Pistoia la casa di Artemura ed il giardino

6a

A Pistoia gli hotel, le pensioni ed i B&B non mancano davvero: la ricettività turistica locale possiede un colorato bouquet di proposte da offrire ai turisti. Ma c’è un posto, quasi nel centro della città, che ha qualcosa di speciale e che nasconde al suo interno segreti magici e misteriosi. Al Residence Artemura ci siamo arrivati un po’ per caso, ospiti in occasione dell’evento “Un altro Parco in Città” e, fin da subito, dai sorrisi divertiti ed anche un po’ maliziosi di chi ci accompagnava abbiamo capito che l’alloggio che ci avrebbe ospitati non sarebbe stata una comune stanza di hotel!

6l

Ricavato dalla ristrutturazione del settecentesco Palazzo Fancelli, Artemura mette a disposizione degli ospiti 20 appartamenti caratterizzati dall’esclusività degli arredi e dall’uso dei materiali toscani tradizionali. L’appartamento che ci era stato riservato è infatti ricavato nell’altana che domina il panorama dei tetti di Pistoia, un monolocale arredato in stile etnico e attrezzato di ogni comodità.

6d

6e

Salendo per una moderna scala a chiocciola di cristallo, ci si trova sul soppalco – ugualmente di cristallo! – circondato da 4 pareti dove ampie finestre si aprono sulla città. Nel mezzo, l’unico arredo presente: uno scenografico, immenso, quasi imbarazzante letto rotondo protetto da una candida zanzariera!

6c

Sebbene sia io che il Franz non siamo particolarmente inclini alle romanticherie (eh, a una certa età…), la visione di insieme fatta di tulle, pizzi, rose, luci, cristalli ed effetti speciali – ci ha fatto precipitare in una novella dalla trama zuccherosa. Va detto: la sensazione che si prova svegliandosi al mattino con il sole che entra potente attraverso i vetri, affacciarsi sul minuscolo balconcino proteso verso la cupola della chiesa della Madonna dell’Umiltà e sullo sfondo le verdi montane pistoiesi, è unica!

6f

Ma è solo una volta scese le scale per andare a fare colazione – il residence non ha servizio breakfast, ma di fronte all’entrata ci sono un paio di bar con una buona scelta di pasticceria – che si scopre il segreto nascosto di Artemura. C’è un grande giardino, oltre 1000 metri quadrati di verde, fontane, edifici: e la chiesa di San Filippo, la Biblioteca Fabroniana, l’abside della Pieve di S. Andrea sono le sue mura.

 6h

Nel giardino vengono sovente ospitati eventi culturali e cerimonie private, ancor più spesso matrimoni che trovano una dimensione elegante e raffinata, mentre graziosi gazebo in ferro battuto diventano lo sfondo privilegiato per le foto (e in caso di pioggia le eleganti sale interne dalle ampie volte garantiscono sicuro riparo).

 6b

Artemura è una residenza pistoiese legata al tema del viaggio, che ritorna frequentemente nelle suppellettili e nell’uso di arredi in stile orientale: in questo palazzo è infatti nato il pistoiese Ippolito Desideri, il primo italiano a raggiungere il Tibet nel 1715 e spesso viene scelto come dimira da turisti stranieri.

6g

Claudia Boccini

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *