rapporto costo/qualità (abbiamo speso 79€ per una camera doppia con colazione e cena inclusa per due persone) ed ha una piscina ed una palestra. Sebbene ospitasse la nazionale polacca di kayak, il silenzio era comunque garantito. Buona la qualità della ristorazione (a buffet, con ampissima scelta) e dalla terrazza dell’hotel si vede, proprio davanti, l’estuario del fiume Mira e la spiaggia di Furnas. Se siete curiosi di conoscere i prezzi degli alberghi di Vila Nova de Milfontes, potete provare a ‘giocare’ con Booking.

Booking.com

  • Shopping: come già accennavo, a Vila Nova de Milfontes non mancano certo negozi! Anzi, alcuni sono davvero piacevoli da visitare perché nella cittadina lavorano artigiani che vendono direttamente al pubblico: abbigliamento, tessuti, monili e gioielli, oggettistica di arredo per la casa. Non mancano ovviamente i consueti negozi di souvenir e le chincaglierie dove trovare di tutto e di più. Notevole la presenza dei negozi che vendono vernici e materiale per il fai da te (sarà per questo motivo che quasi tutti gli intonaci delle case sono di un bianco luminoso e perfetto?),
  • Come arrivare da Lisbona: a Vila Nova de Milfontes non c’è ferrovia, per raggiungerla si può noleggiare un’auto (molto utile anche per visitare i dintorni e la regione dell’Alentejo) oppure prendere l’autobus della compagnia Redo Expressos che parte alle 15.30 dalla stazione di Lisbona Oriente ed arriva alle 18.30. Altri autobus partono da Lagos (Algarve) alle ore 9.00 e 15.20, con un tragitto di circa un’ora e 45 minuti. Insomma, meglio la macchina!

vilanova de milfontes 29

Claudia Boccini

Curiosa di novità e di tendenze sociali e culturali, il mio karma è il viaggio

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *