Hotel Posta

Se anziché essere una struttura turistica l’hotel Posta di Moltrasio fosse una persona, sarebbe sicuramente una bella signora abituata a frequentare il bel mondo, la sua giornata divisa tra concerti, prime teatrali, sartorie artigianali e librerie.
E come una bella signora l’hotel Posta si presenta sempre curato (ma non truccato), per accogliere con affetto e spontaneità i suoi ospiti.
Gli arredi eleganti, la terrazza vista lago che rende ogni attimo trascorso magico, la cordialità dello staff e la cura della cucina ne fanno un indirizzo speciale per chi vuole trascorrere qualche giorno immerso nell’atmosfera del Lago di Como. Romantica ma non sdolcinata, l’atmosfera che si vive al Posta è soffusa della solida tradizione di albergatori che si tramanda da più generazioni.
Al Posta non c’è mai uniformità e standardizzazione, l’impersonalità non si sa nemmeno cosa sia: le poche stanze, sono soltanto 17, consentono di raggiungere l’eccellenza e di curare il soggiorno dei clienti (ops! no, degli ospiti!) fin nel più minuto dettaglio. Unicità anche negli arredi delle stanze e nei tessili utilizzati: nessuna camera è uguale all’altra sebbene tutte posseggano i migliori comfort che ci si aspetta da un hotel a 3 stelle, compreso il wifi gratuito, il set coffee maker, l’ accappatoio, le ciabattine e la welcome water.
Un capitolo a parte è la colazione servita in veranda: accanto ai fragranti cornetti, alle marmellata fatte in casa e al non sempre consueto assortimento di salumi, formaggi, biscotti, pane e fette biscottate, sul tavolo ci sono le torte e le crostate appena sfornate dallo chef.

La comodità di avere proprio davanti all’hotel l’imbarcadero per spostarsi lungo il lago di Como e la possibilità di parcheggiare la macchina in garage (benefit raro da queste parti…) semplificano e migliorano l’esperienza “Lago di Como”.

A favore dell’hotel Posta di Moltrasio anche l’ottima posizione (Como è a non più di 10 minuti di auto) e il clima rilassato che avvolge l’intera struttura.
Claudia Boccini

Curiosa di novità e di tendenze sociali e culturali, il mio karma è il viaggio

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *